La coppetta mestruale

coppetta-mestruale

Quello della coppetta mestruale è un mondo a parte, diciamolo: ho assistito ad ogni tipo di discorso, serio, scherzoso, schifato, curioso o solo di richiesta informazioni, ed ogni volta mi è piaciuto parlare di una scelta che io reputo quasi rivoluzionaria.

Riconosco che a pensarci qualcuno potrebbe trovare la cosa un po’ strana e difficile da accettare come “normale”, ma secondo me si tratta solo di cambiare punto di vista e provarci.

 

Io la prima volta che ho sentito parlare della coppetta per il ciclo nemmeno lo ricordo, e credo di non aver fatto nemmeno troppa attenzione, troppa presa da pancioni e nascite e quindi senza ciclo.

Si sa che le cose iniziano a destare in noi interesse quando ci potrebbero servire, e così, la seconda estate del mio secondo figlio mi ha visto protagonista dell’acquisto della mia coppetta mestruale, pronta ad affrontare il mare senza divieti, e senza tamponi che non ho mai amato.

Vorrei potervi descrivere i primi tentativi di usarla: mi sentivo in imbarazzo e mi sentivo come un’artista del circo che prova i propri esercizi di contorsionismo, salvo poi scoprire che è molto più facile inserirla di quanto pensavo all’inizio. Me ne stavo chiusa in bagno e mi sembrava strano avere un rapporto così intimo con il mio corpo. E sì, perché secondo me la tanta ritrosia che esiste in chi non la vuole nemmeno sentire nominare sta proprio in questo, nella conoscenza parziale che si ha di se stesse, nella quasi vergogna che si ha ad avere un rapporto così ravvicinato con il proprio corpo. O perlomeno questo è stato il mio ostacolo più grande.

Me ne stavo in bagno con questa coppetta di silicone in mano e mi chiedevo come piegarla, come inserirla e specialmente come toglierla, e poi dopo un po’ di tentativi ho deciso che era amore, di quello vero che decidi che sarai sempre fedele anche se tutti intorno ti guardano come “la strana con la coppetta” ;).

Le prime volte avevo un po’ di timore, che potesse farmi male, che non sarei più riuscita a toglierla (si l’ho pensato!), che avrebbe traboccato e tutti mi avrebbero scoperto, ma superati questi inutili e senza fondamento timori ho iniziato ad usarla, ed anche a consigliarla  a tutte le amiche.

La coppetta è unica, usate sempre la stessa, la potete portare per ore, una volta inserita è come non averla, è igienica perché fatta di silicone, piccola  e discreta, e il costo si ammortizza in pochissimi mesi, l’unica cosa da capire è come è fatto il vostro corpo per imparare ad inserirla nel miglior modo possibile.

Provatela, non vi pentirete.
Che ne pensate?

Commenti

  1. Provata per curiosità, vista la luuuuunga lista di aspetti positivi. E mai più lasciata!!!
    Risparmio, ecologia, comodità… con un po’ di pratica e di rilassamento, non è difficile utilizzarla, anzi!

  2. aspirantemamma

    Penso che mi ha cambiato la vita e mai e poi mai e poi mai tornerei indietro…quando me ne parlarono la prima volta ero schifatissima, poi ho provato e dopo un periodo di rodaggio (il primo ciclo o due richiedono un po’ di pazienza 🙂 ) adesso vado che è una meraviglia!
    Non mi viene in mente nemmeno la più piccola controindicazione, vince su tutti i fronti…e vuoi mettere l’esagerato risparmio?
    Con una spesa iniziale di 15 euro sono a posto da un paio d’anni..

  3. Mi tenta tantissimo.
    La mia remora è che dopo i due parti ho un ciclo talmente abbondante che mi ci vorrebbe una tinozza.

    e a proposito, tutte le volte che sento nominare la coppetta mi viene in mente quel post di The queen father… e muoro.

    • umamma è vero, mi son scompisciata da morire anche io con quel post!!!
      Se ti può essere utile, anche io temevo per le quantità industriali di perdite (mi vampirizzerò, prima o poi…), ma… semplicemente svuoto con più frequenza di altre!! Ecco, però non ho ancora provato a correre con la coppetta addosso…

  4. Devo dire che le prime volte che ne ho sentito parlare sono rimasta schifata: immaginavo disgustose scene di macelleria, anche perché il tampone io dovevo cambiarlo ogni due ore (dico quello super, eh?)
    Poi spinta dalla curiosità mista al “risparmierei un sacco di soldi visto che i tamponi costano un casino” l’ho provata. Ecco. Mi sembra di non avere più il ciclo! E’ una meraviglia!!!!!!! I primi giorni la svuoto 2 volte al giorno, ma gli altri la mattina, la sera e stop!
    L’ho consigliata ad alcune amiche che mi stanno ancora ringraziando! 😉

