Cambiare la borsa tutti i giorni

Cambiare la borsa tutti i giorni

Ne ho parlato la settimana scorsa: in borsa ho troppe cose, che ritengo fra l’altro indispensabili.

Così finisco per usare sempre la stessa borsa nera, nonostante nei mesi ne abbia acquistate alcune molto carine, perché al mattino sono troppo pigra e troppo di corsa per poter travasare il contenuto della borsa da una all’altra. E allora mi domando: cosa c’è che non capisco? Quali sono i vostri trucchi?

Insomma, vedo da molti profili instagram che le altre ragazze cambiano borsa ogni giorno, e con costanza. Ogni volta una borsa a rotazione abbinata al proprio outfit. E non penso si tratti di donne che non hanno nulla da fare al mattino, perché parliamo di donne che lavorano, impegnate, che si alzano presto e tornano a casa la sera tardi.

Dovrei forse fare come ai tempi di scuola e prepararmi la borsa e i vestiti la sera prima di andare a dormire? Un po’ come si faceva con la cartella di scuola?
Non ne sarei capace: la sera sono stanca, ho voglia di guardare la TV, di stare sul divano, di scrivere… di fare altro, insomma. In questi giorni non mi spalmo con costanza nemmeno la crema sul viso, figurarsi se dovessi travasare le borse. E poi la sera farei troppo rumore: a me le cose cadono sempre per terra, devo aprire l’armadio, mettere a posto la borsa, prendere i vestiti… non ce la posso fare. Senza contare che spesso decido al mattino stesso cosa indossare, in base all’umore.

Come si fa, dunque, nell’atto pratico?
Volendo cambiare borsa ogni giorno, per abbinarla ai vestiti, e tenendo conto di cosa c’è dentro, come si organizza il travaso da una borsa all’altra?

Lo ammetto: ho fatto un acquisto un po’ scemo: ho comprato una di quelle bustine con le tasche che contengono tutto ciò che sta in borsa. Ma l’ho provata solo l’altro giorno e non ho ancora imparato ad amarla, perché ci sono troppi taschini e non trovo mai quello che mi serve, quando mi serve, mentre in borsa non era così. Poi l’ho comprato da Euronova, che diventerà la mia prossima ossessione: ogni tanto vado a guardarmelo solo per vedere qualcosa di trash che mi faccia sorridere.

organizer-da-borsetta

Penso che questa potrebbe essere la soluzione giusta, voi che dite? Avete già utilizzato qualcosa di simile?
Io per ora ho utilizzato solo il più piccolo dei due: quello grande non stava nel bauletto che volevo indossare. Ora aspetto solo che termini la bufera di neve che è iniziata ieri, per potermi mettere alla prova.

E comunque, lasciatemelo dire, anche se vado fuori tema: lo so che la borsa e le scarpe non si abbinano ai vestiti, ma io lo farò lo stesso. Non sono ancora pronta ad uscire dagli Anni Novanta.

Commenti

  1. D’accordo con te su tutta la linea! La mia sveglia suona alle 5.55, come potrei fare il cambio di borsa a quell’ora? Quelle bustine mi piacciono molto! in effetti potrebbero risolvere il problema!

  2. Mah.
    Io ho una borsa nera Max Mara che uso quotidianamente. sta tutto lì dentro. Poi ne ho un’altra che tengo appesa insieme ai cappotti, una tracollina più piccola in cui travaso al volo portafoglio-fazzoletti-caramelle-occhiali e stop quando esco solo per andare a prendere la grande al nido e portarla al parco.
    Le altre borse le tengo nell’armadio e le tiro fuori le volte in cui faccio qualcosa di diverso dalla routine, tipo un cliente un po’ particolare, un aperitivo con le amiche (#raccontiamocela), ecc. In questi casi ho un po’ più di tempo perché il vestito l’ho preparato la sera prima o sono in modalità cazzeggio.
    Devo dire comunque che l’interno delle mie borse non è molto incasinato. L’unica bustina che uso è una minitrusse con cipria/rossetto/pettinino/specchietto/gel igienizzante/minispazzolino e minidentifricio).

