BeautyBlender: cos’è e come si usa

 beautyblender

La beautyblender è una spugnetta di forma ellittica, in pelle scamosciata, senza lattice, inodore e anallergica, usata per applicare tutti i tipi di fondotinta, da quelli liquidi a quelli in polvere minerali.

E’ diventata famosissima grazie anche all’utilizzo che ne fanno tante ragazze sul web nei loro tutorial, come la mitica Cliomakeup!

La rivoluzione di questa spugnetta sta nel fatto che permette un’applicazione uniforme del fondotinta, a prova di errore, senza striature. La sua forma consente di raggiungere facilmente zone del viso difficili da trattare con i classici pennelli, come la zona sotto gli occhi, gli angoli del naso e l’area intorno alle labbra.


La beautyblender va utilizzata bagnata: prima di applicare il fondotinta immergere la spugnetta in acqua tiepida, vedrete che si gonfierà e aumenterà il suo volume quasi al doppio, strizzatela in modo da far fuoriuscire tutta l’acqua ma non troppo, deve rimanere umida!

Preleviamo il nostro fondotinta: in caso di fondotinta liquido lo spruzziamo sul dorso della mano e picchiettiamo un paio di volte la nostra spugnetta dalla parte larga per prelevare una giusta dose di prodotto; in caso di fondotinta in polvere lo versiamo all’interno del tappo e passiamo la beautyblender nel tappo, sempre picchiettando dalla parte larga.

Applichiamo il fondotinta sul viso: iniziamo dalle zone più ampie come le guance, la fronte e il mento, picchiettiamo e pressiamo la spugna contro il viso, con leggeri colpetti e non strisciando; successivamente utilizziamo il lato appuntito della beautyblender per le zone più piccole (naso, occhi, bocca).

In questo modo si crea una copertura sottile e molto naturale che può essere gestita facilmente: se si desidera una maggiore coprenza, è sufficiente picchiettare ancora un po’ di prodotto fino al risultato desiderato.

Il “rimbalzo” della spugna sul nostro viso permette al fondotinta di miscelarsi naturalmente alla nostra pelle senza creare cambiamenti nella trama e nel tono della pelle.
Si può così ottenere una finitura professionale e una carnagione perfetta!

La beautyblender, come tutti i pennelli e spugnette, deve essere lavata dopo ogni utilizzo: si può tranquillamente usare del sapone neutro per pulirla; dopo deve essere lasciata asciugare all’aria, lontana da fonti di calore. Se la utilizzate come unico strumento per l’applicazione del fondotinta, vi consiglio di averne due a disposizione, così mentre una asciuga avete l’altra a disposizione.

Voi la utilizzate?
Come vi trovate?

Link di approfondimento:
BeautyBlender, sito ufficiale.

Commenti

  1. …uhmmm… ho imparato a utilizzare spugnetta e anche pennello (questo da poco, ma mi ci trovo benissimo). ti chiedo: che differenza c’è tra questa Beauty Blender e la classica spugnetta che ho io, a parte la composizione?

    • la differenza è soprattutto la composizione: la trama di questa spugna permette di prelevare la giusta quantità di prodotto e di distribuirla in modo uniforme senza creare macchie e accumuli di prodotto. inoltre, molto importante, la forma, che ci permette di raggiungere con facilità tutti punti del viso avendo a disposizione parti più grandi per zone più ampie, e parti più piccole per zone ristrette del nostro viso.

Parla alla tua mente

*