Come abbinare i colori

 abbinare-colori

Come si abbinano i colori?

Io non ho una tabella di riferimento, né diktat assoluti.

Mi affido al mio gusto e mi lascio ispirare da ciò che vedo e ciò che amo.

Per esempio: avete mai pensato al perché una marinière con un capri beige sono assolutamente perfetti insieme? Perché secondo me riprendono i colori del mare striati dalle onde che bagnano un letto di sabbia finissima.

E perché su un abito verde bosco sarà perfetta una borsetta rossa brillante come una gemma? Pensate a un rovo di lamponi e avrete la risposta.

E poi ripenso ancora a un’amica che ho ammirato qualche giorno fa: vestita di bianco con tocchi di giallo luminoso e rosa iridescente: già mi perdo in un mare di nuvole e giochi di sole all’alba.

La natura è una splendida fonte di abbinamenti, gratuita e infinita.

Poi ovviamente ci sono azzardi più cerebrali, nati da ispirazioni viste in passerella, da passanti o su riviste.

Quindi, mi direte voi? A che serve questo post?

A darvi coraggio. A giocare con i colori senza preconcetti, a sviluppare attenzione e sorpresa per ciò che vi circonda e provare ad andare fuori dal seminato.

Però voglio anche darvi qualche dritta, piccole regole a cui penso quando voglio andare sul sicuro, quando ho poco tempo per sperimentare e voglio sentirmi comunque curata. Regole, ovviamente, che vanno infrante quando ho qualche minuto da dedicare a studiarne il ribaltamento.

Non indosso più di tre colori contemporaneamente.

Non abbino il nero a colori troppo squillanti.

Quando indosso un colore particolarmente protagonista, opto per una base neutra nei colori e nelle forme.

Quando scelgo di abbinare due o tre colori, metto quello chiaro sulla parte più snella e quello scuro sull’altra (per me i fianchi): l’effetto ottico aiuta a riequilibrare un’eventuale sproporzione. Ci avevate mai fatto caso?

E voi? Quali sono gli abbinamenti preferiti? E quali i colori che amate indossare?

Commenti

  1. Confesso che anche io uso la natura come fonte di ispirazione. Anche io non abbino mai più di tre colori per volta, spesso addirittura ne uso solo due, poi magari un accessorio a contrasto, per ravvivare l’insieme.
    Il nero coi colori fluo fa molto ruggenti ’80s. A me il nero piace col cipria, il beige, il sabbia, il grigio, il greige (come si scrive?), il tortora, ecc. A mio marito piace col blu, ma non perché è amante di Ysl, ma perché è interista.

    • io pure metto spesso il nero col blu, soprattutto da quando ho un paio di ballerine blu, con la punta di vernice nera.
      e non sono interista, penso che mio marito divorzierebbe 😀

      • Appunto, su sei YSLaurentiana

        • parlando di toni nerazzurri, io amo molto i pantaloni neri a sigaretta o capri con il giubbino denim super scuro, strizzato in vita. il tutto da ravvivare con una sciarpa vivace (al momento la preferita è rosa shocking – anzi rosa SHOPPING come diceva mia nonna!!!).

  2. Io non sopporto chi si mette i “completi” tutto dello stesso colore, orrendo! poi i colori dipendono dal periodo d’estate con l’abbronzatura adoro tutti i colori della terra che d’inverno quando divento beige non posso proprio permettermi 🙂

  3. Lasciarsi ispirare dalla natura: eccellente fonte di ispirazione, direi! Sui colori potrei scrivere un trattato, da un annetto sono il mio esercizio di stile preferito. invece fino a non molto tempo fa negli abbinamenti di colore ero piuttosto convenzionale e standard. Adesso qualcosa si è risvegliato e mi sto sbizzarrendo.
    Ad esempio, l’estate scorsa ho scoperto l’abbinamento rosso e viola. Detto così sembra che facciano a pugni, e invece funziona, è solare e di grande personalità (almeno a me piace). Ho un vestitino viola seconda pelle, vecchio come il cucco ma che adoro. Prima lo abbinavo solo ad accessori neri o viola, poi, grazie ad un foulard rosso e viola ecco la folgorazione! Ballerine viola o zeppe rosse, borsa rossa, collana viola o rossa e il foulard nei toni del rosso e del viola che fa trait d’union.
    Ho quindi scoperto un trucco (l’acqua calda, mi dirai tu): mi lascio ispirare da un capo multicolore (una sciarpa, un top stampato) e ne riprendo i colori nel resto del look: funziona!

