Sanremo 2013: i peggio vestiti delle prime due serate

bar-raphaeli-sanremo

Credits: Corriere della sera – LaPresse/Fabio Ferrari

Bar Refaeli è una delle donne più belle del mondo. E finalmente ieri sera, dopo la seconda serata del Festival di Sanremo, c’è stata giustizia anche per una ciospa come me, perché almeno abbiamo sfatato un mito: No, anche sei la donna più bella del Pianeta, non è vero che puoi metterti addosso il primo straccetto che trovi nell’armadio.

Cioè, trasformatemi una sera in Bar Rafaeli (che in un BAR mi ci sono già trasformata, se penso al numero di bottiglie vuote che mi fanno compagnia queste sere di Sanremo) e datemi l’occasione di andare all’Ariston dalle nove a mezzanotte. Di certo non mi vestirei da ‘Catwoman Nostra Signora dei Centrini‘, ma sfoggerei qualche Valentino Vintage, un abito lungo di Jill Sander, un Alexander McQueen. Ma qualcosa di forte, ragazzi, non ste cose annacquate che abbiamo visto ieri sera.

Quindi per me bocciata la Bar, che con quel corpo che si ritrova avrebbe potuto farci cadere la lingua per terra e l’autostima agli Inferi, e invece ci ha fatte persino sentire meno sfigate di una che si presenta a una Festa con l’abito sbagliato.

Bocciatissima Chiara, che mi fa tanta tenerezza sempre come un pulcino bagnato, e mortacci se solo potessimo noi di Trashic infilarci nel suo camerino e pettinarla, truccarla e vestirla come si deve, che questa ragazza ha una sua bellezza sincera che secondo me andrebbe proprio valorizzata. Io qui non so cosa abbia combinato Alberta Ferretti o la sua sarta, ma qualcosa non ha funzionato.

chiara-sanremo-look-alberta-ferretti

Credits: Corriere della sera – Fabio Ferrari/LaPresse

Se sulla carta il bozzetto dell’abito sembrava stratosferico, una volta indossato non era assolutamente come da modello. Il top nel bozzetto aveva una bellissima forma a cuore e poi un inserto di pizzo trasparente. Niente ricami e centrini laterali (ma che è sta moda del centrino?), niente collo asimmetrico e soprattutto spalline tipo canotta!
Allora, qui il ‘problema’ è che Chiara è alta sei metri ed è piuttosto slanciata, ma ha delle gambe ‘piene’ e non ha il fisico per indossare quei pantaloni. Se poi sopra ci metti la vestaglietta dei bigodini di mi nonna, invece del top previsto… tutto è uno sfacelo. Povera Chiara. A X-Factor la vestivano davvero meglio!

simona-molinari-sanremo-look

Credits: Corriere della sera – Ansa/Claudio Onorati e La Stampa

Poi arriva Simona Molinari vestita da majorette di Babbo Natale. Un vestito rosso e argento con le stelle di Natale, troppo corto, a forma di giacca, troppo scollato, troppo brillantinoso, troppo tutto. E cosa ci potevamo abbinare a questo vestito? Un paio di crocs? No, certo, le scarpe volanti da renna di Babbo Natale.
Figlia mia, hai una bellissima voce, sei figa, hai un fisico perfetto. Potevi opporti ai tuoi manager e invece di vestirti da Uovo Kinder potevi osare – per esempio – un pantalone palazzo con scarpe bellissime, una camicia trasparente chicchissima, oppure un lungo vestito verde smeraldo come quello di Keira Knightley nel film Espiazione. Te lo metti stasera? Eddai, ti starebbe benissimo!

maria-nazionale

Credits: La Stampa

Infine chiudo con un lungo abbraccio a Maria Nazionale. Che forse pensava di essere su Real Time a ‘Vestito da damigella cercasi’, e si è presentata con un innovativo abito Anni 90 con monospalla con manica a palloncino e balze, colore fluo, aderente, scollato, e che sembra tanto fatto di poliestere 100%.
Maria, bella guagliona, ascolta ammè: stasera nu paio di jeans e na camicietta scullata, che stai nu babbà.

Commenti

  1. La cacace sta ancora cercando il suo vestito!

  2. L’ovino kinder Christmas edition!
    evviva Bar, che oltre che essere bella è anche così generosa da prestare il fianco a essere perculata.
    Io al Bar preferisco l’osteria. e si vede.

  3. sembra una carrellata sugli anni Novanta!
    Salvo comunque Bar, una ragazza con gli occhi che sorridono può mettere ciò che vuole 😉

  4. Pure la Bar pareva avecce i cotechini al posto delle coscette di pollo con quell’abituccio tutina sobrio sobrio.
    Che poi, secondo me, quella tuta sarebbe pure abbastanza figa, ma non è telegenica.
    Già l’abito nero in tv non rende, mettece pure i pizzi presi da sotto il televisore de mi nonna, hai fatto il danno.
    Per dire se quella entra conciata così al ristorante se gira pure er topo sottoterra eh. E non di sicuro per dirle ammazza che cotechini.
    Poi quella è stata co Leo, che a me me piace tutto.

    L’ovo kinder de natale per me era figa! Questo è uno degli outfit di cui parlo quando dico che se non voi mette l’abito da dress-code allora ce devi fà chiacchierà sopra. E qui avoja a chiacchierà. Le ali sulle scarpe me l’ero perse!

    Posso dire che Malika stilisticamente mi ha un tantino deluso? Era tutto bello ma la deriva Whinehouse bionda secondo me non le dona molto.

  5. E lo sapevo che la tutina era al primo posto! Probabilmente lo scopo era alzare l’audience attirando su rai uno qualche maschietto dai gusti poco raffinati. Mi sa che non chiederò a mio marito il suo parere, voglio illudermi che sia un maschio evoluto…
    Troppo simpatica l’immagine dell’Ovetto Kinder. Molto appropriato al martedì grasso.

  6. Ma una tutina di pizzo nero come quella della foto in alto non la vendono anche su Bonprix? 😀

  7. Mamma mia, che dire del vestito di Maria Nazionale…poi sarà che perdo colpi, ma chi è?!

  8. Vedo che le mie lezioni di napoletano fanno finalmente effetto!!Lo parli meglio di Gigi,l’odioso(a mio avviso),D’alessio nazionale! Tutto vero Mammafelice,come darti torto sulla sfilata degli orrori?!

  9. Il vestito di Chiara non è assolutamente quello del disegno!!! i sarti hanno realizzato proprio un’altra cosa!!!

  10. io avrei messo anche la Littizzetto vestita di bianco. voi che dite?

  11. io però stasera dalla marynational mi aspetto almeno un tubino leopardato.

  12. Comunque per vostra fortuna c’ho sempre la famosa otite e quindi ho potuto seguire, sacrificandomi per noi tutte, da Unomattina a LaVitainDiretta, e scopro che la Maria Nazionale è superamata! Malgioglio la adora, e anche il popolo sovrano la decreta come rivelazione del secolo. La Ricciarelli unica donna coraggio ad avere detto all’orecchio di Malgiolgio(che ovviamente tiene i segreti come Signorini) “ammazza come era vestita male!”. Tutto questo in diretta è diventato…e dillo che secondo te era vestita male. E lei, la diplomazia fatta persona…ma no, il vestito è bello è che secondo me non dona alla sua figura.
    Chapeau Ricciarelli.

Parla alla tua mente

*