  3. Io voglio capire. Per esempio Giulia e Caia cambiano borsa ogni mattina. Voglio conoscere il trucco!

  4. eccomi socia
    quando si parla di borse io non posso esimermi di dare il mio contributo.
    io ti dico cosa faccio nella realta’: durante la settimana userei quasi sempre la stessa borsa. il problema e’ che a me piace averla abbinata a cio’ che indosso e prima della neverfull non avevo una borsa che DAVVERO stesse bene con tutto quindi travasavo o meglio… rovesciavo il contenuto dell’una nella prescelta del giorno.
    proprio tipo travaso vomitato, compresi fazzolettini appallottolati, scontrini, carte e giornale del giorno prima.
    lo so, una cosa indecente.
    pero’ io ho quasi tutto chiuso in borsette e pochettine
    cioe’: agenda, moleskine, biglietti da visita, penna francobolli, marche da bollo, ricevute fatture e tutto cioe’ che mi serve da “ufficio portatile” in un astuccio con zip.
    poi: crema mani, igenizzante, fazzoletti, crema viso/occhi, smalto, acetone a immersione, lima, forbicine, salviette saugella, salviette struccanti, crema piedi (si, vedessi mai durante un viaggio lungo in auto che ho il tempo di mettermela… no bugia ce l’ho ancora li dall’estate scorsa perche avendo le scarpe aperte la mettevo appunto appena entrata in macchina cosi si asciugava mentre arrivavo a destinazione e senza scivolare nei sandali 😀 ) insomma il “beauty” in un’altra borsettina a zip.
    poi: un pannolino, una confezione di salviette umidificate mini, una garza di cortone in un sacchetto (anche se questo va contro i principi che predico sul differenziare borsa per pupi e borsa per mamma, ma a volte mi serve solo quello e sarebbe ridicolo portare un’altra borsa… de lresto ho solo due braccia >.<). il resto sciolto ossia portafogli, macchina fotografica (a volte), assolutamente sciarpa SEMPRE, occhiali da sole con fodero, occhiali da vista se indosso le lenti a contatto, chiavi di casa, chiavi della macchina. non ho la borsa sottomano, ma credo sia tutto. ecco. qualcosa che mi aiuta nei rovescio e' proprio l'utilizzo delle borsine, quella borsa nella borsa credo perda la praticita', perche' come dici tu, tutti quei taschini non ti fanno trovare una mazza, io invece ho le pochette di colori diversi: nera per l'ufficio, rosa shocking per il beauty, sacchetto di tessuto fantasia per il pupo. e poi ora che mi ricordo ho anche un'altra pochette ghiaccio vuota... dovesse servirmi per qualche altra categoria, cosi' all'improvviso... ahahaha

    • Ecco, copia tutto, vai in bozze, aggiungi le foto che vogliamo vedere bene, ecco un bel post utilissimo. Questo sistema è geniale e organizzatissimo.
      Io ho sempre un pannolino della piccola nella tasca interna del piumino. Fa ridere, ma delle volte quando sono sola e la porto dal pediatra, per dire, non mi porto nemmeno la mia di borsa! Poi seccome me lo dimentico lì, ne ho sempre uno di emergenza…

      • mentre scrivevo infatti ho pensato: mo ci scrivo un post… 😀

      • Approvo la mozione di Siro. Sbrigati, che sto già cercando un sito che venga pochette multicolori abbinate fra loro. Io uso sempre la stessa borsa per un mese, poi mi stufo e la cambio etc.
        Comunque ho capito, è la mia parte francese che mi impedisce di scegliere e usare bene le borse, le francesi mediamente se ne fregano più delle italiane, almeno ora so che ha un origine genetica ed evito di andare dall’analista per capire come mai amo visceralmente le scarpe e non mi frega molto delle borse. 😛

    • Dove le hai comprate le pochette?

    • :O

  5. Pur cambiando la borsa con meno frequenza di quello che vedo in giro, anch’io ho delle piccole pochette per il travaso. Una per le chiavi: casa, ufficio, macchina mia, macchina marito per emergenze, casa cognata e casa mamma. Una per il trucco necessario con annesso specchietto e pettine (indispensabile). Una molto piccola per tutte le tessere fedeltà, gli spiccioli e la chiavetta del caffè dell’ufficio. Due foderi colorati in modo diversi per gli occhiali da vista e gli occhiali da sole. L’agenda, il portafoglio e l’ombrellino invece vagano liberi nella borsa.

  6. concordo sul post e chiedo: c’è un hashtag su instagramm per postare la foto del contenuto della borsa???Sarebbe carino 🙂

    ma come fate a far stare tutte le pochette in un’altra borsa, io se non uso il borsone coi cui vado in ufficio quotidianamente (in estate e in inverno) (no comment) ne uso una più piccola nel weekand…e non mi starebbe mai tutto lì dentro…

    @caia, COS’E’ l’acetone ad immersione????????

    • marta l’idea dell’hastag e’ bellissima, socia PENSIAMOLO!!!

      l’acetone a immersione e’ una delle diavolerie a cui mi ha introdotto mia sorella ZiaPolly che avete letto la settimana scorsa e credo ritroverete su trashic ed e’ un barattolino preso da kiko in cui infili un dito con lo smalto e quando lo estrai ti ha tolto lo smalto 😀
      ha un che di magggico e non ne posso piu’ fare a meno 😀

      sulla borsa: io donna con valigia, praticamente sempre. ( e magari tracollina dentro da estrarre all’occorrenza) hai visto il post della settimana scorsa? http://trashic.com/2013/03/quante-borse-deve-avere-una-donna/

      • c’è un hashtag #whatsinmybag che è frequentatissimo, poi mi ricordo di aver visto qualcosa anche in italiano, ma ora non ricordo bene.

