Vestirsi come Katharine Hepburn

Katharine-Hepburn-style

Katharine Houghton Hepburn nacque in Connecticut da babbo urologo e mamma femminista, addirittura a capo dell’associazione statale delle suffragette. Sua madre lottava per il diritto all’aborto e alla maternità consapevole, suo padre si adoperava molto per la profilassi delle malattie veneree. Crebbe in una famiglia numerosa (sei figli) e libera da tabù. Praticò fin da giovanissima molti sport: pattinaggio, nuoto, golf, equitazione e tennis.

Lo stile di Katharine

Da queste poche note biografiche si può capire molto del perché Katharine adottò questo stile e lo mantenne per tutta la vita: era il suo stile, adatto a lei, ritagliato, creato su di sé. Un perfetto insieme di maschile e femminile, di comodità ed eleganza, adatto ad una donna dal carattere forte, femminile e sensuale proprio grazie al look androgino. E così erano anche i personaggi che interpretava sul grande schermo: forti, ironici, volitivi. Katharine contribuì a creare l’immagine di una donna nuova, molto diversa dalle modello imperante a Hollywood.

I tempi erano maturi, l’Europa era in guerra, le donne ricoprivano ruoli finora riservati ai soli uomini, e scoprivano una nuova consapevolezza di sé.

«Temo di essere troppo alta per lei, signor Tracy»
«Non preoccuparti, ti accorcia lui».

Trovò pane per i suoi denti, e un partner alla sua altezza, nella vita e al cinema (9 film insieme) in Spencer Tracy.
A lei, che ebbe una storia anche con Howard Hughes, è ispirato il personaggio per cui Cate Blanchett ha vinto l’Oscar per Aviator.

Ricreare lo stile di Katharine Hepburn

Uno stile semplice ma d’effetto, molto facile da ricreare, un po’ meno da portare con la stessa classe, ma ci si può lavorare. Va bene per tutte le forme del corpo, basta calibrare la larghezza dei pantaloni, la camicia dentro o fuori dei pantaloni, e l’altezza delle scarpe per equilibrare la figura. Per dettagli: Forme del corpo e abbinamenti.

Stile-Katharine-Hepburn

Katharine Hepburn Style di siro6

É uno stile 4 stagioni, ma io lo trovo particolarmente comodo nei cambi di stagione, quando è troppo caldo per le calze ma troppo fresco per le gambe nude. I pantaloni in fresco di lana si possono portare tutto l’anno, così come le camicie di cotone e di seta. Katharine non portava molti gioielli, ma io ho aggiunto un po’ di perle, perché chi non è dotato come lei magari ha bisogno di un aiutino. La tendenza del momento suggerisce invece di mettere gioielli esagerati, visibilmente finti. Se ne trovano facilmente da Zara, Accessorize ecc. Con questo stile stanno benissimo.

In inverno: sostituire il trench con un cappotto cammello e magari aggiungere una giacca maschile. Oltre alle stringate (anche col tacco) si possono mettere anche mocassini, col tacco o senza.
In estate: sandali con la zeppa, li portava anche Katharine. Questi del set, di corda e tela con le righe mi piacciono da impazzire. Camicia con maniche rivoltate et voilà: in ordine e fresche.

Cliccate sul link sotto alla foto per vedere i dettagli.

Vi piace questo stile? Vi siete mai vestite così?

Commenti

  1. Non sono per niente d’accordo, e’ uno stile difficilissimo, adatto solo a chi è alta, magra, con pochissime forme. Va portato senza fronzoli, assolutamente no ai gioielli vistosi ed anche le perle io non c’è le vedo un gran che ( fanno sicura). Comunque una classe ed una personalità grandissime. Ho esagerato?

    • If you obey all the rules you miss all the fun.
      Io penso che se giochi bene con le proporzioni questo stile sta bene anche se sei rotondetta, anzi, il contrasto maschile/femminile è molto bello. L’effetto è diverso da quello di Katharine, probabilmente è un effetto più Scarlett, ma a me piace.

      • Ho faticato un po’ con la citazione!! Comunque è esattamente questo che volevo dire. Ottenere l’effetto Katherine senza il suo fisico e soprattutto la sua attitudine è difficile. Ed anche nocivo probabilmente, dato che è bene tirare fuori ciascuno il proprio di stile. Quanto al fatto che i pantaloni e i capi maschili possano stare bene anche a donne molto femminili, su questo sfondi una porta aperta, non potrei essere più d’accordo!

  2. 🙂 questo è lo stile che voglio fare mio, quando diventerò grande 😉
    Misto maschile e femminile, elegante, grintoso, lineare…

  3. Provo a vestirmi così da quando ero piccola, lei è stata sempre il mio mito, ma concordo che è uno stile davvero difficile, specie se non sei una stangona. Ci vuole il tacco, epperò con la stringata sarebbe meglio, e la camicia un po’ elasticizzata altrimenti diventa sacco sopra e sacco sotto. No, te lo dico, facile non è, ma almeno ti puoi permettere di non cambiare guardaroba dai 30 ai 70 anni, perché è intramontabile. :-p

  4. Secondo me dona anche alle più formose.
    Magari invece della stringata bassa si può mettere una francesina tacco 7, con un tacco ben sostenuto da nascondere in parte con i pantaloni.
    Che bella che era.

Trackbacks

  1. […] Istruzioni per diventare paro paro a Katharine su Trashic.com […]

Parla alla tua mente

*