#maipiusenza di primavera

Ogni tanto è utile fermarsi a valutare i punti di forza delle routine giornaliere. Viviamo sempre talmente di corsa che avere delle piccole reti di salvataggio che ci risolvano le situazioni rappresenta un grosso aiuto verso la sopravvivenza!

Oggi una piccola lista dei miei #maipiusenza edizione primavera.

Mi sono accorta che il mio guardaroba sta funzionando, il lavoro sta ingranando e la mia organizzazione domestica regge: forse devo dire qualche grazie 😉

la mia giacchina ‘chanellish’

petit-bateau-giacchina-chanel

giacchina Petit Bateau @caiacoconi

Come diceva qualche giorno fa la mia BlogAmica BaiLing questa primavera autunnale ci sta mettendo a dura prova. Io sto riuscendo a superarla benone grazie a due capospalla: questa giacchina Petit Bateau per ingentilire l’insieme più improbabile e…

La field jacket

field-jacket

…questa giacca militare, presa da Zara a fine inverno e indossata per esaltare nel contrasto gli abitini più femminili.

Le ballerine di Giorgio Moresco

ballerine Giorgio Moresco

In questa foto le rosa e le due bicolore bianche e blu. Cosa le rende speciali? La morbidezza e il centimetro di rialzo all’interno. Grazie alla Giulia che me le ha fatte scoprire 🙂

il mio ufficio portatile

pochette-da-borsa

Pochette da borsa Fossil @caiacoconi

Quando di necessità si fa virtù. Ho diviso il necessario per il mio lavoro in queste bustine di diverse misure: fatture, buste, francobolli, marche, timbri, agenda e biglietti da visita perfettamente organizzati e sempre a portata di mano, ovunque io sia a lavorare. E poi kindle, occhiali, cavetti… e tutto il resto 😉

biglietti-da-visita

Le insalate

La mia cucina non sarebbe più la stessa se a pranzo non preparassi sempre un’insalata diversa. Con una base di voluminosa insalata verde o mista ogni ingrediente diventa più sfizioso. Le insalate mi permettono di mangiare meno, meglio e consumare gli avanzi con gusto 😛

insalata-melone-ricette-light

Insalata #concaiainforma @caiacoconi

Correre

Riprendere a correre ha sancito l’inizio di questa primavera e mi ha rimesso in contatto col mio corpo sopito e con i miei desideri profondi. Mi concede spazio di riflessione e un po’ di sana solitudine. È la mia droga.

correre-per-dimagrire

E voi? Cosa racconta questa vostra primavera che vorrete conservare anche in futuro?

Commenti

  1. Ma beata te che hai ingranato! Io sono allo scatafascio.
    Io posso fare i #speriamoprestosenza (non sono nemmeno abbastanza ottimista da dire #maipiucon):
    – questi dieci chili sul gruppone, che pesano più dentro che fuori
    – gli antibiotici, che mi fanno addormentare in piedi come i cavalli, persino mentre sto parlando
    – il mal di denti
    – le camicie del marito, che vorrei qualcosa di carino e di MIO
    – le malattie dei familiari
    – i clienti che vogliono te ma poi vogliono fare loro e il tuo lavoro diventa talmente una schifezza che ti vergogni a metterci il nome.
    Potrei scriverci un post guarda. magari lo faccio. forse. se riesco. non ci riuscirò. ma certo che ci riuscirò. vado a fare pace col cervello.

    • sei mesi fa stavo pure io a lottare coi #maipiucon io sono certa che dopo l’estate andra’ tutto meglio, siro, davvero.
      sui clienti non si possono fare miracoli, ma puoi sempre incassare il compenso e non mettere il nome 😉

  2. Ecco i miei mai più senza di questa primavera:
    1) mezz’ora di yoga al giorno;
    2) tè verde e tisane di tutti i tipi, dalle 8 alle 22;
    3) la BB cream;
    4) la mia borsa neverfull LV damier azur, comprata dopo molti patemi d’animo e sensi di colpa, ma mai acquisto fu più azzeccato (faccio pubblicità alla Vuitton che non ne ha bisogno, ma non importa!)
    5) giacchetta impermeabile con cappuccio, 4 tasche e cinturina in vita color celeste polvere;
    6) ballerine, ballerine, ballerine e ancora ballerine, tutte rigorosamente con 1 cm di rialzo sennò muoio.
    Ciao Caia e buona gita ad Amsterdam!

