Less is more: le slippers

Ovvero 7 modi di indossare le slippers.

Qualche settimana fa ho avuto il piacere di ricevere un pacchetto dall’inconfondibile appeal: un parallelepipedo dalle dimensioni perfette per contenere scarpe!

Un paio di scarpe nuove è sempre gradito, se poi ti calza a pennello ancora meglio 😛

All’inizio ero indecisa tra queste e un modello da barca, che obbiettivamente sarebbe stato proprio mio. Ma poi mi son detta che sarebbero state ‘altre’ scarpe da barca e invece slippers con questa promessa di versatilità non ne avevo e quindi ho scelto di adottare una piccina che ancora non avesse un posto consolidato nella mia scarpiera per provare l’ebbrezza della sfida 🙂

E siccome alla fine sono diventate le mie scarpe della primavera ho pensato di farci un ‘less is more’ per presentarvele!

Si tratta di un paio di slippers della Voile Blanche, che detta così non mi diceva nulla. Ho invece scoperto trattarsi della linea adulto della più nota Naturino con le scarpe della quale i miei bimbi hanno sempre camminato. Questa coincidenza mi ha subito conquistato perché avevo già studiato le proprietà e le qualità di queste calzature: ottimi materiali, plantari studiati per favorire il miglior assetto naturale del piede e modelli ‘da tutti i giorni’ versatili, ma ricercati.

Ammetto che negli ultimi anni (sbandate a 12 cm di altezza a parte) ho allenato un occhio molto attento nell’individuare scarpe per camminare tutti i giorni, tutto il giorno, senza cadere nella calzatura per lo sport, che no, ragazze, NON SI FA 😛

Quindi tornando a noi eccovi le mie due piccine:

slippers-voile-blanchecon borchiette talmente piccole da sembrare brillantini, in un colore che sono riuscita perfettamente a integrare nel mio guardaroba.

Volete una prova?

La loro prima uscita è stata per una passeggiata in campagna, a un maneggio dove abbiamo scoperto che Momo vorrebbe trasferirsi a vivere. L’anno prossimo temo mi toccherà portarcelo spesso…

Abbigliamento per una gita in campagna

Marinière, PetitBateau / Gonna, Zara / Carré, Hermès / Borsa, LouisVuitton / Slippers, VoileBlanche

Poi le ho usate per andare a scrivere in biblioteca, una mattina qualsiasi di un giorno qualsiasi:

Abbigliamento da tutti i giorni

Camicia in seta, LesCopains / Jeans, Camaieu / Borsa, YSL vintage / Slippers, VoileBlanche

come-indossare-slippers-2

Borsa, YSL vintage / Slippers, VoileBlanche

Per andare a pranzo fuori coi bambini una domenica di primavera

Abbigliamento per un pranzo informale

Abito, InTrend by MaxMara / Sottogonna, St.Martins / Collana, Sodini / Giubbino jeans, Wrangler / Minaudière, no brand / Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un pranzo informale

Minaudière, no brand / Abito stampato, InTrend by MaxMara via DiffusioneTessile / Manicure, Opi

Per un aperitivo con le amiche:

Abbigliamento per un aperitivo con amiche

Canotta, TequilaSolo / Pantaloni, (ethic) / Giacca, H&M GardenCollection / Collana, D&G / Slippers, VoileBlanche / Borsa, (ethic)

Abbigliamento per un aperitivo con amiche

Pantaloni, (ethic) / Borsa, (ethic), Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un aperitivo con amiche

Giacca, H&M GardenCollection / Canotta, TequilaSolo / Make up, Collistar

Abbigliamento per un aperitivo con amiche

Make up, Collistar / Canotta, TequilaSolo / Collana, D&G gioielli

Per una fuga al mare un sabato mattina, in perfetto assetto da #rubRiga:

Abbigliamento per una mattinata al mare

Abito marinière, H&M / Slippers, VoileBlanche / Collana di legno, artigianato africano / Clutch, SpazioPeriodico

Abbigliamento per una mattinata al mare

Abito marinière, H&M / Slippers, VoileBlanche / Collana di legno, artigianato africano / Clutch, SpazioPeriodico

Abbigliamento per una mattinata al mare

Abbigliamento per una mattinata al mare

Collana di legno, artigianato africano / Clutch, SpazioPeriodico

Per sbrigare commissioni nel quartiere con passeggino, varie ed eventuali:

