Wish list autunno: capi indispensabili del guardaroba autunnale

guardaroba-autunno-perfetto-lista-desideri

Abbiamo detto spesso quanto sia importante comporre una lista dei desideri a inizio stagione per non incorrere in acquisti compulsivi e perfettamente inutili. Avete compilato la vostra wish list autunno inverno?

Io ho studiato molto durante l’estate, nel senso che ho avuto il tempo di sfogliare tutte le sfilate del pret a porter e ho adocchiato degli spunti che mi piacerebbe riuscire a interpretare, magari raschiando nel mio guardaroba o facendo qualche ritrovamento felice e low cost, visti i miei buoni auspici del 2014. Del resto, nonostante il voto di parsimonia, mi concedo di guardare e sognare e infine immaginare la donna che voglio essere in questa stagione fredda, se mai il freddo arriverà, visto che il caldo in estate non l’abbiamo avuto.

E io voglio essere una donna curata ed elegante, voglio far emergere sempre meglio il mio stile rilassato, ma ricercato. Voglio che il mio guardaroba mi rispecchi sempre più arricchendosi di pochi pezzi che mi piacerà conservare.

Quest’anno ho le idee molto chiare circa ciò che non voglio e ciò che vorrei avere.
Negli ultimi anni ho lavorato molto sulle basi, tanto che non avrei problemi a inserire nel mio armadio una bella gonna stravagante di qualsiasi colore, perché saprei di poter contare sulla mia camicia bianca di seta, sul pullover grigio di cachemire o sul dolcevita nero. E senza problemi ci metterei le mie décolleté nere di vernice, i miei mocassini color cuoio o le mie ballerine a punta in suede. Quindi non voglio acquistare capi basici (magari ci ripenserò ai saldi… d’inverno non resisto a un maglioncino di cachemire a metà prezzo…) — anche se ho sempre la mia lista quattro stagioni aperta (maglioncini vari scolli del grigio perfetto, top di seta a maniche corte, cardigan over di cachemire, camicia celeste maschile perfetta, camicia bianca più perfetta di quelle che posseggo, cachemire navy a V, cachemire fucsia o malva, jeans perfetto, camicia denim del giusto lavaggio) — piuttosto voglio concentrarmi su qualche pezzo vivace e d’impatto che dia nuova linfa vitale al mio guardaroba.

Capospalla

Non voglio capispalla, ne ho a sufficienza e non riesco a indossarli a dovere perché qui a Roma sono necessari per due mesi scarsi. Se proprio mi viene lo sghiribizzo, riprendo in mano l’idea di dare un’aggiustatina al mio cappottino di pelliccia color melanzana che non metto dal 1997 (o era il ’96?). E rimodernare un vecchio Loden.

Tanto più che le proposte più “nuove” per questa stagione sono i cappotti di maglia (che odiavo già negli anni ’90 quando appunto indossavo il pellicciotto di cui sopra) e i montoni, altra piaga di quegli anni che non colsi all’epoca e adesso non sento ancora abbastanza vintage per riabbracciare con gusto.

In ogni caso in questa categoria permane il cappotto bianco stile “Ultimo tango a Parigi”, quindi se proprio dovessi cadere in tentazione per un capospalla tenterei di depennare questa voce. Per la mezza stagione invece sono già cascata e mi son pure rialzata come niente fosse: ho acquistato un piuminetto a campana blu savoia con maniche a tre quarti — adorabile — che intendo utilizzare da solo oppure come strato aggiuntivo sulla field jacket, il parka leggero o il trench: vi aggiornerò sulla riuscita di questi esperimenti.

Scarpe nuove

Vorrei un paio di scarpe colorate, pazze, ironiche. Mi sono innamorata di un paio di Dior, ma non disdegnerei delle Fendi o Pollini. Però sono certa che saprò accontentarmi di qualcosa di più economico.

Nel frattempo in una retata da DiffusioneTessile mi sono fatta una passeggiata su delle deliziose décolleté 9cm (la perfezione per me) animalier. Io considero l’animalier un basic quindi contravverrei al principio ispiratore di questa wish list, ragion per cui ho desistito in attesa del colpo di fulmine.

Del resto comprerò solo un paio di scarpe per questa stagione. Solo un paio di scarpe. Ripetete con me: in questa stagione (saldi compresi?) comprerò solo un paio di scarpe. Dio, aiutami.

