Twilight

Twilight-Saga

Essendo questa una rubrica di cinema su Trashic, quindi allontanandosi dalla critica cinematografia in senso stretto per avvicinarsi a uno stile di recensione un po’ chic e molto trash, oggi parliamo di vampiri.

La definizione mitologica descrive  il vampiro come  “un essere che sopravvive nutrendosi dell’essenza vitale (generalmente sotto forma di sangue) di altre creature” (volete approfondire? voilà). Tali personaggi hanno riempito la produzione letteraria e cinematografica  di ogni epoca, dai primi romanzi fino ai film dei giorni nostri.

Come non citare Dracula, Intervista con il vampiro, Dal tramonto all’alba e via dicendo, non dimenticando le versioni porno soft e i film comici.

Gli ultimi periodi hanno visto il proliferare di una nuova generazione di vampiri: quelli che non fanno più paura, quelli buoni che si innamorano, i vampiri vegetariani. Parliamo oggi della saga di Twilight, iniziata su carta e proseguita su celluloide.

Sono certa che Barbara avrà da commentare riguardo le ipotetiche diete dei protagonisti e Caia disquisirà sugli outfit, ma io che sono un po’ burlona mi soffermerò sugli aspetti cinematografici e sulle sceneggiature.

I romanzi della saga sono sei (spero di non ricordare male) e i film sono quattro (di cui l’ultimo diviso in due parti per aggiungere pathos…o incassi? bah, fate voi), quindi potrebbe essere che a volte io mi confonda nell’esposizione della storia. La protagonista della storia è Bella (Isa, per gli amici) una ragazza un po’ sfigata: si trasferisce dalla città in mezzo alla campagna, abita da sola perché la madre fa le sue cose col nuovo marito, deve ambientarsi in un posto nuovo. Cosa le capita? Di innamorarsi di un vampiro! E che capperi! Lui si chiama Edward Cullen e ha 109 anni ma non accusiamola di gerontofilia: il sangue vampiro ha fermato la crescita del “ragazzo” a 17 anni (dove si compra sto sangue? Altroche botox!). Per fortuna Edward  è un vampiro vegetariano e non succhia il sangue agli uomini ma solo agli animali (vegani a voi!), e quindi lei non rischia un tatuaggio sul collo a forma di canini. Destino vuole che Edward non sia uno qualsiasi, bassettino, stempiato e con gli occhiali: ennò! E un figo col carico, bello come il sole (ah ah, ho fatto la battuta) e con una forza sovrumana, rampollo di una famiglia blasonata: vi ricordate la villa dove vivono? Praticamente un monolocale nel sottoscala. No, comment.

Per semplificare un po’ le cose la nostra Isa fa gola (altra battuta!) anche al licantropo Jacob, che quando non ha il pelo sembra un comache in assetto di guerra: ormoni a cuccia! Lei affronta la questione in modo esemplare: a bocca aperta. Mica scema, vorrei vedere voi con due pezzi di manzi così a decidere quale sia il migliore: minimo me la tiro e la faccio lunga un secolo.

Certo loro non sono tanto contenti, ma superano tutto perché devono combattere un branco di altri vampiri molto carnali, che vogliono uccidere tutti quanti e diventare i padroni della terra. Qui entrano in gioco i terzi incomodi:i Volturi (il nome è bellissimo, ammettiamolo). Eleganti e schiccosi (chissà se Caia li conosce?) sono i giudici del mondo vampiro e perciò decidono che Edward deve morire (così, a prescindere).

Visto che il dramma si alza, lo segue anche il livello ormonale; Bella, dopo aver tanto pregato e sperato di essere morsa (anche altro, anzi, soprattuto altro) e doler aver appurato che Edward non è disposto a concedersi, si fa anche sposare: cosa tocca fare per il pathos della storia!

Evvabè, sposiamoci. Olè si tromba!

Ma la sfiga non finisce qui: con la sola imposizione delle mani la nostra Isa rimane incinta, e figuriamoci se poteva essere una gravidanza normale. Il bambino cresce molto velocemente e le assorbe tutte le energie.

Non ho mai pensato molto a come sarei morta, ma morire al posto di qualcuno che amo è un buon modo per andarmene.

Ma daaaaai!!!! Per sapere come finisce dovete vedervi Breaking Dawn, a quanto pare meglio il film del libro.

Onestamente ai primi tre film darei un 6 per l’impegno: la macchina pubblicitaria americana ha fatto tanto, consacrando Robert Pattinson come uno degli idoli delle teenagers (ma vi assicuro che anche qualche over teen si imbambola a vederlo a torso nudo e tutto luccicante). L’ultimo non l’ho visto del tutto, perciò mi astengo, in attesa della prova.

Da parte mia vi consiglierei di vederveli, in fondo (a parte qualche momento di noia profonda) la pellicola scorre bene e il tempo vola.

Io i vampiri continuo a preferirli cattivi, cinici e molto affascinanti: avete presente un certo Bela Lugosi?

Tutti i film della saga di Twilight (credits MyMovies):

Twilight (2008)

New Moon (2009)

Eclipse (2010)

Breaking Dawn (2011/2012)

Commenti

  1. Io ho letto il primo libro e mi era piaciuto molto, ha proprio risvegliato la criptoadolescente in me. Di conseguenza ho visto il primo film. mmh.
    in compenso io ho visto quasi tutto lo scibile umano (avevo scritto scivolo umano, ah ah , troppo parco ultimamente) in materia vampiri al cinema. Da murnau (che rimane uno dei miei preferiti) a herzog, a buona parte dei filmini della hammer production, parodie comprese (mitico polanski, per favore non mordermi sul collo). Io amo i vampiri, per fortuna i vampiri non amano me (ho fatto la battuta).

  2. Un post pieno di battute 😀
    Io vado matta per il vampiro Chic e post romantico di Intervista con il vampiro, inspiegabile eh?

  3. Fantastico post, fantastica la casavampiresca, libri letti (ps sono 4;))
    A me sono piaciuti, un po’ meno i film anche se salvo il primo e l’ultimo, e mi hanno risvegliato un po’ l’ormone 🙂

  4. Meglio che io non dica quante volte abbia letto i 4 libri (ho una dignità da mantenere!).
    I film, rispetto ai libri, sono aberranti, eccezion fatta per il terzo (Eclipse): il libro è di una noia indicibile, con la Bella della storia (potevo non fare la battuta anche io?!?) indecisa tra due pezzi d’omini che levati… e bacia uno e sogna l’altro e viceversa per 425.452 pagine!! Invece il film scorre via molto più piacevolmente, più incentrato sulla battaglia buoni vs cattivi che sulle turbe ormonali della pulzella.

Parla alla tua mente

*