Abbigliamento per sbrigare commissioni

Marinière, PetitBateau / Borsa, Zara

Abbigliamento per sbrigare commissioni

Marinière, PetitBateau / Sacca di tela, Zara / Jeans, Camaieu / Slippers, VoileBlanche

E ho studiato un look perfetto per un appuntamento romantico:

Abbigliamento per un apericena romantico

Camicia, H&M / Obi belt, MaxMara / Pantaloni, H&M / Perle finte, H&M / Occhiali da sole, Tod’s / Clutch, SpazioPeriodico / Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un apericena romantico

Camicia, H&M / Obi belt, MaxMara / Pantaloni, H&M / Perle finte, H&M / Clutch, SpazioPeriodico / Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un apericena romantico

Pantaloni, H&M / Clutch, SpazioPeriodico / Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un apericena romantico

Camicia, H&M / Obi belt, MaxMara / Pantaloni, H&M / Perle finte, H&M / Occhiali da sole, Tod’s / Clutch, SpazioPeriodico / Slippers, VoileBlanche

Abbigliamento per un apericena romantico

Camicia, H&M / Obi belt, MaxMara / Clutch, SpazioPeriodico

Abbigliamento per un apericena romantico

Camicia, H&M / Obi belt, MaxMara / Pantaloni, H&M / Perle finte, H&M / Occhiali da sole, Tod’s / Clutch, SpazioPeriodico

Insomma: voi non le amereste delle scarpe così?

Lo so che oggi vi aspettavate un #froufroufriday, ma sappiate che in mancanza di inviti romantici, io ho usato stamattina quest’ultimo look per venire a lavorare!

Che ne dite? È abbastanza frou frou?

Commenti

  1. Bella!!!
    Sempre!
    Sulle scarpe da barca credo di averti già espresso il parere (negativo! 😉 ) in qualche post del passato. Ma de gustibus…
    Queste invece sono proprio carine, femminili, hanno l’aria di essere comode e, come ci hai dimostrato, molto versatili…
    Io ho preso quest’inverno il mio primo paio di slippers e forse ora dovrò provvedere alla repressione estiva….ecco, servono sempre altre scarpe!

    Baci

    P.s. Ma che bello che è quel vestito h&m a righe!
    😉

    • e’ carino vero?
      e poi stranamente nonostante il modello dritto mi sta pure decente.
      solo che devo ammettere che per come li porto io e’ un po’ cortino per me, quindi aspetero’ a ritirarlo fuori con le gambe piu’ abbronzate e spero piu’ in forma grazie alla corsa 😛
      e poi dobbiamo tornare nel luogo della perdizione per i mezzi tacchi
      …shoes are never enought!
      (che poi devo raccontarti una tragedia successa in questi giorni in ambito scarpifero… stavo per uccidere il mio calzolaio, adesso dovro’ trovarne un altro!)

      • i mezzi tacchi…
        l’anno scorso ne presi un paio costosissimo, poi al luogo della perdizione li trovai arancioni (se sbirci fra i miei outfit dell’anno scorso li vedi entrambi)
        sono veramente comodi e li trovo piuttosto eleganti
        🙂

        il vestito è carino, l’ho messo in questi giorni di balckout…effettivamente è cortino, più di quanto non sembri a tutta prima, perchè è attillato anche se non sembra….però portabile…
        alle brutte sblusato sopra dei leggins

        • no, io l’ho preso una taglia in piu’ e quindi mi va pure abbastanza largo, altrimenti non sarebbe stato proprio per me.
          poi non stringendo troppo la coulisse resta abbastanza morbido.
          ho deciso che le prossime saranno i mezzi tacchi colorati.
          mentre stamattina ho trovato il vestito per le zeppacce ferragamesche prese l’ultima volta. ora sono serena. e in pace cone me stessa 😀

          • cmq ho spulciato sul tuo blog e credo che i sandali tuoi arancioni siano piu’ alti del mezzo tacco che ho visto io…
            le tue sembrano almeno un sette, io parlo di un 4/5…
            bisogna andare a controllare!

