Mangiare sano

come mangiare sano

Quando si inizia un discorso sul mangiar sano, e lo si fa con chi crede che pranzare ogni giorno con pasta al sugo e una fettina di carne sia giusto, gli sguardi cambiano e si viene accomunati con chi bussa alla porta di casa volendoti parlare della salvezza eterna.

Mangiare sano invece è il regalo più bello che possiamo fare al nostro corpo, e questo non vuol dire cibarsi di semi di girasole e latte di cocco da qui all’eternità, vuol dire solamente avere la consapevolezza che la nostra salute dipende molto dalle nostre scelte, che anche se il corpo è una macchina perfetta, se si sceglie la benzina sbagliata il motore ne risente.

Mangiare sano non vuol dire diventare per forza vegani, ci sono tanti modi di mangiare bene, ma ci sono delle linee che chi vuole scegliere un’alimentazione più sana deve iniziare a considerare:

Introdurre i cereali integrali
Non mangiare sempre pasta bianca ma alternare con farro, orzo, riso, miglio. Esiste una varietà di ricette gustose ma sane, basta iniziare ed abituarsi alle bellezza di variare i gusti.

Eliminare o diminuire la carne rossa
La carne rossa non è nella cima della lista degli alimenti che fanno bene, e il suo abuso fa male. Se vi piace e non riuscite a farne a meno diminuite il suo consumo ad una volta a settimana.

Consumate del pesce, preferibilmente azzurro, due volte a settimana. Se mangiate carne preferite quella bianca.

Eliminate lo zucchero bianco
Lo zucchero bianco raffinato non esiste, è creato in laboratorio; se non potete farne a meno scegliete lo zucchero di canna integrale, che deve essere una polvere scura, dell’odore quasi speziato. In commercio esistono tanti altri dolcificanti, come il malto di cereali, il succo di acero, il succo di agave.

Preferite il sale marino integrale al sale raffinato del supermercato. È ricco di sali minerali e di iodio.
Una confezione da 1 kg costa un euro, ma il vostro corpo noterà la differenza.

Un uso eccessivo di formaggi e in generale proteine animali non fa bene alle ossa.
Ci tartassano con la paura dell’osteoporosi, in realtà una dieta ricca di proteine animali la favorisce.

Mangiate tantissima frutta e verdura, sperimentate, variate i colori, usate la fantasia per nuovi sughi e nuovi contorni.
Mettetevi alla prova, organizzate cene con gli amici e fate provare loro nuovi piatti, le novità sono più buone se mangiate in compagnia 😉

Consumate i legumi ogni volta che vi è possibile, magari usate le zuppe, oppure i cereali già cotti in insalata, e imparate ad usare la pentola a pressione, mentre voi fate altro, loro si cucinano 😉
Sperimentate, sapori non conosciuti, piatti della tradizione, nuove tecniche di cottura, siate curiosi insomma.

Ultima cosa, la più importante, amate il vostro corpo. Non pensate “lo farò” ma fatelo.

Imparare a mangiare sano parte dalla volontà di migliorare la propria salute, ma principalmente dalla curiosità verso nuovi sapori, verso nuovi abbinamenti, verso modi nuovi di provare cose già conosciute. Ricordate che le novità non sempre sono negative 🙂

Commenti

  1. mitica mamma felice!!!!!!! tutte cose che ho studiato al corso di naturopatia nell’alimentazione eubiotica!!!! e che sono diventate ormai pratica giornaliera per la mia famiglia.. senza rinunciare al gusto naturalmente!!!!

  2. Sono d’accordissimo!! Semplificare gli ingredienti, ma non rinunciare alla varietà, anzi, ampliare molto il numero di alimenti è una grande conquista che abbiamo fatto noi: abbiamo scoperto un sacco di sapori interessanti e golosi!!

  3. Nonn potrei essere più d’accordo, almeno in teoria. Nell’ambito della mia famiglia cerco di portare avanti proprio le corrette abitudini alimentari elencate nel post. Purtroppo è tutto complicato dal fatto che mi a figlia (3 anni) mangia molto poco e quasi esclusivamente pasta al pomodoro e carne, o in alternativa pizza. Soltanto con sforzi incredibili riesco a farle assaggiare dell’altro. Il pediatra (che peraltro è molto attento al tema della corretta alimentazione) mi ha consigliato di non insistere e di assecondarla, cercando soltanto di darle il più possibile alimenti biologici. Motivo per cui mi ritrovo a preparare due menù, uno per lei (sempre uguale) e uno per me e il papà… che fatica!
    P.S. Sono in pausa pranzo e ho appena finito di mangiare la pasta integrale e fagioli portata da casa. Da quando ho smesso di mangiare paninin e piatti di tavola calda sto molto meglio!

  4. Vegan Zu non può che essere daccordo. 🙂
    La frase “Mangiare sano è il regalo più bello che possiamo fare al nostro corpo” andrebbe attaccata sul frigo!

Parla alla tua mente

*