  5. causa fastidioso prurito ad ogni ciclo da ottobre, e dopo un post pubblicato su mammafelice, la volevo provare, ma al negozio ecologico dove vado sono sforniti…da troppo tempo…non so dove cercarla…senza sbattere troppo la testa. Detto questo la ragazza mi ha, aveva a sto punto, consigliato la misura “grande” perchè ho avuto due parti naturali. Vi risulta voi che la usate. E si anche io ho le cascate del niagara da quando ho avuto i bambini Elisabetta

  6. Provata… Non la lascerò mai più! Troppo comoda, soprattutto per le donne che, come me, hanno un ciclo abbondante e devono cambiarsi ogni 20 minuti (‘na tragedia)

  7. Io sono parecchio intenzionata a provarla presto! Sono solo un po’ indecisa su misura e tipo, dato che specie online ce ne sono per tutti i gusti!

    • aspirantemamma

      inizia con la fleurcup: costa pochissimo (tipo meno di 20 eur), è morbida e scegli fra mille colori (:-) ) e mi sembra che in generale sia quella più utilizzata

  8. Ecco, quando leggo di questa meraviglia rivoluzionaria non posso fare a meno di dire la mia: E’ FANTASTICAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!
    Io devo dire che anche quando l’ho scoperta (vagando su internet) ne sono rimasta subito affascinata: altro che schifarla!! Ne ho intuito subito la grandezza, e l’ho comprata SUBITO!!!!!!
    Da quando è arrivata (io uso la Mooncup, comprata su La Bottega della Luna) non l’ho mai più abbandonata (ormai la uso da 2 anni e mezzo), e mi sembra di essermi riappropriata della fantomatica quarta settimana del mese!!!
    Onestamente, non le trovo un difetto che sia uno.
    Si ha tutto da guadagnare: soldi, igiene, comodità assoluta, niente stress, libertà di indossare qualunque cosa e di andare in piscina o al mare senza restrizioni!
    Mi chiedo come si possa essere ancora reticenti!!!!
    W la coppettaaaaaaaa!!!!!!!

  9. Non c’è qualcuna che l’ha provata soffrendo di endometriosi? Ho cicli dolorosi e faccio fatica a tollerare i tamponi, per questo non l’ho mai provata…

    • Anche con cicli dolorosi va benissimo , anzi a mio parere diminuisce anche il dolore ed è molto igenica anche nei rapporti intimi. Ti senti molto piu a tuo agio

  10. ciao
    io la uso da diversi anni, quando lessi un articolo che in Italia eravamo in mille ad usarla, e non potrei più farne a meno!
    dopo i 25 anni ti danno la misura grande anche se non hai avuto figli, dunque certamente anche se li hai avuti è quella.
    Mi piace molto quanto scritto in questo articolo, sul rinnovato rapporto col proprio corpo, che come donne non siamo educate ad avere ma dev’essere sempre una conquista, così come la rimozione, il non vedere il sangue, “arrotolare e buttare via”.
    Io non tornerei mai indietro, per questo, ma soprattutto per questioni pratiche, per la salute e sensazione sulla pelle e anche “interna” (io i tamponi li sentivo). Poi sono per restare elastiche, se devo viaggiare, stare molto fuori casa, passando magari in bagni di dubbia igiene non è che sono fissata e uso assorbenti normali.
    Dopo la mooncup ora ho provato la ladycup e mi sembra più morbida, più facile da pulire, anche se più scivolosa da togliere (io di solito tolgo tutta la base).
    Ho letto anche che esisteva già negli anni 20 o 30… forse le industrie l’hanno fatta sparire perché non conveniva??
    Ecologia e economia! ^__^
    ciao

  11. annita corbetta

    Comprata stamattina e usata immediatamente, nessun problema col mio corpo e l’inserimento,ma…un po’ mi sembra di sentirla. E’ psicologico o poi passa?

  12. Anch’io avevo i miei dubbi, ma il mio ciclo era diventato ingestibile..causa flusso forte, allergie da dover solo usare quelli in cotone (botta di soldi ogni mese).. quindi dopo ricerche ho trovato un video su youtube di una ragazza che faceva dei paragoni (http://youtu.be/cTDVadQ_ANo) e mi sono buttata senza pensarci più. Ora sono due cicli e mi sto trovando benissimo con la Femmycycle. Per me è un sollievo poter andare in giro senza la paura di macchiarmi e il massimo è stato dormire e alzarmi pulita!

Parla alla tua mente

*