Social Family Day 2013 — come mi vesto?

A grande richiesta qualche idea su cosa indossare al Social Family Day, l’evento dove tutte andrete a conoscervi e ad abbracciarvi, mentre io — se tutto va bene — sarò in volo per Amsterdam. Sarà per la prossima volta 🙂

Tanto per cominciare una considerazione di carattere generale.

Quando ci si veste per un evento particolare e ci si chiede ‘cosa mi metto?’ bisogna partire da ben altre domande e prima ancora di aprire la finestra e chiedersi che tempo fa, è fondamentale accertarsi di cosa si andrà a fare e che dress code sia richiesto.

Le mie proposte di abbigliamento nascono quindi dalle mie riflessioni su questo evento dove si incontreranno persone, amici e non, per la prima volta, dove si faranno incontri professionali, si stringeranno mani di eventuali datori di lavoro, si distribuiranno biglietti da visita e si starà tutto il giorno in movimento tra i vari corner dell’evento e quindi a mio avviso l’abbigliamento dovrà essere casual, comodo, ma ordinato e con un quid che resti impresso a chi incontreremo nel turbine dei mille volti.

La sociafelice mi aveva anche suggerito di fare proposte a taglie. Io allora ho pensato a proposte abbastanza versatili che possano essere indossate da donne con qualsiasi taglia, che possano essere quindi scelte in base al proprio gusto e alla forma del corpo che ognuna ha.

Pantaloni floreali e camicia jeans

Questa prima proposta è forse la più limitata in fatto di taglie: il pantalone fiorato richiede taglie piccole.

abbinamento-camicia-jeans-pantalone-fiori

H&M shirt, €24 / Matthew Williamson floral pants, €680 / Superga shoes, €53 / Souve , €12 / DOMINIQUE AURIENTIS white pearl earrings / Guerlain mascara, €23

 

Possiamo abbinarlo a Superga e camicia jeans o in alternativa camicia bianca o t-shirt bianca. Una shopping di tela e orecchini vistosi. Per il trucco puntiamo sugli occhi!

Il tailleur particolare

Un’opzione a mio avviso molto pratica, ma con un piglio però preciso e organizzato è il tailleur. Fino alla 52 non avete scuse.

abbinamento-tailleur-colorato

J.Crew vintage shirt, €23 / French Connection orange blazer, €130 / Weekend Max Mara , €165 / Converse cap toe shoes, €39 / Old Navy crochet tote bag, €15 / Dolce & Gabbana lip gloss, €23

 

Come sdrammatizzarlo e sdoganarlo fuori da un ufficio? Scegliendolo coloratissimo o con un modello particolare (pantalone largo alla caviglia e giacchina corta con bottoni enormi, per esempio) e abbinandoci la sneaker da tempo libero per eccellenza e una borsa grande quasi da spiaggia. Trucco naturale e non resteremo certo nel dimenticatoio!

L’abito fa sempre il monaco

Un abito è sempre una scelta vincente. In questo caso il famoso wrap dress è la soluzione ottimale per coniugare appeal professionale e confort.

abbinamento-con-vestito-incrociato

Diane Von Furstenberg three quarter sleeve dress, €415 / Diane Von Furstenberg three quarter sleeve dress, €415 / Zara skimmer flat, €39 / Yves Saint Laurent shopping tote bag, €1.160 / Pieces pearl jewelry, €34 / Lancôme lip stick, €20

 

Il bello di questo abito è che sta bene a tutte, meglio se formose. È sufficiente aggiungere un leggings se non vi sentite a vostro agio con i polpacci scoperti, un paio di ballerine e una capiente tote per portarvi appresso tutto ciò che vi serve, compreso il rossetto da ritoccare ogni tanto.

Righe e fiori? Si può.

Un’alternativa carina, soprattutto dai trent’anni in giù e senza limiti di taglia.

abbinamento-mariniere-gonna-fiori

By Malene Birger oversized t shirt, €94 / Emily and Fin flower skirt, €58 / Blink blue ballet shoes / Gucci tote, €805 / French Connection woven belt, €24 / Christian Dior , €19

 

La gonna a fiori nella lunghezza che ci è più congeniale, abbinata alla nostra marinière del cuore e a un paio di ballerine leggere ci traghetterà verso tutti gli incontri che abbiamo intenzione di infilare in successione. Se vogliamo sembrare meno ragazzine puntiamo sul dettaglio di una mano impeccabile — smalto rosso, senza discutere — e una borsa importante.

Se dev’esser jeans, che jeans sia.

