Come abbinare una gonna di seta in autunno

abito-blugir-3

Se come me non riuscite a rinunciare alla gonna di seta che avete indossato per tutta l’estate anche adesso che le temperature si abbassano, ecco un’idea per indossarla ancora in autunno.

abito-blugirl-2

Questo abbinamento in colori pastello è scaldato dal suede dei sandali e dalla mantellina di lana color tortora.

abito-blugirl-4

Un look raffinato da giorno, delicato e svolazzante. Molto romantico e rigorosamente child free!

abito-blugirl-5

E infine, ecco a voi, il mio momento Marilyn!

abito-blugirl

Outfit:

Photo, Thanks to Alessandra Cisternino
Make up & Hairstyle, thanks to DF Hair&Beauty
Top di seta, Marella
Gonna di seta, Blugirl
Sandali, Marella
Borsa, Bayswater Mulberry
Cappa e sciarpa, MartinoMidali

Commenti

  1. la gonna è bellissima! e anche i sandali!
    epperò senza calze fa freddoooooo 🙁
    (vabbè che voi a Roma c’avete un clima migliore)

    • io non mi scordero’ mai che due anni fa, la notte dell’uno dicembre andai in ospedale per partorire con vestito, ballerine e gambe nude!
      si, la considero veramente una grazia quella delle temperature romane 🙂

  2. Ma che freschezza, ragazza!!! Qui le gonne sono relegate alle occasioni speciali… Questo abbinamento è dolcissimo, e il fatto che sia child free mi piaaaace, ma quanto mi piace! 🙂

    • si, diaciamo che tutta questa abbondanza di seta e colorini pastello non si addice certo a un pranzo dalla nonna con i bambini sulle ginocchia e la pasta al forno 😛

  3. ma strauau!
    mi piace molto come hai giostrato i colori. Tu sei strauau ma anche la gonna e le scarpe non son niente male.
    E che bella location, cos’è?

    • eravamo a villa Torlonia, non ho idea di cosa sia questa costruzione, ero troppo impegnata a non sfracanarmi su quei sanpietrini in discesa per informarmi.
      😛

  4. Caia, facci capire: m tu facevi/fai la modella di professione??
    Sei meravigliosa in questi servizi!
    E poi……ucciderei per quelle scarpe, si può dire??
    😀

    • anche io le adoro queste scarpe. prese per amore, convinta di tenerle sugli scaffali della libreria come spesso faccio con le scarpe belle che non metto, e invece si sono rivelate proprio comode e versatili nonostante la tinta particolare.
      ho un 41, forse non ti conviene uccidermi, non riusciresti comunque a indossarle 😀

      ps eh no, mai fatta la modella se non in quest’occasione decisamente ludica, ma apprezzo molto il complimento, in effetti nella foto con la mantella c’ho proprio l’espressioni di quella che ci crede hahahah

  5. ma quanto sei bella!!!!!
    sei bella tu, l’outfit, quella borsa
    veramente una modella professionista!!!
    😀
    (io la gonna di seta la porto anche a dicembre)

  6. bellissimo, ma al momento a Milano è impossibile… io ho gonna di lana e calze coprenti 🙂

    • Milano e’ il grande NORD!!!
      dai, fra poco comincio a darvi ispirazioni CON calze, ma l’inverno e’ cosi lungo che indugio ancora un po’ in sandali 🙂

  7. Mi unisco al coro: bellissima e molto romantica.
    Neanche io ho voglia di riporre le gonne di seta svolazzanti nell’armadio, ma a gambe nude sento freddino …. Che tipo di calze mi consigliereste in alternativa ai collant velati color carne (che non amo e oltrettutto si smagliano dopo cinque secondi)?

    • calza a rete sottile?

    • come dice giulia io opterei per la microrete, editor famose direbbero che la 50den sta bene con tutto, io la aborro in questo contesto.
      piuttosto farei un tentativo, con qualcosa di pesante ma piu’ chiaro. con i colori di questa gonna tenterei un cipria o un panna. ma dovremmo giudicare al risultato.
      se hai gonne di altri colori, fai dei tentativi con la tinta piu’ chiara contenuta nella stampa della gonna.
      e fammi sapere 😉

      • Per andare sul sicuro avevo pensato anche io subito alla microrete, anche se la vedo più primaverile che autunnale.
        La verità è che mi è venuto subito in mente un tuo vecchio outfit in cui porti proprio quei sandali di marella con … le calze bianche coprenti! Che dici, oso?