La gonna speciale

Vorrei poi una gonna speciale, da mettere di sera (se mai ne avrò l’occasione) con la seta e di giorno con il cachemire. Sono ancora indecisa se battere a tappeto outlet e store online o acquistare una bella stoffa e farmela fare su misura. Sarebbe davvero un lusso. Ci penso.

Borse d’autunno

E veniamo alle borse. Secondo il proposito di una borsa all’anno, per questo avrei dato con la Margaux del mio compleanno, quindi devo aspettare Gennaio 2015 per una nuova pupetta, ma perché ridursi all’ultimo e rischiare di fare errori grossolani? Io intanto mi porto avanti e inizio a valutare se è meglio cercare su ebay il secchiello monogram LV vintage che mi sta stranamente ronzando in testa da tempo (io non amo il monogram quindi si tratta davvero di una sorpresa per me), vendermi qualcosa di redditizio per la trapeze Céline in un nuovo accostamento di colori (con fucsia e rosso) che riesce ad essere eccentrico e rassicurante quanto basta al punto di togliermi il fiato oppure la double bag o la Galleria di Prada, in un colore che diventerà stendardo del mio stile trasformandomi nella ‘ragazza dalla Prada shocking’ (vi ricorda qualcosa?), facendo appostamenti ripetuti e strategici all’outlet?

Spero le vostre wish list siano più piantate in terra della mia, fatemene partecipe.
Quest’anno temo davvero di non farcela.

Commenti

  1. Che bella la trapeze Celine fucsia e rosso!
    Io ho avuto la folgorazione per la LV lock it nella versione rosso lampone… ma penso proprio che rimarrà nel mondo dei sogni…
    Sai che io ho già quasi esaurito la wish list autunno inverno? Quest’estate (estate? c’erano 19 gradi…) ho acquistato tre magnifici pullover di cashmere allo spaccio aziendale di lamberto losani in umbria.
    In più, mio fratello è stato in giappone e mi ha comprato, su commissione, due bellissime giacche tradizionali di seta (haori) acquistate su mia ordinazione da un sito giapponese vintage.
    Secondo la regola dei cinque pezzi, mi rimane un solo pezzo da acquistare, ma incredibilmente, per il momento, la wish list è vuota… Sarà merito del rinnovo guardaroba e degli acquisti oculati degli ultimi due anni? ; )

  2. Un solo pezzo perchè una delle due giacche di cui sopra è di raso di seta leggera, quindi estiva, mentre l’altra è di seta più pesante e quindi adatta anche all’autunno.

  3. Io quest’anno comprerò una sola cosa: un paio di strigate, una via di mezzo fra le oxford e le francesi, con qualche dettaglio particolare. Non so, bicolori strane, per esempio. Stop. Per il resto sto. Sono un po’ dimagrita e tiro fuori dagli scatoloni vestiti nuovi che non metto da 5 anni.

  4. Un solo paio di scarpe??!? No non ce la posso fare. Perchè sto messa malissimo, anche so ho tirato fuori le ballerine glitter oro di OTTO anni fa (ancora messe bene, ergo fu un acquisto felice), soprattutto per l’autunno ho pochi pezzi e tutti datati ( quelli messi male male male sono stati eliminati, tipo le ballerine color tortora che si sono beccate l’acquazzone a Venezia due settimane fa 🙁 ).
    Ho già comprato un cappotto (ma anche qui dovrò salutare il mio adorato cappottino blu di cachemire che ormai non ce la fa più).
    e mi sono lasciata scappare quest’estate un cachemire grigio scollo a v perfetto (altro rimpiazzo), me tapina me misera me infelice me stupìda.
    Quindi: i miei basici avevano bisogno di essere rinnovati , non ho ancora le idee chiare su cosa mi piace della stagione entrante , (mea culpa anche a scuola non facevo mai i compiti in estate) e mi sono già giocata un un pezzo della regola dei 5.
    Ps: lo sai che quando parli di una borsa all’anno io soffro perchè non ho fisicamente il posto dove metterle.
    Pps: ma quanto nero c’è nelle vetrine??

    • ma lo sai che non ho ancora visto UNA vetrina?
      non sto mettendo il naso fuori casa praticamente mai 🙁
      comunque mi sembra un approccio molto razionale il tuo, quindi non prevedo errori.
      certo il cashmere perfetto… esserselo lasciati sfuggire…
      mannaggia!!!
      hehehe
      Le borse le sto pian piano eliminando, lo sai?
      Pian pianino le più vecchie e scadenti stanno prendendo le mani di nuove padrone. Tanto ormai indosso sempre le stesse. E con soddisfazione.
      Anzi, ho più problemi di spazio con le scarpe a dire il vero.
      E rispetto a quando ho scritto questa wish list mi si è aggiunto un desiderio che forse è una necessiatà, molto più della scarpa stravagante: uno stivaletto con tacco comodo, praticamente il sacro graal.

