Wish list di primavera

Solo io comincio a sentire l’odore di primavera?

Solo io ricevo continuamente mail su mail di nuovi arrivi, nuove tendenze, nuovi must, nuovi desideri?

Solo io faccio le danze del sole per uscire da questo inverno faticoso?

Bene, allora beccatevi la mia prima (e non ultima) wish list di primavera, unicamente basata su suggestioni, sogni e profumi.

Per quanto riguarda l’approccio razionale e in trend vi sto preparando una bella sorpresa per le prossime settimane, quindi restate sintonizzate 😉

Ma veniamo a noi e alla mia irrefrenabile voglia di primavera, di pomeriggi al sole, di week end fuori porta, di grigliate con gli amici, di corse sfrenate coi bambini, di viaggi e di prime domeniche al mare. Di progetti e cambaimenti, di vacanze programmate, di fiori freschi e di frutta e verdura nuove. Insomma voglia di vita. Voglia di godere di tutto ciò che ho seminato e curato per tutti questi mesi.

E lo voglio fare in grande stile.

Voglio tanto cotone bianco, lino khaki e seta arancio.

Voglio un’infinità di paillettes. E tessuti lamé.

Voglio stampe da abbinare alla camicia bianca perfetta. O da mescolare per farmi una risata ogni tanto. Che la moda non è una cosa seria. O almeno non lo è per noi.

E poi voglio indossare i miei tutù, come non ho fatto finora, sperimentando ancora.

Voglio righe e pois. Pois e righe.

Voglio calzini e sandali (perché ogni tanto mi ricredo e ne vado fiera).

Voglio un jeans nuovo che racconti questa forma che ho adesso. Un jeans che mi accarezzi e mi mostri, mi difenda e mi camuffi.

Voglio mettere il mio carré tra i capelli e truccarmi gli occhi. Ogni mattina.

Marc by Marc Jacobs s/s 2013 TheSartorialist

Voglio mettere tutti i giorni lo smalto. Perché toccare il mondo in punta di corallo ha un che di poesia e io non voglio dimenticarlo.

E poi ancora mettere la mia field jacket sempre sopra qualsiasi cosa, esagerare con le collane e indugiare sulle scarpe della mezza stagione.

Questi i miei desideri, questi miei propositi.

E i vostri?

Ricordate!

Oggi è giorno di #rubriga la rubrica della marinière in condivisione con BaiLing, Clarissa, Giulia, Meggie e Sandra.

Il post speciale è ospitato nel delicato mondo di DesPetitsPoisGris, ma vi ricordo che tutti i giorni potete trovare ispirazioni, idee e condivisioni in riga sulla nostra pagina facebook, sulla bacheca Pinterest o seguendo l’hastag #rubriga sui vari social network. Raccontateci le vostre righe, vi aspettiamo :)

 

Commenti

  1. Io sandali e calzini su di me non ce la faccio….
    Pr il resto voglio tutto!
    🙂
    Ma sopratutto sto virando verso il tutù…bianco…
    Dovrei vedermelo addosso, ma dalle foto che vedo in giro…bianco è il suo colore
    🙂

  2. Io sono molto pro-sandali con calzini, da diversi anni 😀
    Il tutù non fa per me, ma sto considerando l’acquisto di una gonna a pois.
    E, sì, no moltissima voglia di primavera! Ne ho proprio bisogno.

  3. Che belle tutte queste cose “leggere e vaganti”!
    In questa giornata pesante e un po’ grigia!
    Grazie ci voleva!
    Mi butterò su rughe e pois!

  4. Righe, non rughe!
    Sarà un lapsus freudiano??

  5. Che bella wish list di primavera! Anche io voglio tutto tranne i calzini con i sandali! W le righe e W il tutù!
    E soprattutto voglio sognare, un po’, senza fare i conti… con il conto in banca! Tanto per razionalizzare c’è sempre tempo, vero Caia?
    Buona giornata!

    • ma soprattutto dobbiamo imparare a cercare nel nostro guardaroba quello che vogliamo.
      a volte davvero basta un po’ di fantasia e virate di prospettiva per ricreare look nuovi con pezzi vecchi… sara’ la mia sfida di questa stagione documentata qui su trashic!

  6. righe righe righe e marinière a volontà e di ogni colore (sennò che ci vado a fare tutte le estati in Bretagna?), ma soprattutto smalti smalti smalti smalti (oggi verde “sugar mat” e blu “celebration” di Kiko alternati, bellissimi!) e collane e soprattutto anelli coloratissssssssimi!
    Buona primavera!

