Acconciatura da sposa: il raccolto romantico

braided-wedding-hairstyles-romantic-brides.full

 

Si fa presto a dire “acconciatura da sposa“, ma dietro queste tre parole c’è un mondo.

Parto da qui: alla parola acconciatura da sposa nella mia mente si materializza mia madre. L’immagine vira sul giallo, com’è tipico delle foto degli anni ’70.  Ha il sorriso dei venti anni, un segreto nella pancia e i capelli castani, ma col viraggio sembrano quasi rossi.
I capelli sono lunghi, come non li avrà mai più, acconciati morbidi sopra la testa, con tante gerbere appuntate.
È bella, semplice e molto naturale.


Ho cercato qualche immagine che cogliesse lo stesso spirito, per ispirazione mia e vostra.

acconciatura_sposa_raccolto_morbido_romantico

La lunga treccia laterale lasciata naturale è soltanto impreziosita da una tiara a doppio giro.

Molto di moda ultimamente è il concio alto e cicciotto, detto donut bun, che si ottiene con un posticcio attorno a cui si arrotolano i capelli. In questo caso è chiuso da una piccola treccia e lasciato così, ma vi si possono applicare fiori, perle, swarovsky.

Nella terza foto invece il raccolto è più tradizionale, la frangia è lasciata naturale e il viso è incorniciato, come un cerchietto, da una piccola treccia.

Una piccola e brillante spilla a fiocco impreziosisce il raccolto (di un bellissimo biondo rame) morbido e laterale.

Il raccolto  basso e mosso è arricchito da un piccolo ramage, veramente molto chic, ma può essere impreziosito anche dai fiori freschi, come nella foto successiva, in cui la sposa si orna di rose color pesca.

La penultima foto sembra quella di mia madre: non ha fiori freschi ma di stoffa, con una leggera veletta (forse è un fascinator) e alcuni riccioli scendono morbidi sul viso. Romanticissima.

Assai romantica e di effetto anche l’ultima acconciatura: i capelli sono raccolti morbidamente in una treccia laterale insieme a piccoli fiori bianchi.

Potete trovare altre ispirazioni per un raccolto romantico – insieme alle referenze di queste fotografie – sul mio ideabook “raccolto romantico”.

Vi piace il raccolto morbido o preferite il raccolto tradizionale, stretto e molto “pettinato”?

Commenti

  1. Tra le foto che hai pubblicato qui, quella che mi piace di più è la penultima.
    Aspetto il post sul ” raccolto pettinato” per consolidare la mia opinione….
    Comunque per me l’importante è NO capelli sciolti! 😉
    E.

    • ma perché nooooo? Dai motivamelo bene, che io pensavo proprio di sposarmi coi capelli sciolti e devo capire.

      • Il capello sciolto mi sa troppo da ” scendo un attimo a prendere il latte”, magari in tuta da ginnastica e infradito (cosi facciamo pure infastidire caia;) )….
        La solennità, il significato e l’importanza che attribuisco al matrimonio vanno di pari passo con una acconciatura che faccia essere la sposa in ordine sempre, (anche se piove, se si rompe l’aria condizionata, se arriva una tempesta di vento….), che metta in luce le caratteristiche dei suoi lineamenti e che la renda speciale in una giornata unica. Tutti i giorni possiamo portare i capelli sciolti, no? Invece un’acconciatura da cerimonia è qualcosa di decisamente diverso dalla nostra quotidianità!
        Considera poi che io, nel 90% dei matrimoni a cui ho partecipato in qualità di invitata, ho sempre optato per una acconciatura! Dici che sono esagerata?!?!? Troppo tradizionalista e “imbacchettata”?
        Io andrei a farmi fare un’acconciatura anche se dovessi essere ricevuta da Obama, o dal Papa…. e in qualche occasione di lavoro avrei voluto avere una parrucchiera a portata di mano per una rapida acconciatura!
        Insomma, cerimonia ufficiale = capelli raccolti!
        E.

        • in effetti il tuo punto di vista è interessante. Non l’avevo mai pensata da questo punto di vista. Forse per il fatto che ho intenzione di fare un matrimonio informale, una festa con amici e le bambine, e pensavo più che vorrei sentirmi bella, naturale, io. E io mi sento più bella con i capelli sciolti.

  2. Il raccolto con ramage è splendido!

  3. Se posso dire la mia lasciate perdere il raccolto formale!
    Io quando mi sono sposata ho fatto l’errore di scegliere un raccolto classico, uno chignon a banana alto, molto anni 50, anche perchè il vestito aveva il corpino interamente ricamato e la gonna molto lineare, a forma di calla rovesciata e con lo strascico, di mikado di seta. Tessuto e modello erano meravigliosi ma l’abito risultava molto sostenuto, per cui i capelli sciolti non c’entravano nulla.
    Riguardando le foto, confesso che mi sono pentita: il vestito mi stava a pennello, ma con quei capelli l’insieme risultava troppo rigido. Tornassi indietro, opterei per un raccolto più morbido e romantico, magari con qualche ciocca che sfugge, in modo da stemperare un po’ il rigore dell’abito con la morbidezza dei capelli, come nella penultima foto, magari con meno fiori e più piccoli…

  4. La treccia mi sembra molto bella, soprattutto quella bionda!

    • A me quella treccia ha ricordato subito Elsa nella scena di Frozen in cui si trasforma nella regina dei ghiacci e scioglie lo chignon che si trasforma in questa bellissima e rigogliosa treccia laterale (qui sospetto un’aggiunta di posticci per farla così ciocciottosa).

  5. io quando mi sposai avevo i capelli raccolti in una specie di “cestino” con dentro rose rosse vere…forse ve l’ho detto un centinaio di volte…
    😀
    detto questo non mi dispiace nemmeno il capello sciolto….dipende da come sei, dall’abito, dalla cerimonia….
    se hai dei bei capelli anche i capelli sciolti con dei fiori, o raccolti poco….
    per me andava bene il raccolto e se dovessi andare dal Papa o da Obama me li legherei anche io probabilmente…anche in ufficio, dove li porto sciolti e piastrati, se ho una riunione con i clienti un po’ più formale tendo a legarli con una coda di cavallo bassa o faccio uno chigno che fermo con un pique à chignon….
    ma al matrimonio sono dell’idea che ognua deve dare la versione di se che sente più sua, quindi se ci si sente sposa raccolte, capelli raccolti, se ci si sente spose sciolte (selvagge o finte sciolte) vai di capelli al vento…
    🙂
    detto questo, Siro cara, non c’entra nulla ma un bel tutorial su come si fa quella strana treccia a lisca di pesce che vedo ovunque?
    so che l’argomento potrebbe intrigarti…..
    😉

  6. (rileggo il mio precedente commento e mi domando se mi è venuto un ictus….è scritto di m***a…in italiano intendo…)
    :O

  7. (ps: la mia acconciatura era simile a quella della foto in mezzo in basso, solo che i capelli avevano proprio l’aria del cestino e le rose stavano dentro)

Parla alla tua mente

*