      • eh eh grazie…poi mi vergognerò non poco a svelare il disastro che regna nel mio borsone 😉

        forte l’acetone, spero che la rubrica di ziapolly continui!!

        ho visto il post e mi sono vergognata parecchio perchè sono DUE anni che vado in ufficio con la stessa borsona di coccinelle in tessuto marrone O_o
        persino mio marito mi ha chiesto di cambiarla, non ne può più!!
        poi nel weekend uso la LV a tracolla e la sera vado in crisi…

        Col cambio di stagione vedrò di fare un po’ di pulizia e fra qualche mese che cambieremo casa cercherò anche di cambiare borsa 🙂

  7. Gli anni ’90? Abbinare borsa vestito e scarpe era un’arte in voga già negli anni ’50 con la ferrea regola che se il cappotto era chiaro la borsa era scura e viceversa! Io sono ancora un po’ condizionata. Sono vintage. Invece l’idea della bustina è buona! Anche io non rieco a programmare come mi vestirò, è impossibile vado a soggetto.

    • Infatti io su questo invoco l’aiuto delle personal trashiccher: come caspio si abbinano/non si abbinano borse, scarpe, cappotto, vestito?
      mia mamma abbina scarpe e borse.
      poi leggo: non si fa!!!!
      e mo’?

      Mi ci fate un post-appost?

  8. se tu apri la mia borsa vedi:
    portafogli
    chiavi
    pochettina per cellulari
    pochettona

    io uso una di quelle cose che dici tu da anni ormai…lì dentro ci sono tutte quelle cose che ho elencato nell’altro post e che non vi ripeto qui. è comodissima, c’è tutto (il “tutto” poi si affina con gli anni)
    la mia è di questa marca
    http://www.tintamar.com
    impermeabile, colorata, carina…l’anno in cui l’ho scoperta credo di averla regalata a tutte le mie amiche

    da piena sembra enorme, ma vi assicuro che, tranne nelle borse “da sera” o da uscire, insomma piccole, entra ovunque, persino nello speedy (il mio è il 25, non quello che vedete per lo più in giro, è più piccolo).

    maipiùsenza da tempo ormai!

    • Giulia, approfitto del tuo suggerimento e dello spazio che offre trashic per farti una domanda: da tempo sto cercando una pochettona della Tintamar, ma ho visto che se acquistata online le spese di spedizione sono piuttosto alte. Hai idea di chi sia il rivenditore in Italia?

      • io a roma le ho trovate in un negozio vicino a piazza san lorenzo in lucina (non ricordo il nome nè della via nè del negozio….ma se sei di roma faccio indagine più approfondita)
        si, on line non vale la pena, perchè non costano tanto….
        una volta però le vidi simili anche da desigual….
        tintamar sono fatte meglio, sono più resistenti, ma se ne trovano in giro…

        • Grazie per la risposta, la Città Eterna – ahimè – è solo meta di agognate vacanze, continuerò a cercare le borse di Tintamar nella nebbia della pianura padana…
          Ancora grazie! E.

  9. sull’abbinamento: esso non significa borsa, scarpe e cintura uguali, bensì armonizzare borsa (accessori in genere) con il resto dell’abbigliamento.
    il che significa che “abbinare” è ancora più difficle, perchè si tratta magari di mescolare anceh stili e colori senza cadere nell’effetto clown, arlecchino, “sono uscita come capitava”, mi sono tuffata nell’armadio e ne sono uscita con questa roba addosso….

    🙂

  10. Ebbene, adesso che ci penso…io la borsa non ce l’ho! Faccio l’operaia in un magazzino e viaggio sempre con lo zaino: mi sposto con i mezzi pubblici e mi devo portare dietro anche jeans e maglia di ricambio (perchè mi vergogno a tornare a casa la sera con i panni impolverati o puzzolenti di solvente dopo aver pulito i macchinari, e a volte il camice non basta a ripararsi), il pranzo e gli spuntini (perchè non ho la possibilità di andare al bar a piedi, troppo lontano), oltre a tutte le cose da femminuccia che normalmente si portano in borsa (occorrente per l’igiene personale, agenda, ombrello, telefonino, eccetera)…a dire il vero qualche bella borsa nel mio armadio c’è, ma la uso soltanto in occasioni particolari in cui non pesa trasferirci dentro quello che serve (che comunque è un decimo di quello che mi porto nello zaino tutti i giorni!)

  11. Io cambio la borsa solo al cambio di stagione o se si rompe, non ne ho molte proprio per questo non ho mai il tempo di fare il travaso. Già di sera devo aiutare mio figlio a preparare lo zaino di scuola, ci mancherebbe anche dovermi mettere a prepararmi la borsa per me ogni sera. Non ce la posso fare, già mi alzo alle 6.00 e fatico molto a portare fuori il cane e a truccarmi.

Parla alla tua mente

*