Libri gioco per bambini

libri-gioco-per-bambini

Quanti libri leggete in un anno? E in un mese? Quanto amore vorreste vedere negli occhi di vostro figlio quando scarta un regalo e appare un libro?

Io e mio marito leggiamo tantissimo e cerchiamo di far leggere anche Ida. Ma non sempre le cose vanno come vorremmo…come ad esempio negli ultimi mesi. In questo suo momento di “stanca del lettore” il modo per farla leggere e di incuriosirla con proposte creative in cui la sua voglia di fare trovi sfogo.

E siccome, ormai lo sapete, cerco sempre di condividere le mie fatiche nel crescere una bimba esigente come è lei, eccovi qualche idea da cui prendere spunto se volete avventurarvi nel magico mondo dei libri gioco.

01. Partiamo con un librino semplice “last-minute” ideale per i bimbi più piccoli. E al termine di questo bell’articolo troverete una preziosa bibliografia per iniziare a padroneggiare le basi di questo mondo colorato.

02. Alessandra, una delle autrici di A Tea For U, e i suoi bambini sono degli appassionati editori di libri-gioco. In questo post vi presentano una delle loro ultime creazioni: il libro della Pimpa.

03. Un’altra grande fonte di ispirazione e competenza in materia è Homemademamma, che come sempre padroneggia le varie tecniche con un’efficienza che io potrei avere forse dopo cinque o sei vite. Sul suo blog trovare un’intera sezione dedicata ai libri gioco con cui fare pratica.

04. Se non volete creare un libro gioco con le vostre mani (o se semplicemente non ne avete il tempo) potete utilizzare i libri puzzle. Questo si intitola “Tanti amici del mare” e Ida lo adora! Abbiamo fatto tante di quelle volte questi puzzle che conosce le storie a memoria e alcuni pezzi sono usurati.

05. Se poi volete una vera chicca non perdetevi questo libro. “Nascondino” di Silvia Borando permette ai bambini di imparare a riconoscere forme e colori trovando animaletti nascosti fra lecca lecca e calzini. Ecco come l’autrice presenta il suo libro:

“Una mattina di agosto, svegliandomi, ho pensato che un pulcino giallo avesse la stessa forma di una pallina da tennis. Così è iniziato il mio Nascondino, dove tanti animaletti si mimetizzano tra oggetti di uso quotidiano.”

06. Ma anche i bambini più grandi possono avere il loro libro gioco. Ad esempio questo che li accompagna con tante attività nel meraviglioso mondo del pittore Andrea Mantegna. Perché dobbiamo ricordarci che i bambini sono naturalmente portati all’amore per l’arte e per il bello. Stimolare questa naturale inclinazione è uno dei (tanti) nostri doveri genitoriali 😀

07. Infine un altro libro per…fare libri. Io amo molto i testi di Niccolò Barbiero e questo “Libro dei libri” è il prossimo sulla mia lista. Anche perchè lo consiglia Micaela di “A casa con la mamma” e di lei mi fido 😉

Io vi consiglio di buttarvi in questa bella avventura, di imparare a giocare coi libri o anche a creare i libri, perché è importante che i bambini capiscano che la lettura è, per prima cosa, divertimento e magia.

Parla alla tua mente

*