Zuppa di legumi

zuppa-di-legumi-light-dieta

Una zuppa calda, confortante e light, perfetta per chi fa una dieta e soprattutto ha adottato uno stile vegetariano o vegan. Adatta anche alla dieta Fuhrman.

Questa ricetta prevede le patata, che possono essere tuttavia omesse senza comprometterne il gusto, o sostituite con tocchetti di zucca.

Ingredienti: mezza cipolla bianca, uno spicchio d’aglio, mezza carota, un gambo di sedano, due funghi champignons, olio, un cucchiaio di concentrato di pomodoro, legumi misti (lenticchie, fagioli bianchi, fagioli borlotti, ceci o anche una piccola quantità di piselli secchi), due patate, sale, pepe, acqua calda, prezzemolo.

Tritate tutte le verdure del soffritto rendendole sottilissime e quasi cremose (devono sciogliersi nel brodo): cipolla, aglio, carota, sedano e anche gli champignons. Far soffriggere le verdure con un cucchiaio di olio e il concentrato di pomodoro.

Aggiungere le patate sbucciate e tagliate a dadini molto piccoli (per velocizzarne la cottura).
Versare l’acqua bollente e cuocere per circa 10 minuti.

Aggiungere i legumi scolati e sciacquati. Far cuocere per circa 10 minuti.
Aggiustare di sale.

Servire con prezzemolo fresco tritato grossolanamente. Usare abbondante pepe.

Se preferite le zuppe cremose e poco liquide potete frullare una parte della zuppa con il frullatore ad immersione, per poi unire le due parti.

Commenti

  1. Occhei, mi prenderete per una pazza, ma mi annoto anche questa: zuppe, minestre, minestroni… adoroooo 🙂

  2. Mi hai risolto il pranzo, alle 8.48 del mattino…e in una giornata in cui mi servirebbero 54 ore come quella di oggi è un miracolo!Grazie 😀

  3. cara Mammafelice,
    tu per questa ricetta usi legumi secchi o quelli nella latta?
    e.

    • Eli io uso sempre legumi già lessati. Non amando la pentola a pressione, non uso mai i legumi secchi, a meno che non si tratti di lenticchie, che lascio a bagno la notte prima. Ma è raro. Ho trovato dei legumi bio in scatola che sono favolosi, in vari supermercati: Coop, Esselunga, Carrefour, Auchan, negozi bio. E via così 🙂

Parla alla tua mente

*