Per le irriducibili del denim un abbinamento effortless chic. Per tutte: magre, curvy e alla ricerca del proprio stile.

abbinamento-jeans-maglietta-grigia

Madewell relax shirt, €35 / Citizens of Humanity , €185 / Dolce & Gabbana dolce gabbana shoes, €300 / Christian Dior silk scarve / Chanel perfume

 

La disinvoltura che si emana quando si ha un abito seconda pelle è impagabile. E se i jeans rappresentano questo per noi, indossiamoli. Per scrollargli di dosso quella smorfia di banalità che potrebbe suscitare, abbiniamoli a una semplice t-shirt grigia (meno scontata della bianca o nera e più sdrucita di quella blu), un paio di slippers ricercate, una shopping bag scelta con attenzione e un meraviglioso quadrato di seta da annodare ai capelli, al collo o a un polso. E completiamo con la nostra essenza.

Allora?

Cosa vi metterete per il Social Family Day?

Vogliamo mettere su un hastag così vi fotografate e vi posso seguire anche dalla mia trasferta?

Commenti

  1. Tutti outfit bellissimi!
    Il mio preferito è il look con marinière e gonna floreale. Di solito vado sul sicuro ed evito di abbinare due stampe diverse, ma questo abbinamento voglio proprio provarlo!

  2. belli. mi piacciono tutti, tranne il primo forse, i pantaloni fiorati non mi sono mai piaciuti.
    Se fossi nella mia forma normale andrei in wrap dress, che era un po’ la mia uniforme. adesso andrei con i jeans come nell’ultimo set. mi manca giusto giusto quella borsa…
    anzi a dirla tutta, se andassi, e purtroppo non ci vò, ci andrei in tuta, a farmi innanzitutto una corsetta con le runningformommies. Poi mi cambierei e metterei l’ultimo set.
    chissà, magari l’anno prossimo…

  3. quoto la siro: tutto bello, ma i pantaloni a fiori anche no, grazie… per altro ora sto vedendo in giro leggins (fuseau, dai, chiamiamo le cose con il loro nome 😉 ) a fiori che mi sembrano scheletri usciti dal mio armadio del liceo
    😀
    altra cosa che mi piace addosso ad altri ma no a me è il wrap dress, perchè serve il seno giusto. a me fa un effetto donna de paese con le tette in bella vista, insomma non troppo elegante, quindi per me, ma solo per me, non va bene.
    per il resto, social day o any other day, tutto bellissimo!
    🙂

  4. WOW! Che belli! Gli ultimi due mi piacciono tantissimo! Soprattutto mi conforta vedere che le mie idee in fatto di stile non sono, come pensavo, pessime! Unico problema: non è che adesso ci ritroviamo tutte vestite uguali? Già mi vedo:”blogger in jeans da questa parte…blogger con gonna a fiori da quest’altra” 😀

  5. per fortuna hai messo anche l’ultima opzione, io avrei scelto quella 😛 of course

  6. Ok, io da maschiaccio a vita opto per la versione 5. va bene anche in po’ ti tacco al posto delle ballerine? sono tappa e mi devo alzare un po’ 😉

    • be’ io il tacco ho evitato di inserirlo per ragioni di praticita’.
      si camminera’ tanto, si stara’ in piedi tutto il giorno… a discrezione: se reggi, via libera 😉

  7. Ciao Caia, non riuscirò ad andare anche io, che peccato! Però sarò via per qualche giorno (anche io) e mi consolo così 🙂
    Comunque, manco dirlo eh, ma se ci fossi stata, avrei avuto su le mie Converse zeppate per certo!
    :-**

  8. Fare un po’ di questo e un po’ di quello no eh…
    Mh.. studio e scelgo.

  9. Sono tutte belle idee, il mio look è sicuramente l’ultimo, ma mi piace moltissimo il secondo con il tailleur…. Comunque vedendo le scarpe scelte per ogni abbinamento mi viene da domandare: ma solo io sono scomodissima con le scarpe così basse?? Vorrei tanto le ballerine e mi piacciono anche le Converse, ma dopo un po’ che le ho hai piedi mi viene malissimo ai polpacci e alle gambe in genere… Infatti finora ho comprato solo due paia di simil-ballerine che però non uso praticamente mai e le tennis di tela non ci provo nemmeno a prenderle… Che alternative ci sono?

    • io ho delle stupende ballerine con un rialzino di un centimetro interno che mi risolve il problema che anche io riscontro dopo una giornata rasoterra.
      l’alternativa sono le zeppe, o il tacco basso e quadrato che adesso torna alla grande e sara’ facile trovare nei negozi anche un po’ svecchiato.
      in realta’ tutti i look si possono prestare a un cambio scarpa 😉

      • Devo ammettere che non sono mai stata una grandissima fan delle scarpe e ne ho sempre avute giusto il minimo indispensabile 🙂 ma in questo periodo sento il bisogno di cambiare il mio look e leggendo un po’ i vostri post su Traschic mi sono resa conto che forse dovrei partire proprio dalle scarpe…. Grazie per i consigli!

  10. ..ma allora vado con i miei jeans…e ho anche la maglietta grigia….scarpe…scarpe,devo prendere delle scarpe!!!

Trackbacks

  1. […] le indicazioni di Caia quest’anno è davvero dura […]

Parla alla tua mente

*