    • questo e’ un ottimo consiglio, un esercizio che involontariamente faccio spesso anche io.
      sono molto attratta dalle stampe quindi spesso mi viene voglia di replicarne i contrasti cromatici anche con gli abiti.
      :*
      un appunto: viola e nero? decisamente meglio col rosso 😉

      • Sono perfettamente d’accordo. Nero e viola fa molto quaresima, ma che ci vuoi fare: ero giovane e inesperta, e soprattutto non avevo ancora scoperto Trashic! Mettici anche l’errata ma molto diffusa convinzione che il nero sia un non-colore che va bene con tutto. Ormai ho capito che il nero, se non è sapientemente dosato e miscelato, può rivelarsi un falso amico e ci vado molto più cauta (e porto meno il nero, in generale).
        Oggi il viola, oltre che con il rosso, lo porto con l’arancio o con il cuoio in autunno, con il bianco o con il beige in estate. Sono perdonata? : )

  4. Anch’io non abbino mai più di tre colori, anzi spesso mi limito a due, salvo che il terzo non sia praticamente un non-colore. Amo molto le tinte vivaci ma non le porto mai con il nero, mentre mi piacciono molto con i toni neutri: oggi, per dire, ho una base in sabbia e bianco ravvivata da stola e borsa turchese. Non mi dispiacciono per nulla gli abbinamenti di più colori, se pur non tutti (rosso e viola, come si diceva poco sopra, ma anche viola e turchese o fucsia e arancio) e solo su capi dalla linea sobria. In questo caso però evito accessori eccessivamente vistosi, che utilizzo invece per dare personalità ad un look basico: per quanto mi riguarda less is more, sempre! Ah, e mai più borsa intonata alle scarpe, se non in nero o cuoio: piuttosto la abbino all’abbigliamento o ad un accessorio protagonista (sciarpa, collana), o meglio ancora la lascio da sola a caricare il look di quel “di più” che – a mio gusto, s’intende – fa la differenza 🙂 !

    • Ecco io su questo sono ancora timorosa di sbagliare. Per andare sul sicuro scelgo la borsa in base ai colori dell’abbigliamento o delle scarpe, ma mi piacerebbe saper portare una borsa da protagonista assoluta, senza riprendere i colori del resto del look. Come si fa?

      • Anche io sono in fase di studio su questo. E la mia osservazione verte principalmente su la Giulia.

        • e pesnare che la giulia in oggettos arebbe una che lascaita a se stessa vestirebbe di bianco o nero
          🙂
          invece ultimamente vai di colore, tanto da arrivare a comprare una borsa…arancione, sognandone una turchese da portare con il fucsia (e perchè non ho trovato i pantaloni che dico io)
          anche io mi lascio un po’ ispirare dalla natura….rosso corallo e turchese, per me sono i colori dell’estate per esempio.
          viola, arancio e verde per l’autunno
          poi ok, il nero salva sempre da ogni imbarazzo, il bianco idem l’estate…
          personalmente non amo (tranne che per correre quando un po’ di cafona chic non guasta) i colori fluo.
          ora sono allo studio di soluzioni di nero estivo…

      • per iniziare ad azzardare prova con un abbigliamento molto basico.
        una uniforme consolidata con la quale mettevi sempre la tua borsa nera o marrone e zacchete provaci quella clutch fluo o stampata.
        io ho due fisse al momento: quella clutch che avete visto in qualche mia foto fatta con dei fogli di riviste vintage foderati di plastica e una di paglia intrecciata h&m arancione e viola: le tengo sempre sul como’ con i bijoux, quando mi cade l’occhio le scelgo per ravvivare il look al posto di una collana!