            • noooo, sono al massimo 5!
              queste sono le arancioni
              http://www.giuliarossanigo.com/2012/09/2383/
              (hai letto il tuo commento a questo outfit per altro? :D)
              le grigie non le trovo, ma l’anno passato ero molto meno costante…
              le grigie però forse – hai ragione – sono più basse e sono proprio quell’altezza rischio suora laica che dici tu, ma ti assicuro che fanno tutt’altro effetto…e, vuoi sentire? stavo facendo un pensierino al nero…
              ok, ho capito, urge visita al luogo dlla perdizione
              😀

              • p.s. contrordine: questi arancioni sono sono del luogo della perdizione, ma di hassan, ora ricordo tutto!

              • hahah
                sisisi
                avevo trovato proprio quel post, e ho visto anche il commento 😉
                dai, appena sei libera ci andiamo!
                io pero’ non posso andare a tre a tre ogni volta, eh?

  2. bisogna averci pure il piedecavigliagamba di un certo livello ^^,
    il primo outfit è il mio preferito e tu sei sempre più bella!

    Giuliana

  3. Uau. Sei strepitosa!!!! Soprattutto mi piaci nell’ultimo outfit!!!!!!
    Le scarpe son belle, magari x me non di quel colore…

    • io ero indecisa con il color corda che probabilment esi sarebbe rivelato ancora piu’ versatile, ma volendo utilizzarle in questo periodo temevo che il piede non sarebbe ancora stato abbastanza abbronzato per valorizzarle e quindi ho optato per il colore.
      ma se vedi sul sito, c’era anche appunto il corda che a me piaceva un sacco 🙂

  4. Ho appena scritto un post sul…”giallo” e con queste slippers…mi hai colpito al “quore”!!!!
    Le voglio….DEVO averle… ;p
    L’ultimo abbinamento è davvero…WOW! …Complimentz 😉

  5. meravigliose e di un colore veramente bellissimo! e poi hanno un aspetto veramente morbido e comodo…..ah……..toccherà cercarle…………………….!
    bellissima la clutch SpazioPeriodico, mi piace tantissimo…..ma perchè io non riesco ad usarle?
    mi sembra sempre di “stivarle” troppo………….ne ho un paio ma ……poi fanno sempre l’effetto *c’è dentro un hamburgher con anche le patatine*………..
    dovresti fare un bel post con “cosa mettere dentro le clutch per essere eleganti”, grazie!

    • vedi sul loro sito, basta cliccare sulla scarpa e poi sulla stringa per cercare il negozio piu’ vicino a casa tua!
      la clutch resta un grande mistero anche per me, non ti credere.
      io la uso sempre come seconda borsa, ma ho la scusa dei bambini e quindi qui ci metto solo i meii indispensabili (portafogli cellulare chiavi e fazzoletti) e tutto il resto in una shopper 😛

  6. aspirantemamma

    ma che devo dire….a parte le slippers – che in un negozio non guarderei nemmmeno ma in effetti viste abbinate hanno il loro perché – sei una figa spaziale! Ma davvero!

    • arrossisco ^.^
      considerato pure che le cose piu’ cairne che mi sono state dette ultimamente sono state i vari “scusi, SIGNORA” in autobus da miei COETANEI….
      bah

  7. ma beeeeelle. Bel colore, meravigliose le borchie (sai che io sono borchiata inside), e veramente molto versatili. Mi piace moltissimo il vestito DT e l’ultimo outfit, molto architetto milanese. Vorrei anch’io un paio di pantaloni così ma non riesco a trovarli (cogli la palla al balzo, cogli la palla al balzo).

    • tesoro, neanche io riesco a trovarli purtroppo 🙁
      perche’ la cosa figa di questi e’ che sono a vita alta e anche se sono larghi dai fianchi non attappano…
      il bello e’ che sono pure una taglia 42 e di h&m quindi manco a dire che chissa’ che…
      pero’ li uso un sacco e li replicherei di tutti i colori e magari anche con una stampa intrigante!
      il vestitino dt e’ proprio caruccio, lo comprai quel giorno insieme a quell wrap con cui sono andata a milano.

  8. Sai dove li ho visti, Siro? Alla Benetton! Se non ricordo male in tinta unita blu.

    Le scarpe sono proprio belline, devo giusto rifarmi le scarpe primaverili che sono a corto di comode. Volevo evitare le ballerine, a parte quelle due tre paia sfiziose a poco prezzo, e prendermi un paio di scarpette comode ma belline. Farò un pensierino sulle slippers.

