Rimedi naturali per allontanare le zanzare e alleviare il prurito

rimedi-naturali-contro-punture-zanzara-dopo-puntura-arrossamento

Arriva l’estate e anche le odiosissime zanzare e, come ogni anno, provo a dare una risposta alla mia domanda: perché la natura ha creato degli esseri così fastidiosi? Mah!
Vediamo insieme come fare per tenere le zanzare più lontano possibile dal nostro corpo con prodotti naturali.

Innanzitutto, se abbiamo un giardino, un terrazzo, dove trascorriamo solitamente le nostre serate estive, cerchiamo di circondarci di piante repellenti il cui odore non è gradito alle zanzare; le piante utilizzate a questo scopo sono la citronella, la lavanda, la calendula. Possiamo piantarle in vaso in modo da spostarle facilmente e posizionarle vicine al tavolo dove ceniamo e ci intratteniamo.

Un altro rimedio sono le candele e i bruciatori di essenze: la sera mettiamo qualche goccia di olio essenziale di citronella o di olio di neem su candele a base larga o nei bruciatori insieme ad un pochino d’acqua. Verrà così diffusa nell’aria una profumazione abbastanza gradevole per noi ma non per le antipatiche zanzare. Questo metodo può essere utilizzato anche all’interno della casa, magari in una stanza sprovvista di zanzariera.

Per evitare che ci pungano possiamo optare per lozioni e spray da applicare direttamente sulla pelle. In commercio ne esistono di diversi tipi, ma il più delle volte contengono ingredienti particolarmente aggressivi e dannosi.

Possiamo però realizzare in casa un semplice spray antizanzare fai da te utilizzando pochi ingredienti e di facile reperibilità; ci occorre l’acqua, l’alcool alimentare a 95°, e 3 oli essenziali a scelta tra citronella, tea tree, geranio e lavanda.
Pesiamo 15 gr di alcool e versiamoci dentro 20 gocce di ogni olio essenziale (in totale 60 gocce), aggiungiamo 85gr di acqua, travasiamo in una bottiglietta spray e agitiamo per pochi secondi. L’alcool serve a solubilizzare gli oli che altrimenti rimarrebbero a galla sull’acqua e inoltre ci permetterà di conservare il nostro spray per tutta la stagione.

Lo spray contiene molti oli essenziali che, anche se del tutto naturali, possono creare fenomeni di allergie; vi consiglio quindi di utilizzare lo spray solo quando è davvero necessario e solo nelle zone esposte del corpo.

Un altro rimedio naturale per allontanare le zanzare è l’olio di Neem, pianta indiana, insetticida naturale.
L’olio può essere spalmato direttamente sulla pelle, dopo la doccia, ma dato il forte odore, poco gradevole, consiglio di aggiungere 4-5 gocce di olio alla vostra crema abituale prima di spalmarla; in questo modo attenueremo l’odore dell’olio ma saremo sicure di aver protetto tutto il corpo dal rischio delle punture di zanzara.

E se la zanzara ha già colpito e ci ritroviamo con bolle gonfie, rosse e un gran prurito? Che fare con il dopo puntura?

Il primo rimedio per alleviare il prurito delle punture è il gel d’aloe vera, noto per le sue proprietà lenitive; subito dopo la puntura, applichiamo una piccola quantità di gel e massaggiamo fino ad assorbimento.
Anche alcuni oli essenziali possono ricorrere in nostro aiuto per attenuare i fastidi post-puntura, in particolare l’olio essenziale di lavanda e di tea tree. Potete versarne qualche goccia su un batuffolo di cotone e tamponarlo sulla bolla per qualche minuto; le loro proprietà lenitive e antinfiammatorie ridurranno il gonfiore e il prurito in poco tempo.

Un rimedio efficace e pratico è l’allume di potassio, quello che si utilizza anche come deodorante. L’allume di rocca ha potere rinfrescante, cicatrizzante e antibatterico; è reperibile anche sotto forma di piccoli stick pensati proprio per essere applicati sulla singola puntura.

[Articolo a cura di Paola Mencaroni]

Commenti

  1. aspirantemamma

    ho trovato in un negozio bio gel aloe vera+tea tree oil, funziona davvero!

  2. Io! Io sono il miglior rimedio per allontanare le zanzare (dagli altri): le attiro tutte io, nel raggio di qualche km se ci sono io in circolazione possono stare tutti tranquilli che vengono tutte addosso a me (proprio a sciami, non esagero, e le loro punture mi bloccano le articolazioni: non so per quale motivo, ma mi pungono solo sulle caviglie, sui polsi, nell’incavo dei gomiti e delle ginocchia che mi si gonfiano talmente tanto che non li posso più muovere bene per qualche giorno…lasciamo stare il prurito). Purtroppo per me non funziona proprio niente, solo quei tossicissimi repellenti chimici che si comprano: nonostante ciò, viaggio sempre con una scia di zanzare che mi segue (arrabbiatissime perchè non mi possono pungere, non scherzo, sono diventata quasi un’attrazione da circo: mettiamo Meg sul terrazzo e contiamo le zanzare che arrivano!)

  3. poverina!!!non oso immaginare il fastidio!!!
    ti pungono in quei punti perchè sono zone con meno “ciccia” e loro sentono molto di più il pulsare del sangue e sono attirate a sostare proprio lì!
    l’unica altra cosa che potresti provare è mangiare aglio e cipolla perchè il forte odore allontana anche gli insetti!però potresti allontanare anche le persone!:P

Parla alla tua mente

*