Proteine vegetali

conosciamo.le-proteine-vegetali.

La dieta vegetariana e vegana è spesso considerata una scelta stravagante, fatta da chi segue strane teorie alimentari.

Gli onnivori non comprendono come al posto di una bella e fumante bistecca di manzo si possa preferire una fettina di seitan. Dietro la scelta di consumare questa fonte di proteine ci stanno vari aspetti sia di natura etica che alimentare. Le proteine vegetali non hanno colesterolo, sono di facile utilizzo e sono molto versatili; vi è inoltre l’aspetto etico, fondamentale per tutti quelli che decidono di non consumare cibi di origine animale.

Io penso che sulle scelte alimentari ognuno sia libero di fare la propria scelta, ma un consumo limitato di carne è una scelta corretta per tutti, ed allora perché non provare cibi nuovi? Avete mai riflettuto sul fatto che mangiare così tanta carne è una “moda” successiva al secondo dopoguerra? Prima si cresceva anche senza la consueta fettina di carne giornaliera, la dieta era varia e si cresceva ugualmente bene, poi il benessere del dopoguerra e i successivi anni hanno portato ad un cambio di alimentazione che ha introdotto un nuovo modo di mangiare e pensare al cibo, e c’è chi negli anni successivi ha sentito la mancanza di una dieta sana. Consumare carne ogni giorno, specialmente quella rossa non è salutare si sa, e considerando che tutti amiamo mangiare sempre cose diverse perché non arricchire il vostro frigo?

Le proteine vegetali hanno una storia antica, ma in italia sono conosciute da poco, (da molti non sono ancora conosciute in effetti) ma oggi ve ne parlo per darvi un’idea. Quelle più conosciute e usate sono il tofu e il seitan.

Nei paesi orientali il consumo di soia ha una storia antichissima, e questa viene utilizzata in molte varianti, tra cui il tofu, che viene prodotto in panetti lavorando la soia gialla.  Il tofu è altamente proteico e dal gusto neutro, perfetto quindi da abbinare ai più svariati alimenti. E’ versatile e molto rapido da cucinare, e potrete gustarlo sia con verdure che con i cereali. Le ricette con il tofu sono moltissime, dal tofu strapazzato con verdure, agli spiedini alla piastra con verdure a tocchetti, o usato a dadini per insaporire un piatto di cous cous.

Il seitan è una proteina che deriva dal frumento ed ha origine antichissima, sembra che fu prodotto per la prima volta da monaci buddisti che cercavano alternative alla carne. Si tratta di eliminare dalla farina l’amido tramite dei lavaggi con acqua, e lasciando quindi solo la parte proteica del frumento. Con questo procedimento si ottengono dei panetti un po’ spugnosi ma dal gusto gradevole e molto versatile, proprio come il tofu. Si può usare in molte preparazione al posto della carne, ed esistono moltissime varianti di ricette utilizzando il seitan. Si possono cucinare le classiche cotolette, le scaloppine, tritare e usare per un ragù vegetariano, o semplicemente passato in padella con un filo di olio e limone.

Oltre a tofu e seitan si sta diffondendo anche l’uso di tempeh e muscolo di grano. Il tempeh viene prodotto sempre con la soia ma con un procedimento per cui è possibile vedere ancora i fagioli di soia, e come il tofu, viene prodotto in panetti e usato in molte ricette, anche come sostitutivo della carne. Il muscolo di grano ha come base la stessa idea del seitan, ma è arricchito da farine di legumi, per cui il contenuto di proteine è più elevato. Vine prodotto sia sotto forma di affettato vegetale, oppure in varianti già tagliate e pronte da cucinare come arrosto e spezzatino.

E’ chiaro che tutte le proteine di cui abbiamo parlato oggi avranno un sapore diverso se paragonate alla carne che consumate abitualmente, ma come in tutte le cose la fantasia e la voglia di scoprire nuovi sapori è una componente fondamentale, e poi magari scoprirete di amare certi sapori come è successo a me, e vi divertirete a trovare nuove ricette da provare.

Chi le conosce e le usa? Chi è curioso di provarle?

Parla alla tua mente

*