        • si, me lo ricordo! quello col tutu!!! che memoria, ragazza!
          quelle erano addirittura di lana, per una gonna molto leggera opterei per un 50 den in microfibra, altrimenti il contrasto rischia di essere veramente eccessivo.
          queste scarpe le ho messe anche l’anno scorso per la presentazione del libro con calze grigie 50 den coprenti, ora che mi ricordo.

          • Eheh….quando mi metto a studiare, studio sul serio!
            Oggi ancora gambe nude, aspetto qualche grado in meno per lanciarmi sulle calze bianche e poi ti racconto come è andata!

            • attendo aggiornamenti allora 😉

              • Oggi sperimento per la prima volta le calze bianche!
                Piove, ma fa caldo, per cui ho messo un vestitino (estivo) di cotone abbastanza pesante, senza maniche e con la gonna a pieghe, nero a pois, con piccolo cardigan nero, filo di perle della mamma e trench beige. Ai piedi deco nere. Con le calze nere era tutto troppo nero e troppo invernale, andarmene in giro senza calze a novembre mi sembrava troppo e allora ho azzardato. il risultato tutto sommato mi piace!

              • ma brava!!!
                mi piace!
                io invece oggi imperterrita senza calze
                pero’ ho messo dei colori molto piu’ autunnali… la pioggia mi ammoscia 🙁

  8. Se indossassi la tua mise qui e ora scatterebbe il ricovero in sanatorio istantaneo. oggi pure nebbione. Vabbè, sarà fra 10 mesi.
    Sei bellissima.

  9. Che belle foto, in quella dove cammini con la sciarpa in mano sembri una modella, anzi meglio delle modelle perchè almeno tu sei sorridente!! Dalle mie parti fa freddino x le gambe nude, ma perchè a nessuno piacciono le calze color carne? Ce ne sono alcune invisibili ma veramente resistenti…

    • secondo il bon ton le calze sono d’obbligo, soprattutto con una mise cosi romantica, ma io non le amo… neppure in inverno. le metto solo quando fa veramente freddo. forse perche’ ho una carnagione che anche non abbronzata mi piace e non guasta, forse perche’ son calorosa, fatto sta che le evito alla grande.
      la calza color carne poi e’ veramente infida: basta poco per fare l’effetto zia, quindi bisogna stare molto attente alla nuance e alla pesantezza, nonche’ all’aderenza e all’opacita’… faccio prima a restare nuda! 😛

  10. bellissima tu e la combinazione!
    qua oltre le alpi, un outfit del genere è consentito solo nelle due settimane di piena estate. che invidia…

  11. Come sei bella! Davvero luminosa 🙂 Qui da me però una mantellina non basta per la versione autunnale!

    VERDEMENTA – fashion blog di una taglia 46
    VERDEMENTA SHOP

  12. La foto Marilyn è davvero wow. Dimmi che il signor Caia l’ha incorniciata e troneggia l’angolo più bello del living.
    Mi piace tanto l’outfit specialmente quando si vede quello splendido top in seta.
    Aspetto i consigli autunnali. Sono anche io a Roma, ma senza calze proprio non ci riesco più a stare!

    • maddai!
      io sto osando un maglioncino la mattina presto, ma quando esco all’una e mezza per andare a prendere i bambini ci sono 30 gradi!!!

      ps cmq no, non troneggia da nessuna parte 🙁

  13. Belle le foto, bella la gonna, bella tu. Incantata da questo post!

  14. tutto splendido!
    e anche da parte mia una punta di sana invidia per il clima di Roma!
    L’ho sempre pensato che avrei dovuto trasferirmi lì anche io…
    E.

Trackbacks

  1. […] da un po’ che avevo voglia di una borsa a secchiello, ma dopo l’ultimo acquisto importante, mi ero data lo stop di un anno.  Almeno per una borsa a tre cifre. Cioè, insomma, lo stop era […]

  2. […] per esempio ho un top di seta che amo indossare anche sotto i maglioni in pieno inverno per la sensazione carezzevole e di […]

  3. […] non dimentichiamo che un top di seta è la scelta più ovvia per abbinare una gonna leggera e svolazzante, e come sottogiacca per un qualsiasi […]

Parla alla tua mente

*