    • grazie 🙂
      al momento sono in una pausa di relax davanti alla finestra sul canale, i bambini dormono, il marito a lavoro e io sbocconcello il mio pranzetto leggero ma stuzzicante. mi sembra quasi di essere in vacanza O.o

      la neverfull ovviamente e’ partita con me. non lo messa in questa lista di mps semplicemente perche’ non la considero una prerogativa della primavera ma del 2013 <3

      ora mi faccio un te' verde, mi hai dato una bella idea per acocmpagnare il mio spuntino 🙂

  3. aspirantemamma

    …ma davvero correre è diventata la tua droga?
    Lo dicono tutti, ma dopo due mesi che corro ancora non sono in questa fase…cioè, DOPO sto una favola: sento proprio il corpo che sta bene, quella stanchezzina sana….ma quando mi alzo alle sei (a quell’ora vado) e parto, e per i primi 20-30 minuti mi annoio a morte, non vedo l’ora che passi…e ti dirò, corro fra i campi all’alba a maggio in un posto stupendo….ma mi annoiooooo. Dici che dovrei portarmi un po’ di musica 🙂 ?

    • Concordo con Caia, io corro da un paio di anni, più o meno, in base al tempo meteorologico…Ma non corro mai da sola, ho iniziato con mio fratello, poi con mia sorella e ora con un’amica…se sono sola mi porto la musica…

    • se ti annoi si, prova con la musica…
      a me la musica distrae, ma siamo tutti diversi
      🙂

    • fors ela musica aiuta, ma c’e’ anche da dire che io non corro ancora oltre la mezz’ora e sono cosi impegnata a sopravvivere che non riesco ad annoiarmi 😀

  4. Limito il commento al fronte guardaroba – per me, da qualche primavera a questa parte, #maipiusenza il blazer in felpa.
    Lo adoro!

    • aspirantemamma

      lo devo comprare, anche a me piace un sacco!

    • lo sai che stavo per cedere da zara a quello grigio felpa, ma poi mi son fatta prendere dalle titubanze.
      eppure anche questa giacchina petit bateau e’ in sostanza una felpa, quindi in effetti la combinazione funziona! 😉

      • io ne ho uno di zara, color felpa, ma di lana pesante.
        per l’inverno è imbattibile!

        • il blazer di felpa per me è un super passepartout! Lo uso in particolare con i jeans e ci abbino tacchi, ballerine o superga (anche in base alla lunghezza del blazer e al taglio dei jeans) ed è proprio la mia divisa primaverile, sia per il lavoro che per il tempo libero. Lo raccomanderei a tutte!
          Ho accumulato negli anni blazer di colori basici, suggerisco una capatina da Sisley per trovare un pò di colore!

          • ma lo sai che anni fa ci andavo spesso da sisley invece ora non riesco piu’ a trovare niente che mi piaccia? e’ tanto che non ci compro niente e ho anche smesso di andarci. ma se mi dici che c’e’ colore, una capatina, in efefetti, ce la faccio 😉

            • Sai che, in linea di massima, la merce in vendita da Sisley cambia da negozio a negozio, ad esclusione di una serie di capi disponibili in tutti gli store.
              io ho trovato un negozio in città che fa delle scelte spettacolari, davvero bei capi. Quest’anno ho preso una t-shirt rosa fluo e una verde acqua, e poi un blazer di felpa blu (oggi abbinato alla marinière di petit bateau con scollo a V -tu-sai-quale). I blazer c’erano anche rosa, arancione e giallo.
              L’importante è trovare un negozio che sappia comprare bene!

              • questa cosa non la immaginavo proprio!
                devo agussare l’ingegno allora e cercare il negozio giusto!

  5. vista la finta primavera, mai più senza:
    – maglie di viscosa sovrapposte, a volte m/l sotto e m/m sopra, a volte m/l sia sotto che sopra, oggi che diluvia e si gela m/l sotto, m/m sopra e cardigan sempre di viscosa in più (e comunque ho freddo…..)
    – slippers morbidissime e con piccolo rialzino interno
    – jeans leggerissimi e morbidi, aderenti (ma non skinny sennò sembro un cotechino)
    – k-way
    – borsa coloratissima
    – sciarpine o foulard da abbinare rigorosamente agli accessori o alla borsa
    – orecchini leggerissimi e supercolorati
    – smalto colorato, anche unghie multicolor
    – 40-50 minuti di camminata veloce alla sera dopo cena (così mangio poco con la scusa che dopo devo camminare!)
    – yogurt 0,1 al caffè activia (io che ho sempre schifato gli yogurt e tutti i dolci al caffè, adesso sembra che non possa proprio farne a meno, una droga!)
    – lettura di Trashic tutte le mattine, per prendere ispirazioni 😉

  6. non molto.
    #maipiùsenza
    1. sciarpe (le ho sempre portate, ma ultimamente, da quando vado in moto almeno, ancora di più. e poi ho una certa età. la cervicale avanza 😉
    mi piacciono perchè mi scaldano, mi avvolgono, mi vestono, cambiano il look e danno quell’aria un po’ da nonna….

