Rimedi naturali contro l’odore di sudore

rimedi-naturali-contro-odore-puzza-di-sudore-iperidrosi

Sudare, si sa, è normale e fisiologico! Alle volte, però, il sudore può assumere un odore sgradevole e persistente, difficile da contrastare e può essere più o meno abbondante.

L’eccessiva sudorazione accompagnata da odore pungente può essere causata da stress, sbalzi ormonali, cattiva alimentazione…

Bisogna inoltre specificare che il sudore è un liquido, prodotto dalle ghiandole sudoripare, composto principalmente da acqua e sali minerali che di per sé non ha odore; il problema nasce quando il sudore viene a contatto con l’aria e, i batteri presenti sulla nostra pelle – soprattutto nella zona ascellare – cominciano a riprodursi e moltiplicarsi: durante questo processo vengono prodotti molti acidi volatili che fanno acquisire al sudore quel tipico odore acre e sgradevole meglio conosciuto come “puzza”! 🙂

Rimedi naturali contro l’odore di sudore

A meno che non si soffra di iperidrosi o altre patologie, questo inconveniente può essere tranquillamente arginato con piccoli e semplici rimedi naturali!

Prima cosa da fare è lavarsi con acqua e detergente delicato quotidianamente e anche più volte al giorno se necessario: fate attenzione a risciacquare bene la zona ascellare perché i residui e gli accumuli di sapone e bagnoschiuma possono essere la causa dell’odore.

Asciugate con cura le ascelle ed eventualmente utilizzate il phon al più basso livello di calore per eliminare l’umidità: in un ambiente umido è più facile che crescano i batteri!

Per prevenire ed eliminare il cattivo odore possiamo utilizzare 3 ingredienti facilmente reperibili: il limone, il bicarbonato e l’aceto.

rimedi-naturali-contro-odore-puzza-di-sudore-iperidrosi-allume-di-rocca

Un altro rimedio è rappresentato dall’allume di potassio o allume di rocca, una pietra incolore e inodore presente in natura dalle proprietà antibatteriche. Non impedisce la sudorazione ma grazie alla sua salinità contrasta gli acidi prodotti dalla sudorazione e impedisce la proliferazione batterica. Si trova sia in cristalli di pietra grezzi, che io sconsiglio data la probabilità di graffiarsi e irritarsi a causa delle irregolarità presenti sulla superficie, sia in formati più lavorati e più comodi e sicuri da utilizzare come stick e spray a base di allume di rocca.

Contrastare l’odore di sudore con il limone

Il limone, grazie alla sua acidità, uccide i batteri ed elimina i cattivi odori sia dai vestiti sia dalla nostra pelle: possiamo strofinare direttamente sotto alle ascelle mezzo limone e lasciare asciugare all’aria prima di rivestirsi, oppure, se risulta troppo aggressivo questo metodo possiamo optare per un’altra soluzione: immergere un panno di cotone in una soluzione di acqua e succo di limone in parti uguali e tamponare nella zona ascellare alla sera, prima di coricarsi in modo da lasciare agire per tutta la notte.

La soluzione preparata può essere anche spruzzata sui nostri vestiti, lasciare agire per circa 10-15 minuti e successivamente procedere con il solito lavaggio con detersivo.

Contrastare l’odore di sudore con il bicarbonato

Il bicarbonato può sostituire il nostro solito deodorante perché evita la proliferazione dei batteri, ma ha anche un’azione assorbente ed aiuta a mantenere le ascelle asciutte e fresche.

2 ricette facilissime per un deodorante fatto in casa:
– unire bicarbonato e farina di mais in parti uguali e frullare per rendere la polvere finissima ed omogenea, tamponare la polvere nella zona ascellare ancora umida;
– aggiungere bicarbonato di sodio ad un bicchiere di acqua distillata fino a che non si scioglie più e si deposita sul fondo, lasciare riposare circa un’ora e travasare in una bottiglietta spray solo l’acqua facendo attenzione a non far cadere i residui di bicarbonato che si trovano sul fondo; per profumare il nostro deodorante possiamo utilizzare 2-3 gocce di olio essenziale, il più indicato è il tea tree oil che ha anche azione antibatterica.

Contrastare l’odore di sudore con l’aceto bianco

L’aceto: possiamo utilizzarlo per prepararci delle salviettine antiodore da usare anche fuori casa nelle situazioni in cui non è così facile avere a disposizione sapone e acqua: imbeviamo dei batuffoli di ovatta o dei pannetti di cotone con aceto bianco e massaggiamo la zona ascellare per circa un minuto; l’odore dell’aceto evaporerà dopo pochi minuti ma le ascelle rimarranno a lungo fresche e prive di batteri perché abbiamo reso acido il PH e quindi difficile la sopravvivenza dei microrganismi.

Per trasportare le salviette con noi possiamo prepararle a casa e trasferirle in un contenitore con chiusura ermetica da portare con noi in viaggio o in ufficio: rimarranno umide e funzionanti per molte ore!

[Articolo a cura di Paola Mencaroni]

Parla alla tua mente

*