Rimedi naturali contro la forfora

rimedi-naturali-contro-forfora-capelli

La forfora è forse uno dei fastidi più diffusi e seccanti che riguarda i capelli ed è molto diffuso sia tra gli uomini sia tra le donne. Molti di noi sicuramente ne avranno sofferto almeno una volta nella vita!

Che cos’è la forfora? È l’eccessiva desquamazione del cuoio capelluto. Le cellule del corpo si rinnovano continuamente ma, a differenza di quelle della pelle che non vediamo e non ci accorgiamo di perdere, le cellule morte del cuoio capelluto diventano “appiccicose” a causa del sebo prodotto dalle ghiandole sebacee e quindi inglobano sporco e polvere, diventando così delle scaglie bianche abbastanza evidenti e pesanti tanto da staccarsi e cadere sulle spalle.

Le cause? La forfora non ha sempre un’unica origine, ma può essere causata da diversi fattori:

  • Un’alimentazione ricca di grassi e di zuccheri favorisce l’infiammazione del cuoio capelluto e la conseguente desquamazione (io personalmente noto la comparsa della forfora durante i periodi in cui abuso di cioccolata!-Natale e Pasqua, per intenderci!)
  • L’eccessiva secchezza del cuoio capelluto provocata da shampoo troppo aggressivi o da un uso esagerato di phon e piastre; in questo caso le ghiandole sebacee sottostanti vengono stimolate a produrre sempre di più per contrastare il problema e quindi si crea un accumulo di sebo che irrita e arrossa il cuoio capelluto provocando anche prurito e fastidio.
  • La proliferazione di un fungo che vive normalmente nel cuoio capelluto ma che in determinati casi prolifera velocemente stimolando in maniera eccessiva l’epidermide a riprodursi di continuo con desquamazione perenne e continua.

Rimedi naturali contro la forfora

rimedi-naturali-contro-la-forfora-capelli

Io sinceramente ne ho sofferto qualche anno fa quando sottoponevo i miei capelli ad uno stress incredibile usando quotidianamente il phon per la messa in piega e la piastra per lisciare; i capelli erano diventati secchissimi sulle punte e grassi con forfora sul cuoio capelluto. Sono riuscita ad uscire dal tunnel della forfora sperimentando dei metodi casalinghi fatti di farine, polveri naturali e oli vegetali.

Shampoo con farina di ceci

Ho usato la farina di ceci per lavarmi i capelli 1-2 volte a settimana, alternandolo a lavaggi fatti con uno shampoo delicato e semplice nella formulazione adatto ad uso frequente. La farina di ceci a contatto con l’acqua produce delle saponine naturali che creano così un detergente delicato ma non aggressivo in grado di purificare il cuoio capelluto esercitando anche un leggero scrub. Basterà unire 2 cucchiai di farina di ceci con 1 di miele e 2-3 cucchiai di acqua (si deve formare una cremina); pettinate i capelli, bagnateli abbondantemente, applicate il composto sul cuoio capelluto, massaggiate per alcuni minuti, lasciate in posa ancora un pochino, sciacquate con cura e procedete con il balsamo.

Questo shampoo può essere preparato anche con il Ghassoul, argilla saponifera Marocchina, reperibile nei negozi etnici e in alcune erboristerie; questa polvere pulisce, sgrassa, riduce la secrezione di sebo, rigenera la pelle senza aggredire e seccare il cuoio capelluto.

Frizione con olio di semi di lino

Molto utile è anche il massaggio del cuoio capelluto con l’olio di semi di lino che riesce a regolarizzare la produzione di sebo e a calmare e lenire il cuoio capelluto. Prelevare 2-3 cucchiaini di olio e massaggiare la testa usando i polpastrelli; massaggiate a lungo in modo da favorire anche il microcircolo, fondamentale per avere capelli sani e forti. Lasciare agire qualche minuto prima di procedere con il lavaggio con shampoo.

Impacco con ortica

Uno dei metodi maggiormente conosciuti per combattere la forfora, è il decotto di ortica. Bisogna far bollire circa 100 gr di foglie di ortica in 1 litro d’acqua e aceto per almeno 30 minuti, lasciare raffreddare, filtrare e travasare in una bottiglietta. Sotto la doccia, dopo lo shampoo, versate il decotto sui capelli e frizionate il cuoio capelluto, lasciate agire per 10-15 minuti e risciacquate velocemente con acqua tiepida.

Io nel primo mese di “cura” utilizzavo ad ogni lavaggio un metodo diverso tra questi e non tutti insieme. Vi consiglio di non utilizzare il metodo con olio quando volete fare lo shampoo con le polveri perché rischiereste di non riuscire ad eliminarlo del tutto e di ritrovarvi con capelli unti e appesantiti.

Voi avete combattuto contro la forfora?
Quali metodi avete utilizzato?

[Post a cura di paola Mencaroni]

Parla alla tua mente

*