    2. la giacchina a vento tucano urbano con il gilet sotto. acquisto di pochi giorni fa. imbattibile per perso e ingombro per questa stagione. tiene caldo senza far bollire, è leggera addosso e una volta tolta diventa piccolissima. abbinata al gilet imbottito leggero è veramente la copertura ideale per la moto in questa stagione

    poi…boh, per ora non mi viene in mente null’altro

  7. Primavera? Quale primavera 😀 ?
    Ok, facciamo finta, e diciamo che se fuori non ci fossero il diluvio, 12 gradi e un vento che non si sta in piedi i miei #maipiùsenza sarebbero:
    1 – tessuti naturali. Niente come il caldo mi rende intollerabile il sintetico
    2 – colore, colore e ancora colore. Non ne posso più del nero 🙁
    3 – seta, voile, chiffon, tessuti garzati, pizzo, insomma tutto ciò che è lieve sulla pelle
    4 – ballerine. Mi intrigano molto quelle segnalate nel post, ma non ho capito se si trovano anche fuori Roma.
    5 – occhiali da sole, da alternare secondo abbigliamento e umore. Mai capito perché si debbano avere dieci borse e un solo paio di occhiali da sole: sono accessori anche loro, no?
    6 – sciarpe, o meglio stole: colorate, leggere, grandi, da mettere al collo ma anche drappeggiare come scialli. Un modo facile e veloce per avere addosso un tocco di fantasia.
    Per il resto, passo vergognosamente: non amo le insalate (dopo mezz’ora ho di nuovo fame, e allora tanto vale…) e sono un’irriducibile pigrona 🙁

    • ti quoto pienamente il punto 5, ma ahimè sono miope, e quindi ho le lenti graduate anche da sole, per cui non è che posso prendermene un tot di paia……ma quando ci vedevo bene ne avevo una serie infinita, ah che nostalgia! per esempio adesso vorrei i rayban a specchio (lo so, sono grezzissimi, ma li adoro), ma le lenti da vista non si possono fare a specchio….sgrunt!

    • purtroppo credo che al momento puoi trovare quelle scarpe solo nel luogo della perdizione, cosi soprannominato da me e la giulia :d

  8. Ciao Amica, sempre carini questi post di liste! Dovremmo valutare di fare una sorta di faldone dove inserirli tutti per una consultazione veloce ed efficace e inter-blog 😀
    :-***

  9. #maipiùsenza: 1. trucco leggero (fondotinta o BBcream, mascara, lucidalabbra o burro cacao) 2. unghie curate (per quanto ne sia capace.. ma con la pratica si migliora, no?) 3. una bella borsa capiente…… ma soprattutto vorrei aggiungere #maipiùsenza attività fisica, che sia palestra, piscina, corsa o almeno ginnastica da fare a casa… mi fa stare davvero tanto meglio, ma ho smesso da più di un anno e non ho ancora ricominciato….

    • aggiungilo. in effetti era da tempo che non lo sperimentavo su di me. l’attivita’ fisica e’ l’unica cosa che ti fa veramente stare meglio e in forma. anche la dieta senza muoversi non fa tanto effetto!

  10. Allora: i miei #maipiùsenza di primavera, in ordine sparso, sono:

    – tazzine da cappuccino (o da tè 😉 ) di vetro: mi danno tanta soddisfazione e mi fanno sentire al bar anche se sto tracannando un caffelatte davanti al pc
    – fondotinta minerale e un filo di trucco
    – delle peep toe con la zeppa di colore blu, comodissime: il migliore acquisto della stagione
    – una giacchetta bluette, secondo migliore acquisto della stagione
    – il colore blu in generale
    – il trench
    – il rosmarino per insaporire tutto, dalle verdure grigliate alla limonata (sulle carni, poi…)
    – le pochette da borsa (le devo ancora commissionare a mia madre, ma sono #maipiùsenza da quando le penso)
    – i fermenti lattici 10 giorni al mese (precisazione: non sono medico, non è un consiglio, è che a me sono necessari così)
    – una camminata al parco 3 volte a settimana

    • che begli spunti.
      la giacchetta e’ quella vista su instagram?
      e’ stupenda <3
      sulle pochette da borsa siamo perfettamente allineate, anzi, se mai un giorno riuscissi a rimettere in funzione la mia macchina da cucire ho delle stoffine adatte a farne di tutte le misure. per ora mi accontento di queste della fossil e di altre tre ikea e bodyshop... pero' di stoffa sarebbero piu' leggere e quindi piu' funzionali!
      il rosmarino... ehm, non e' tra i miei odori preferiti, ma nella limonata lo voglio provare!

      • ….mmmhh…. potrebbe essere un’idea per un post la realizzazione di queste pochette con le stoffine adatte?? Anche io ho una macchina da cucire comprata sull’onda dell’entusiasmo e usata forse due volte (di cui una volta da mia madre…), un mini-tutorial per creare un #maipiusenza sarebbe utile… 🙂

Parla alla tua mente

*