Vellutata di piselli e basilico

vellutata-di-piselli-basilico-vegan-vegetariana-fuhrman

Non rinunciate mai ad una minestra serale, da mangiare abbondantemente prima di tutte le altre portate: con un apporto calorico lievissimo potete saziarvi molto, riducendo così il desiderio di mangiare altre portate più caloriche o troppo sostanziose.

Stesso principio a pranzo: iniziate sempre con una insalata mista o delle verdure crude; vedrete che risultati sulla bilancia, utilizzando questo semplice ‘trucco’ per riempire lo stomaco (e gli occhi, e il cervello…), con pochissime calorie!

Sbizzarritevi con vellutate e minestre coloratissime: i colori ci fanno bene, ci danno anche la carica, ci fanno sentire felici. Basta con questi piatti tutti marroncini!

Vellutata di piselli e basilico

Ingredienti: 750 grammi circa di piselli freschi o surgelati, una zucchina (o una patata, se vi è concessa dalla dieta), un cucchiaio di farina di ceci (facoltativa), sale, olio, basilico fresco (o menta fresca), una cipolla bianca, uno spicchio d’aglio, due litri circa di acqua calda.

Fate un buon soffritto. Potete fare il soffritto anche se siete a dieta: basterà utilizzare un solo cucchiaio di olio con l’aggiunta di pochissimo brodo (o acqua o salsa di soia). Tritate con il robot la cipolla e l’aglio puliti, per ottenere una crema finissima: dovrà sciogliersi in cottura.
Tritate allo stesso modo la zucchina. Se potete, scegliete una zucchina vecchia, un po’ fibrosa: servirà per addensare la vellutata al posto della patata (ovvero: meno calorie).

Se vi piacciono le minestre piccanti e fresche: inserite un po’ di zenzero tritato nel soffritto!

Dopo aver frullato le verdure, fatele soffriggere in una pentola alta anti aderente per qualche minuto.
Aggiungete a questo punto i piselli, mescolate bene.

Aggiungete un cucchiaio di farina di ceci: servirà per addensare la vellutata in cottura. Potete evitarlo, se volete, ma darà un tocco speciale alla consistenza della vellutata.

Versate abbondante acqua calda e lasciate cuocere a tegame scoperto per almeno 20 minuti: più protrarrete la cottura, più la vellutata si addenserà.

A fine cottura, togliete la pentola dal fuoco, aggiungete le erbe aromatiche fresche (solo 5-6 foglioline) e frullate tutto molto finemente con il frullatore ad immersione.
Aggiungete acqua a piacere, per ottenere la densità voluta,m e rimettete sul fuoco per circa 5 minuti, aggiungendo il sale.

Quale consistenza preferite? Se vi piace una vellutata granulosa, servitela direttamente dalla pentola ancora fumante.
Se volete una vellutata molto liscia al palato, passate la crema di piselli in un colino a maglie fitte: diventerà liscissima.

Decorate con foglioline di erbe aromatiche a piacere e servite calda.
Potete accompagnare dei crostini, o aggiungere 30 grammi di feta sbriciolata sulla vellutata, se vi è permessa in dieta, o poco parmigiano o pecorino grattato.

Volete la carne? Provatela con speck o prosciutto crudo resi croccanti in forno!

Calorie pochissime: i piselli hanno appena 52 calorie ogni 100 grammi! Potete quindi mangiare questa vellutata a volontà!

Provatela ogni volta con un’erba aromatica differente: noterete una grande differenza ad usare basilico, o menta, o anche timo e maggiorana!

Commenti

  1. il ricettario si sta già arricchendo! ed è ottima l’idea di pubblicare le ricette a quest’ora 😉
    slurp! grazie

  2. mi sa che la faccio questa sera! 🙂

  3. Buoooonaaaa! Spesso e volentieri preparo la vellutata (di ogni genere!) per variare rispetto al classico minestrone di verdure miste…e anche senza soffritto 🙂

Parla alla tua mente

*