Occhio Pinocchio: concorso per il benessere degli occhi

occhio-pinocchio-paese-beiocchi

Qualche settimana fa, vi avevo raccontato un mio ricordo prezioso per introdurvi a una bella iniziativa cui ho avuto il piacere di prendere parte: Occhio Pinocchio — Viaggio nel paese dei Beiocchi. Si è trattato di un progetto educativo promosso dalla Bausch+Lomb, in collaborazione con la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, nelle scuole primarie.

occhio-pinocchio-logo

L’azienda, leader mondiale nel settore della salute degli occhi, ha distribuito nelle scuole un kit didattico che, attraverso una rivisitazione della celebre storia del burattino più famoso d’Italia accompagnasse i bambini in un percorso ludico di educazione al benessere degli occhi. Gli studenti hanno potuto apprendere non soltanto le semplici norme igieniche necessarie alla cura dei nostri occhi, ma anche essere iniziati a una cultura più vasta di salute che parte dall’alimentazione e prosegue con importanti abitudini quotidiane.

Le scuole aderenti all’iniziativa sono state poi invitate a partecipare a un concorso che metteva in palio dei computer portatili utili alle attività scolastiche, proponendo cartelli comportamentali che unissero illustrazioni e slogan e promuovessero le nozioni apprese in ambito oftalmico.

La partecipazione è stata vastissima — 804 elaborati — tanto che la selezione sembrava interminabile. Io ho partecipato alla fase finale e alla scelta dei tre vincitori e vi confesso che oltre la tenerezza che molti lavori suscitavano e l’ilarità nel toccare con mano la freschezza e la spontaneità infantile, spesso mi coglieva uno strano magone nell’immaginare l’operosità, la creatività condivisa, le aspettative che si celavano dietro quei lavori e nel dover poi compiere una scelta di qualità.

occhio-pinocchio-giuria-al-lavoro-5

promuovere-salute-occhi

promuovere-salute-occhi

Comunque grazie all’inventiva di questi bambini anche io, lenti munita da sempre, ho scoperto che oltre al danno che fa guardare la televisione e stare davanti al computer per molte ore (fiu fiu fiu), gli occhi subiscono anche altre abitudini malsane come lavarseli con il sapone e non proteggerli dal sole con lenti specifiche anche quando il cielo è coperto.

promuovere-la-salute-degli-occhi

Secondo classificato pari merito — Istituto Comprensivo VR 15 Borgo Venezia di Verona

promuovere-salute-occhi

Secondo classificato pari merito — Istituto Padre Guido Alfani di Sesto Fiorentino, Firenze

Non solo: al pari degli altri organi del corpo anche agli occhi giova un po’ di ginnastica e una sana e corretta alimentazione.

promuovere-salute-occhi

Vincitore Premio Occhio Pinocchio — Scuola Primaria Dante Alighieri di Faedis, Udine

La corretta alimentazione è stato proprio il tema sviluppato dai bambini della Scuola Dante Alighieri di Faedis (UD) che si sono aggiudicati il primo premio componendo questo cartellone con la tecnica del mosaico.

promuovere-salute-occhi

E vi assicuro che dal vivo la minuzia e la cura di questo elaborato era davvero commovente.

promuovere-salute-occhi

Dei due lavori premiati a seguire devo ammettere la mia predilezione per quello sui pidocchi che vedete sopra ingrandito. Ho immaginato, come spesso accade nelle scuole, questi bambini che probabilmente avevano avuto qualche minacciosa ondata di pediculosi in classe e hanno rielaborato l’avvenimento al servizio di questa proposta creativa.

Tutti i dieci finalisti verranno comunque premiati con la realizzazione di figurine rappresentanti il proprio lavoro che verranno distribuite nelle scuole partecipanti e negli ottici aderenti all’iniziativa: fateci un salto, meritano tutte e i vostri bimbi le apprezzeranno di certo!

Commenti

  1. ciao bella! forte questa iniziativa nelle scuole, peccato che da noi non sia arrivata (per altro non abitiamo lontani dai vincitori…). come te sono portatrice di lenti da tempo immemore, e in famiglia ci sono precedenti di grosse problematiche legate alla vista, non mi sarebbe affatto dispiaciuto che i miei nani potessero approfondire la loro “manutenzione”, al di fuori del contesto familiare…le opere sembrano veramente simpatiche, anche xché sono concetti filtrati da un punto di vista semplice e molto concreto!!!comunque complimenti x la tua mise, carina!!!

    • grazie 🙂
      cmq credo che l’organizzazione abbia tentato di raggiungere tutte le scuole d’italia, ma stava ovviamente al dirigente scolastico o al corpo docenti decidere se imbarcarsi o meno in questa avventura. inoltre penso che sia un’iniziativa che avra’ seguito, potresti parlarne a un referente delle scuole dei tuoi figli per allertarlo cosi magari l’anno prossimo partecipano anche loro!!!

  2. Bello!!!!
    Mi piacciono tutti e tre i vincitori, ci vedo pure del talento di copy e art director in questi bambini…
    Tu sei come sempre bellissima, ma questo completo ce l’hai mai mostrato? Stavi benissimo.

Parla alla tua mente

*