Il Toast Perfetto, classico o vegetariano

toast-perfetto-classico-vegetariano-ricetta-come-prepararlo

Ho una passione smodata per i toast, e soprattutto in gravidanza avrei mangiato soltanto toast al prosciutto e formaggio. Oggi, da vegetariana, ho imparato a preparare i toast perfetti anche senza prosciutto, e vi racconto come.

Innanzi tutto il toast PERFETTO deve avere il pane perfetto: lasciate perdere la scuola del pan carrè. E’ triste, secco, eccessivamente sottile. Scegliete fette di pane alte e morbide, per esempio pane in cassetta preparato da voi con la macchina del pane, o pane in cassetta con i semi, integrale, sfizioso. Per ogni toast perfetto, servono TRE fette di pane perfetto.

Non sarà una ricetta dietetica, ma stiamo scegliendo di goderci un toast goloso, non un’insalata scondita.

Nel toast deve esserci una salsa, che può essere maionese o senape o, molto meglio, burro: un velo finissimo di burro spalmato all’interno del toast. Anche se, rincorrendo la VERA perfezione, dovremmo osare: mettere il burro sulla parte superiore del toast, in modo che il pane resti croccante e dorato all’esterno, in cottura, e morbido all’interno.

Altro elemento fondamentale è un formaggio filante: una mozzarella tagliata finemente e fatta scolare per bene, della fontina sottile, l’emmenthal, il gorgonzola. E magari anche una sottiletta, perché no.

ricetta-toast-perfetto-formaggio-filante

Infine potete scegliere di aggiungere il prosciutto: cotto, crudo, affumicato; delle fette di salame Milano; persino lo speck e la mortadella.
Oppure scegliere la versione vegetariana, con zucchine o melanzane grigliate, pomodori freschi sottilissimi, pomodori secchi, champignons sottilissimi.

Fate tre strati: pane e burro, formaggio, ingrediente principale, poi pane e burro, formaggio, ingrediente principale, formaggio e infine l’ultima fetta di pane. Premete leggermente con le mani, e tostate su una tostiera doppia o una griglia molto molto calda, girandolo solo una volta. Deve essere croccante e dorato, non bruciato, e il formaggio deve sciogliersi al primo morso.

Perché il toast è una filosofia di vita, non un semplice pranzo veloce in ufficio. 😉

O no?

Commenti

  1. porca miseria…..mi hai fatto venire una gran fame, già più di quella che avevo prima….d’accordissimo sul pane e sulla filosofia di vita, io sui gusti però sono strana, mi piace con pomodori e uovo sodo….il bello del toast è che si adatta a tante possibilità! e se uno è celiaco, con la macchina del pane si prepara il suo panetto con l’apposita farina, e voilà! slurp…..

  2. aspirantemamma

    oddio tu vuoi la mia morte….

  3. Fame.
    Per una versione vegetariana buonissima ma non proprio light consiglio: ricotta di capra, zucchine grigliate e base di pane ai semi di papavero. Goduria. 🙁 sono a dieta. LOL

  4. adoroooo
    toast dipendente abita qui… ma quanto bene ci stanno le melanzane? <3

  5. Anche a me i toast piacciono tantissimo e anche io in gravidanza di Seba li mangiavo spesso con sottiletta, prosciutto cotto e verdurine sott’olio tritate. Che bontà!! Noi consumiamo ogni tanto il toast piace anche ai ragazzi come secondo veloce!!

Parla alla tua mente

*