    • bretagna!!!
      che meraviglia.
      e fammi sognare: dov’e’ che vai ogni anno, racconta! racconta!

      • “itineriamo”, nel senso che ce la giriamo in lungo e in largo, di solito a caccia di festival di musica, in agosto
        quest’anno forse saltiamo, ma diciamo sempre così poi alla fine almeno una puntatina per una mangiata d’ostriche si fa sempre volentieri 😉
        la mia parte preferita è la costa nord, ma…..mi piace tutta!
        e con il camper si riesce a girare benissimo

        cosa aspetti???? 🙂

  7. La moda, o meglio i vestiti, sono una cosa serissima: è il primo modo con cui parliamo di noi agli altr! Infatti c’è chi ci sa giocarci … e chi no! Bellissimo post.

  8. Oddio, credo di avere bisogno di tutte queste cose anche io ora!!! In particolare: adoro gli usi che ha fatto Marc Jacobs dei foulard; anche io medito l’acquisto di un jeans, non so ancora se gamba dritta per l’effetto boyfriend o se bootcut da portare con tacchi (o tutti e due…); adoro quelle gonne, tutte, ma temo mi schiaccerebbero un po’ troppo! E le stampe… wow!
    :***

    • sulla sfilata di mj credo ci faro’ un psot a parte perche’ per me e’ stata la sfilata piu’ d’ispirazione!
      e ovviamente ho bisogno di un altro carre’. assoluto bisogno, grazie al cielo sta arrivando il mio compleanno 😉

  9. Abbiamo alcuni punti in comune nella wish list, primi fra tutti i jeans.
    I miei preferiti si stanno disfando uno dopo l’altro, ora è il turno dei Gap, così, nonostante ne abbia diversi ammonticchiati sulle grucce, me ne rimane solo uno, l’adorato bootcut in denim scurissimo che però è a lunghezza da scarpa ipertaccata, quindi fruibile solo in parte.
    Medito una spedizione in showroom da HB ma a quel punto la mia wish list ne uscirebbe sconfitta, perchè ogni volta vado per una cosa ed esco con cinque cose:-D
    Bacio

    • conosco l’iter 😀
      cmq io per i jeans non sono disposta a spendere oltre i 50 euro perche’ per me il jeans per essere bello deve essere anche economico. e’ il capo democratico per eccellenza e deve rimanere tale.
      tra l’altro i migliori negli anni sono stati jeans economicissimi, o addirittura di seconda mano (sorella, mamma o marito… o ex 😛 ) quindi io faro’ puntatine da gap e h&m cosi non credo di cadere in altre tentazioni.
      poi al massimo faro’ altri tentativi, tra cui un mercatino vicino casa che sui jeans non mi ha mai deluso.
      e poi ovviamente c’e’ tutto il resto… non risparmio mica per tenere sotto il cuscino 😀

  10. mi piace quella giacca

  11. Che bello questo post/posto. In questa giornata grigia ancorché fuori c’è il sole.
    Voglia di leggerezza, di brezza tiepida sulla pelle, di aria di mare, di pesce e bianco frizzantino.
    Anch’io volgio provare il sandalo con il pedalino. Ne ho un paio che secondo me si prestano. Un giusto compromesso a primavera, fra la voglia di piede nudo, di sandali, di mettere via i 50 denari e l’arietta ancora troppo frizzante per poter sfoggiare la pedicure (e il piede bluassideration is not in fashion, never). Ma io sto in romagna, l’effetto tedesco in vacanza è dietro l’angolo. Ci proverò.
    Quante ispirazioni nella scelta di foto che hai fatto! Devo farmi una bacheca di queste foto.

    • vai su pinterest, e’ la mia bacheca “spring notes”
      :*
      voglia di pesce e bianco frizzantino l’hai presa in pieno.
      e pure voglia di casa, di mare, vento, salento.

  12. sandalo co…co..con.. cal..cal..calzino?
    Ma perchè? Perchè????
    1. è orrendo a prescindere
    2. se non sei modella anoressica ti fa il polpaccio di Maradona e non fate finta di no…
    3. se è freddo, metti le calze, se è caldo non mettere nulla, santo cielo!
    4. è ri-di-co-lo
    5. solo perchè lo propongono gli stilisti non vuol dire che sia bello… me li immagino le sghignazzate che si fanno tra loro…
    6. ma della regola che se la scarpa è aperta non si mettono le calze? boh.
    e infine
    7. sui gusti non si discute…;-)

Parla alla tua mente

*