Come abbinare i pantaloncini in città

come-abbinare-pantaloncini-in-città

Si possono indossare gli shorts in cittàCome rendere un paio di pantaloncini un capo grazioso e per nulla volgare?

Giorni fa Cecilia ci ha parlato dei bermuda da donna e di come abbinarli, io credo siano un capo davvero difficile per chi ha gambe normali come noi comuni mortali, ma sicuramente un’alternativa ai soliti pantaloni, opzione fresca e adatta all’estate sono gli shorts. Non parlo di quattro centimetri quadrati di denim sfilacciato nei pressi dell’inguine, ma di un capo che copra più della metà della coscia e che ‘vesta’ nel senso che non ti faccia sentire nuda e ti permetta di sedere in autobus senza prendere qualche malattia.

Io che non amo andare troppo più su del ginocchio con gli orli, ho scoperto che a differenza di una gonna della stessa misura, il pantaloncino dà una sensazione di maggiore protezione e quindi ho deciso di provare a concedermene un paio, scoprendo che sono addirittura una valida soluzione estiva da giorno in città.

Detto questo, mi sento di sconsigliare questo capo per qualsiasi circostanza nella quale anche una gonna corta sarebbe inadeguata.

3 consigli per indossare shorts e pantaloncini in città

Qualche accorgimento è doveroso, perché quando si scopre molto, per quanto intorno ci siano 40 gradi all’ombra, il passo verso la sciatteria e la volgarità è davvero breve.

  1. Innanzitutto mi sento di insistere sulle dimensioni e la lunghezza: tra un bermuda e una mutande ci sono almeno 30 centimetri di stoffa, fatene buon uso. I pantaloncini, rispetto a un bermuda, slanciano la gamba, la valorizzano. Un paio di mutande, semplicemente, è fuori luogo, se non siete in casa o in spiaggia.
  2. Se volete dare al vostro pantaloncino una connotazione urbana, scegliete qualcosa di più serio di una canotta o una t-shirt. Meglio una polo. Oppure una camicina di seta. Darà immediatamente all’insieme un senso di decoro e compostezza.
  3. Infine le scarpe. Come per le gonne che chiedono una scarpa più bassa quanto più corte sono, anche con gli shorts eviterei i tacchi. Se proprio la scarpa bassa non fa per voi, meglio dei flatform o una zeppa non molto alta. A mio avviso son perfette le espadrillas o dei sandaletti di cuoio rasoterra.

Cosa ne pensate? Vi abbiamo un po’ convinte?

Commenti

  1. ah….se non avessi le coscione…..me li metterei molto volentieri….ma l’effetto salame incartocciato non mi piace proprio….
    comunque con la camicina di seta li trovo deliziosi, e avrei anche dei perfetti sandaletti di cuoio….. a proposito Caia, li hai poi comprati in Grecia??? non ci hai raccontato del tuo shopping!

    • ma niente!
      Ho acchiappato dei sandaletti al volo nell’unica tappa in un paesino minimamente abitato, poi ho trascorso il grosso del periodo in due isole quasi disabitate (tipo che se non arrivava il traghetto non c’era pane fresco, non esistono le pompe di benzina e neanche l’ospedale), cosa che mi andava benissimo, era quello che volevo, ma ovviamente non andava proprio di pari passo alla possibilità di fare shopping 😀
      E poi ho preso una collana in madreperla l’ultimo giorno in città quando abbiamo fatto l’ultima tappa prima di tornare in Italia.
      Misero shopping, ma comunque in linea con le letture fatte 😉
      Non vi ho raccontato molto perché son state vacanze provanti psicologicamente, il MAritoZen e il piccolo Dado hanno preso la varicella. Devo aggiungere altro?
      Poi per fortuna si son ripresi e abbiamo cercato di recuperare, ma io mi sono, diciamo, un po’ abbattuta.

      • ma che sfiga!!!!!!!!!!!!! e poi in effetti essere malati e lontano da casa non è mai che faccia piacere….in più categoria uomini….mi sa che hai bisogno di un’altra vacanza!!!!

      • ma no la varicella in vacanza!!
        ma che sfortunaaaaaaaaaa

        tornando a cose più frivole, ma sai che il giallo con il rosa non l’avrei mai abbinato?

        • a me piace tantissimo come accostamento, così come i rosa e gli aranci, anche se non li uso spesso perché il giallo e l’arancione non sono molto presenti nel mio armadio, soprattutto in capi che stiano vividi alla faccia… sembro malata di epatite 😀

      • Caia, non avevamo detto che dovevi riprenderti dalle sventure sventurate degli ultimi mesi? eh?
        e voi vi acchiappate la varicella? ma santocielo…
        spero che il resto del tempo, dello spirito e del cuore siano in ripresa <3
        io ho ancora un po' di chilometri da macinare prima di sentirmi a mio agio con pantaloncini a mezza coscia (e poco più), ma li trovo adorabili 🙂

        • l’avevamo detto, ma evidentemente non era arrivato alle orecchie di chi di dovere.
          Speriamo di aver chiuso, almeno fino all’inizio del nuovo anno scolastico -_-

  2. ma che sfortuna!!
    Un salto a Lourdes? io per settembre ho prenotato l’omeopata che 5 cicli di antibiotico in 6 mesi mi sembrano tanti per avere due anni. Il mio primo antibiotico io l’ho preso a 21 anni

    • Elisabetta, ci stavo pensando. A lourdes, intendo, che dall’omeopata ci andiamo già, tant’è che nonostante l’annata Dado ha preso l’antibiotico solo una volta, per la prima volta. Pensa se non avesse fatto la cura preventiva…

  3. io li ho beige i calzoncini e in città li trovo super comodi e chic
    mi piacciono molto con le camicette bon ton

    e come scarpe mi piaccono moltissimo i sandali con tacco basso (i sandali flat per la città sono troppo!)
    http://www.laurarighi.it/improbableisme-voglia-di-sandali-tacco-medio/

    • io non li ho ancora sdoganati, lo sai?
      non ne ho neanche un paio.

      oddio, forse dovrei solo cercare un po’ meglio.
      😀

      • eh si caia, cerca bene, vedrai che troverai un sandaletto.con tacco basso che fa al caso tuo! io li uso con il LBD, oppure con gonne a ruota, e forse l’anno scorso ho osato metterli con un paio di cropped trousers.
        quest’anno sono in modalità “no lavoro – mood vacanziero tutti i giorni” ma essendo anche in modalità post partum i pantaloncini non mi stanno un granché…
        l’abbinamento.con la polo é il mio preferito.
        e.

        • grazie cara!
          ma piuttosto come stai???

          • finalmente dopo 2 mesi posso dire che sto bene!
            il parto é stato indimenticabile (!) e i primi 10 giorni tutto.benissimo. poi all ‘improvviso la piccola é stata male, e poi é toccato a me. ospedale, paranoie, dolori fisici… ma adesso finalmente stiamo andando bene, faccio la turnista a ciclo continuo, alterno attività di somministrazione di latte con passeggiate anti coliche, cambio.pannolini, lavatrici a go-go… ma finalmente basta paranoie e dolori, é arrivato il tempo di godersi questa bella stanchezza! 😉
            no comment davvero per la varicella della tua famiglia… noi in compenso siamo in vacanza sotto.la pioggia, sigh!
            e.

  4. sulla varicella no comment

Trackbacks

  1. […] mi sono sorpresa di riuscire a indossare degli shorts. E non soltanto per andare al mare, ma anche in città, anche per una cena informale. Se avessi dato ascolto ai miei pregiudizi non avrei vissuto quella […]

Parla alla tua mente

*