    Non c’è un outfit che non sia bellino, oggi, ognuno gradevole nel suo insieme.
    Tu però sei una ganza Caia. Lo scorso weekend anche io ero in fattoria e maneggio: in tuta:-DDD
    Ma come mi vesto?!?
    😀

    • l’anno scorso ho preso da benetton dei pantaloni che nelle intenzioni loro erano “boyfriend” e nella realtà mia erano skinny… Son fatti proprio così a sacchetto? adesso forse che con la corsa ho cominciato a buttare giù un po’ di panza potrei anche andare a provarli.

    • hahaha
      forse ti sei persa uno dei primi post scritti qui su trashic…
      mi ricordo che mi fece togliere il saluto da molte blogger 😀
      http://trashic.com/2010/11/5-buoni-motivi-per-non-indossare-una-tuta/
      :*

      • ho letto il (vecchio) post e condivido
        io sono con te!!!
        🙂
        per casa io ho jeans smessi e un paio di panta jazz che sono la cosa più vicina a una tuta che si possa immaginare, ma hanno la forma di pantaloni…
        e posso anche ricordarvi di quella (orrida) moda per fortuna passata della tuta di ciniglia con le scarpe hogan (che io odio mortalmente, specialmente zeppate) e borsa costosa sul braccio?
        la divisa da olgettina praticamente.
        ecco, alle blogger che ti tolsero il saluto 😉 chiedo di ricordare sempre QUEL modello di portatrice (in)sana di tuta!
        😛

        • ahahah
          sapevo di avere in te una fida spalla 😀
          che poi si son riviste pure di recente ste tute con la culisse lasciata snodata davanti e i tacchi… boh. io piuttosto il saccod ella spazzatura.

  9. Caia, sono fulminata dall’outfit con la obi!
    Amica, quello è il tuo modo ideale di vestirti, non hai idea di quanto ti doni!!
    :-***

    • grazie 🙂
      in effetti mi ci sento molto.
      peccato non sia facile trovare pantaloni con quella foggia.
      perche’ adesso in giro ci son solo a vita bassa con pinces, ma quelli mi fanno i fianchi ancora piu’ larghi, invece a vita alta e’ tutta un’altra storia 🙂
      :*

  10. che belle che sono! e come sono eclettiche!! vado subito a cercarle.
    giulia

  11. Tutto molto carino, solo l’ultimo outfit lo vedrei più per un vernissage d’arte che non per un’appuntamento romantico. 🙂 sarò all’antica, ma all’appuntamento romantico preferisco indossare una gonna.

    Domanda tecnica: hai preso il tuo solito numero o ne occorre uno in più per portarle senza calze?

    • grazie 🙂
      io ho sempre il problema del mio piene strano.
      credo di avere un 40,5 come lunghezza, ma un 40 di larghezza.
      ho preso il 40 e mi va bene.
      la prima volta che l’ho indossato l’ho sentita un po’ troppo aderente, ma si sono adattate al piede gia’ dalla seconda gita 🙂
      quindi ti direi di prendere assolutamente il tuonumero abituale!

  12. Queste scarpette sono proprio adorabili! Delle mises proposte mi piacciono da impazzire, in ordine: l’abito marinière (*-*), la borsa YSL vintage e i pantaloni H&M delle ultime foto!!
    Un applauso per questo esercizio di stile!

  13. Complimenti Caia, tutti look bellissimi. Generalmente le slippers non mi piacciono proprio, ma devo ammettere che queste tue gialle sono molto graziose e su di te “funzionano”. Le trovo perfette soprattutto nel look con canotta, giacca morbida e pantaloni a righe. L’ultimo look poi è strepitoso, per colori e proporzioni: sei stupenda! Peccato che il color senape a me stia così male… Pazienza, a ciascuna il suo colore!
    Invece non mi convincono con l’abito stampato a fiori: forse un bel paio di tacchii avrebbe reso più giustizia ad un abitino così delizioso.

    • detto fra noi, anche secondo me ci stavano a meraviglia i tacchi. ma purtroppo pranzo fuori con bambini sotto il metro + tacchi non regge. o forse sono io a non reggere. >.< quindi mi e' sembrato un buon compromesso. ovviamente appena posso voglio provarci i sandali taccatissimi li sotto! 😉

Parla alla tua mente

*