Tagli di capelli a caschetto

tagli-di-capelli-a-caschetto-foto-idee-ispirazioni

Il taglio di capelli a caschetto è forse uno dei tagli più antichi del mondo. È stato rivisitato più volte e ha acquisito con il tempo la caratteristica di taglio versatile, adatto a quasi tutti i tipi di capelli e facilmente gestibile.

Solitamente il caschetto prevedeva capelli tagliati all’altezza del mento, in modo pari e con uno styling liscio e perfetto. Negli ultimi tempi questo tipo di taglio è riuscito a modificarsi per venire incontro alle esigenze di tante donne: la lunghezza si adatta alla forma del viso, tra il mento e la clavicola, si può portare sia liscio sia movimentato con onde leggere e naturali e si rende moderno e rock con lunghezze asimmetriche e ciocche irregolari.

Caschetto corto: il carrè

Foto UNO, Foto DUE.

tagli-di-capelli-a-caschetto-corto

I capelli non superano il mento, e la moda vuole che vengano scalati per dare un effetto leggero e fresco. Adatto anche a chi ha lineamenti un po’ allungati perché riesce a camuffare questa caratteristica, o spigolosi riuscendo ad addolcirli grazie all’eleganza e femminilità che questo taglio riesce a regalare.
Può essere abbinato ad un ciuffo laterale per incorniciare il viso con morbidezza e semplicità.
È facile da gestire ma per mantenere le forme deve essere regolata la lunghezza ogni 4-6 settimane.

Caschetto lungo

 

tagli-di-capelli-a-caschetto-lungo

Foto UNO, Foto DUE.

Capelli che sfiorano la clavicola, sfilati ai lati per consentire, anche ai capelli fini, di movimentarsi e creare forma e volume. Adatto a chi ha un viso tondeggiante grazie alla lunghezza e al volume laterale che riequilibra tutte le proporzioni del viso.

Si adatta a capelli naturalmente lisci ma anche a chi sfoggia capelli ondulati o moderatamente ricci per un look più sbarazzino. Portato liscio con frangia o ciuffo laterale dona eleganza e raffinatezza. Può essere pettinato con la linea centrale per conferire al viso maggiore lunghezza e per sfinare e alleggerire i lineamenti.

Caschetto asimmetrico

tagli-di-capelli-a-caschetto-asimmetrico

Foto UNO, Foto DUE.

I capelli vengono portati più lunghi sul davanti e più corti dietro oppure si allungano solo su un lato. È un modo per rendere fantasioso e allegro il classico caschetto. È leggermente meno pratico e gestibile degli stili precedenti perché le diverse lunghezze hanno bisogno di essere modellate per non alterare la forma e il movimento del taglio.

Si adatta benissimo quindi a chi ha capelli lisci e fini. Si abbina ad una frangia netta e asimmetrica e a colori vivaci e definiti.
Il taglio asimmetrico è utile anche per chi vuole regalare ai capelli volume e corposità.

Io mi sto facendo tentare e quasi quasi vado a fare visita al mio parrucchiere! 🙂

E voi?

– Articolo a cura di Paola Mencaroni.

Parla alla tua mente

*