Burger di pesce fatto in casa

burger-di-pesce

Esistono fishburger di pesce surgelati già pronti, ma cucinare in casa il pesce per un gustoso hamburger è facile ed economico: possiamo prepararlo, tra l’altro, in vari modi e con vari tipi di pesce, con o senza verdura.

Se vogliamo preparare un burger di pesce classico, con il filetto di pesce impanato e cotto al forno, possiamo scegliere il merluzzo, la sogliola o altri filetti di pesce bianco, sia fresco che surgelato. Spezzettiamo il pesce con la forchetta, condiamolo con sale, pepe, un uovo e 2-3 cucchiai di pangrattato (o una patata lessa) per compattarlo. Facciamo rapprendere il composto in frigo, infine impaniamolo con uovo e pangrattato e cuociamolo in forno, girandolo da ambo i lati.

L’alternativa è con le verdure: usate le patate lesse come base, e unitevi i pesci che preferite. In questa versione, potete usare tonno in scatola, salmone, merluzzo o altro pesce bianco. Aggiungete un uovo nell’impasto e procedete come sopra.

Se avete difficoltà a cuocere il burger di pesce perché vi sembra si sfaldi in cottura, dopo aver formato i medaglioni, metteteli su un vassoietto e riponeteli in freezer ben separati. A quel punto, quando saranno semi congelati, potete impanarli e poi procedere alla cottura.

Servite i fishburger con un panino ai semi di sesamo ben tostato, maionese all’aglio, insalata, pomodori, cipolla di Tropea e magari anche qualche zucchina grigliata.

Parla alla tua mente

*