      • si fa si fa! Io ho acquistato una borsa in cuoio, indistruttibile e in più unica.
        L’azienda ( che produce prodotti artigianali) si chiama Campomaggi, la puoi trovare in internet.
        Costa un pò più di un pò, e può risultare un investimento per chi cerca una borsa da mettere su tutto, bella e indistruttibile.

    • bello, mi piace!
      anche per me la borsa spesso fa da protagonista. nel mio caso non nel quotidiano quando devo portarmi appresso la casa della lumaca e ho le mie mega sacche piu’ basic e neutre possibili, ma certamente quando ho un po’ di tempo da dedicare a degli abbinamenti piu’ sfiziosi e posso soprattutto uscire con borse borse. magari clutch (che adoro ma con i bambini indosso poco).

  5. Eheh, potevo non commentare questo post su uno dei miei argomenti di conversazione preferiti? 😀
    Confesso che le mie regole sono un po’ diverse: arrivo fino a 4 colori e preferisco sopra scuro e sotto chiaro (sono fatta un po’ a pera, ma mi piace).
    Anch’io mi ispiro alla natura, oppure alle folgorazioni cromatiche che periodicamente mi colgono (e che quest’anno ho pensato di appuntare in un diarietto sul blog, per tenerne nota e vedere come cambiano i miei gusti e il mio umore).
    Negli ultimi anni (in gran parte per merito di Trashic, che prima di leggervi a queste cose non ci badavo!) ho sperimentato di più e ho introdotto qualche nuovo colore (per esempio blu e rosso erano banditi dal mio armadio: ora invece ci sono e mi piacciono pure, così come il bordeaux che è una scoperta recente) e rivisitato qualche abbinamento (nero e neutri, bordaux e verde, giallo in tutte le salse…). Ah, e nero e blu piace molto anche a me! Invece il marron, che ho portato con gioia per tanti anni, non lo sento più “mio”.
    Mi interessa il “metodo” di Donna Bianca per scegliere il colore della borsa: su quel fronte, ammetto, sono in cerca di idee.

    • be’ no, non potevi esimerti visto che la citazione e’ stata proprio il punto di partenza per questo post. ancora se chiudo gli occhi ti vedo con quel delizioso vestitino bianco, la cascata di perline gialle e le tue scarpine d’altri tempi iridescenti rosa.
      mi hai troppo ispirato!
      e mi ispira costantemente anche il tuo color diary!
      cmq anche io usavo moltissimo il marrone e adesso me lo sento meno addosso… tornera’ prima o poi nelle nostre corde?

  6. Ciao Caia bella, io sono fanatica dell’abbinamento dei colori e seguo un filo tutto mio: i colori primari come base.
    Avevo scritto un post semi-delirante lo scorso anno spiegando, ad esempio, qual’è il filo logico che mi fa abbinare il verde e il viola.
    Poi abbino anche il marrone con arancione e rosa salmone… ma qui dipende dalle naunce.

    Inutile dire che abbino spesso più di tre colori insieme 😀 ma dipende dal mio umore, se lo faccio si può star certi che sto davvero bene quel giorno 🙂

    Baci baci

  7. Ecco, io ho proprio bisogno di coraggio… è che penso che con i colori più che con i capi bisogna sentirsi a proprio agio.

  8. Io non ci prendo molto con gli abbinamenti e spesso preferisco farmi aiutare delle commesse. Mi rimane però sempre il solito dubbio sulla loro sincerità.
    Alba

Trackbacks

  1. […] l’altro giorno, l’amica caia parlava proprio di abbinamenti di colori. rosso e arancione: chi l’avrebbe mai […]

Parla alla tua mente

*