Aggiornare il guardaroba autunnale: il tartan

Se l’anno scorso l’abbiamo voluto ignorare, quest’anno trafugheremo certo la camicia da boscaiolo del marito, per seguire questo persistente trend.

Io, neanche a dirlo, sono già provvista di scacchi, quadri, quadretti e scozzesame vario.

In particolare ho un tubino scozzese preso a NewYork a cui voglio proprio dare un restyling. 

A tal proposito mi son lasciata ispirare dalle proposte delle passerelle.

come-abbinare-tartan

Da Saint Laurent che l’abbina a pizzo e colletti da collegiale, a Junya Watanabe che ne fa un interessante mix con capi biker, fino a Marc Jacobs che nella sua linea Marc by MarcJacobs ce lo propone in versione più bon ton.

come-abbinare-fantasia-scozzese

C’è poi Stella McCartney che lo declina su un cappotto oversize, Moschino che ne fa una bandiera e Tommy Hilfiger che lo piega a un gusto molto british.

Sta a noi decidere in che maniera far nostri gli scacchi scozzesi!

Intanto portiamoci avanti spulciando nei negozi in cerca di capi a quadri che possano fare al caso nostro.

Picture 33

La camicia da boscaiolo, quella di PetitBateau, che fino al 30 Settembre fa una promozione interessante!

La possiamo abbinare a outfit in denim oppure osare annodarla su una gonna a ruota o a tubino in perfetto stile pin up.

Picture 34Il delizioso kilt da Max&co.

Da interpretare in modo grunge con stivaletti biker o ugly shoes e chiodo, oppure con pizzi e merletti e calzettoni da collegiale.

scarpe-tartan

Oppure se non vogliamo esagerare possiamo sempre puntare su un paio di scarpe, quelle di ASOS, da indossare sotto un tubino nero, sotto i boyfriends jeans e una camicia di seta, oppure sotto il tailleur grigio in ufficio come dettaglio inaspettato 😉

Commenti

  1. Perché, perché hai scritto questo post 🙁 ??? Cioè, son qui che cerco in ogni modo di essere morigerata, di riciclare quello che ho nell’armadio, insomma di far decrescere felicemente il mio guardaroba, e tu mi induci in tentazione così? Si perché avevo proprio voglia di qualcosa in tartan, ma mi dicevo “beh dai, in fondo quest’anno non va poi così tanto”. A questo punto che faccio, cedo? Da riciclare avrei solo uno scamiciato cortissssssimo che, ahimé, per quanto il fisico regga non credo sia più il caso di sfoggiare, se non altro per non scadere nel tragico effetto “dietro liceo, davanti museo”…

    • prova a mettere lo scamiciato su un pantalone alla caviglia a sigaretta, asciutto. si son visti in passerella i completi tre pezzi: pantalone, gonna e giacca o pantalone vestito e giacca.
      tu non metti la gianna e indossi il vestito sui pantaloni, una deco e una camicia bianca sotto lo scamiciato.
      oppure indossi una bella sottoveste lasciando uscire un palmo di pizzo sotto lo scamiciato, stivali al ginocchio e giubbino di jeans o giacchina tipo chanel.
      oppure lo porti alla sarta e vedi le ti ci puo’ fare una gonna.

      e poi resta in lettura, ho in canna un post per un cappottino diy assolutamente ‘frugale’ ma di grande effetto 😉

  2. ma perché c’è mai stato un autunno in cui non andava il tartan?
    Io comincio a farci pace ora, dopo un’adolescenza piena di kilt e cazzettoni.
    Quest’estate ho proprio comprato una bellissima camicia da boscaiolo, in montagna! Blu e viola, bellissima.

  3. Devo tirare fuori dall’armadio la mia gonna a portafoglio scozzese rossa fatta dalli zio sarto…ma mi andrà ancora bene??? 🙁 p.s. Una volta mio fratello aveva una fidanzata scozzese, non vedevo l’ora che si sposassero per andare al matrimonio in un castello con tutti gli uomini in Kilt 😀 😀 😀 Peccato che poi si sono lasciati…

  4. tartan
    celo
    (ma va?)
    solo che il mio tartan tende al mini, ossia gonne decisamente corte per una che ha 42 anni e 1/2
    oh mamma, dovrò mica rinnovare?
    😉

    (la gonna max&co è bellissima!)

    • mettila su dei capri.
      secondo me la moda del tre pezzi nasce proprio dall’esigenza di reinventare le mini che non sentiamo piu’ di indossare 😉

  5. Caia, grazie grazissime per la dritta! Ho portato lo scamiciato dalla sarta che ne ha ricavato una gonna, sempre un po’ cortina ma almeno portabile. Sono una donna felice 🙂

Parla alla tua mente

*