Trasformare una collana lunga in girocollo

Le collane sono sempre state il mio accessorio.

Dovendo scegliere le ho sempre preferite agli orecchini e ai bracciali.

Però nei vari periodi ho cambiato genere e modelli facendomi suggestionare dalle mode, dall’umore e anche dalla mia forma fisica.

Per tanti anni ho acquistato e indossato per lo più collane lunghe che arrivavano al seno piuttosto che girocollo.

Ora, non so se perché allatto dal lontano giugno 2009 o se le mode mi hanno fortemente suggestionato, ma fatico a indossarle ancora, preferisco i girocollo e infatti me ne avete viste indossare un sacco nei Daily Outfit.

Giorni fa mi è capitata tra le mani questa collana nera, niente di che, non so neppure da dove provenga, ma mi sembrava perfetta su questo outfit semplice e “rigoso”.

Però non mi piaceva con la sua lunghezza originale che andava a interferire con le righe e si impicciava con i baveri della giacchina.

Quindi mi sono ingegnata.

A casa mia l’ingegno arriva sempre in maniera del tutto casuale.

E infatti caso ha voluto che sul mio comò ci fosse questo nastro che probabilmente avevo tolto o scucito da qualche capo di cui adesso non ho memoria (un po’ sarà l’età, un po’ il freddo che mi sta congelando il cervello, un po’ forse il sonno?). Ma non fossilizziamoci e andiamo avanti.

Cosa fare quando una collana è troppo lunga ma non abbastanza per fare due giri attorno al collo passando per la testa (e non ha chiusura)?

Si fanno combaciare le due parti che vogliono essere mostrate davanti e con un nastro si annodano i due cappi che restano dietro. Si può scegliere la lunghezza finale stringendo più o meno il nastro e ovviamente fare del nastro parte decorativa dell’accessorio scegliendolo di un colore o di una stoffa che completi la stravaganza della collana.

Semplice no?

Come avevo fatto a non pensarci prima?

E adesso potrò risfoggiare un sacco di vecchi amori che giacevano per i motivi suddetti nei miei vari porta gioie!

Per concludere due scatti in esterno

Io nei vari riflessi rubati e…

scarpe con intruso 🙂

E visto che le righe non mancano neanche in questo post, vi ricordo che oggi è giorno di #rubriga la rubrica della marinière in condivisione con BaiLing, Clarissa, Giulia, Meggie e Sandra.

Oggi è ospitata ne La stanza degli armadi, ma vi ricordo che tutti i giorni potete trovare ispirazioni, idee e condivisioni in riga sulla nostra pagina facebook, sulla bacheca Pinterest o seguendo l’hastag #rubriga sui vari social network. Raccontateci le vostre righe, vi aspettiamo 🙂

Per questo outfit:

Marinière, Petit Bateau

Gonna taffeta di seta, vintage

Cinta, Zara, già vista

Calze, Calzedonia

Scarpe, (ethic)

Cappotto, MidaliToujours, già visto

Borsa, Luana

Cappello, Kangol, già visto

Occhiali da sole, Valentino, già visti

Make up, non pervenuto 😀

Commenti

  1. Bellissima! Cominci Nouvelle vague e finisci ultimo tango. La foto nel riflesso è meravigliosa.
    Però io non ho mica capito come hai fatto ad annodare il nastro alla collana… sarà il virus allo stomaco, sarà che sono tonta, sarà… ma non ho capito. O.o

    • eh lo sapevo
      e’ di una semplicita’ imbarazzante, ma a speigarlo viene difficile
      cioe’ se hai presente una collana a un giro lungo la devi immaginare allungata con la parte frontale giu’ e quella che starebbe sulla nuca su. hai quindi i due lati lunghi, giusto? devi impugnare dal punto medio delle due parti laterali lunghe e quei punti saranno legati uno all’altro cosi’ che davanti la parte visibile sara’ quella frontale e quella che sarebbe stata sulla nuca…
      secondo me mi sono incartata ancora peggio 😀

  2. Bella idea! Soprattutto per me che le collane non so da che parte iniziare ad indossarle e preferisco da sempre bracciali e orecchini, proprio al contrario 😀

    Ci fai uno special sulle collane? Idee e modi di indossarle.
    Ogni volta che decido di prenderne una poi alla resa dei conti mi blocco perchè non so proprio usarle!

    :-***

  3. Idea geniale! I nastri poi, se dosati, mi piacciono molto! La gonna così con la marinière la trovo stupenda:)
    Buona giornata Caia:)

  4. ottima idea!
    io ne ho alcune troppo corte per fargli fare due giri….e la stessa collana che ho oggi girata due volte è un po’ stretta…
    ci provo sicuramente, tanto nastri e nastrini ne ho a quintali!

    • scrivendo questo post ero un po’ titubante, pensavo che mi avreste risposto in coro: naaaaaaaaa la scoperta dell’acquan calda 😀
      e invece vi puo’ davvero essere utile questa intuizione, con contenta 🙂

  5. Tu lo sai che io ho un’adorazione per le tue collane!! Stai benissimo e questa del doppio giro per collane lunghe (con aggiunta di fiocchi chiccosissimi) è un’idea semplice ma d’effetto!
    Baci cara :***

Trackbacks

  1. […] per cui ho iniziato a razionalizzare sul guardaroba e cercare strategie per ridurre gli acquisti, trasformare e partire da quello che ho già e rodarmi sul less is […]

Parla alla tua mente

*