  5. Io devo ancora fare il cambio stagione … e scoprire in cosa ancora riesco ad entrare del mio guardaroba :-(. Purtroppo in pochi capi temo! E come lo scorso anno non voglio acquistare la taglia che in questo momento (perchè deve essere una cosa transitoria, vero?) mi rappresenta.
    Per il momento sto indossando i miei due jeans che per fortuna anche se mi fasciano non stanno poi male. I capispalla autunnali ci sono (giacca classica, giacchetta in tessuto tecnico e trench), ma sono molto carente per l’inverno (mi manca sia il cappotto – o quello che ho è proprio vecchio, sia il piumino, che purtroppo visto che era vecchio ho deciso di lavare da sola in lavatrice, cosa che giuro non farò mai più). Le mie maglie di lana per lo più sono morbide e dovrebbero andare, mentre temo molto per i pantaloni. La mia camicia bianca super figa dalla nara camicie aimè non mi va, 🙁 ; però non mi arrendo a comprane un’altra.
    La mia lista:
    – cappotto perfetto nero o grigio;
    – piumino perfetto (ovvero un piumino che non mi faccia sembrare un salame);
    – maglietta cotone con una bella fantasia (a tinta unita, basic sono a posto);
    – pantaloni ???? (quando avrò il coraggio farò il punto della situazione);
    – un terzo jeans (più perfetto dei due che ho già, cit.);
    – vestito di lana nero o grigio per le feste natalizie (che tanto passerò a casa quindi voglio essere carina, ma non devo essere da sera);
    – giacchino di pelle.
    Credo che non finirò mai con il guardaroba basico, ma tanto non importa visto che il mio stile è molto banale … ops volevo dire minimale. E poi adesso sono presa dal “guardaroba” della nuova casa, cosa a cui tengo di più (lo so lo so sgridatemi!).
    buona giornata
    fra

    • no, e chi ti sgrida, anche io ho deviato la mia compulsività shoppinghesca sulla casa 😛
      comunque ti consiglio, in questa fase transitoria, di provvedere a un paio di ‘sotto’ che intuisco siano il tuo problema cercando qualcosa che poi tu possa riutilizzare. In questo i capi midali sono impareggiabili.
      Proprio questo weekend ho ripreso la prima gonna in assoluto, presa a sei mesi dal primo figlio, quando avevo duemila paturnie e un po’ di chili in più rispetto a ora ed era non solo perfetta, ma anche l’appiglio di quei momenti in cui niente va bene.
      io investirei in una gonna grigia, sobria, minimale e casual quanto basta per metterla al posto dei jeans, ma avere sempre un’estetica curata e un abito (che poi ti fa anche da gonna se lo abbini a cardigan o pullover).
      fammi sapere
      :*

  6. Visto che le mie finanze, per i ben noti fatti, sono disastrate, quest’anno sono sul vendere più che sul comprare (in pvt parliamo di un’idea che ho avuto?)
    Nessun capo spalla. Concordo…oltre e vivere a Roma, vado in moto il che significa che i cappottini sono banditi (fa freddo e dopo 50km sono uno schifo)… Ho anche cappottini di maglia che invece adoro
    🙂
    Certo, nel mio cuore c’è un cappottino giallo, ma posso soprassedere…
    Ma nella mia wish list qualcosa c’è.
    – Un maglioncino blu navy a V
    – pantaloni panna come dico io (ancora non li ho trovati)
    – una giacca di pelle color cuoio

    Scarpe e accessori siamo a posto, grazie

    Ma sono tutte cose basiche, per le quali posso aspettare i saldi

  7. Ah, e ballerine con fibia e poco tacco….non so se mi sono spiegata….tipo Roberto vivier, ma proprio “tipo”, con uno zero in meno
    😀

  8. Anche per me lo shopping di basic non ha mai fine…
    Non farò grandi investimenti quest’anno perché sono in una fase di transizione, soprattutto all altezza dei fianchi e del seno. Intanto mi lascio ispirare da voi!
    E.

  9. Ecco, io la mia wish list l’ho già bella che spuntata:
    cappottino blu: fatto
    gonna particolare: fatto, ben due, una nera a corolla ed una bordeaux a disegni cravatta
    guanti: fatto, in suede tricolori, bellissimi!!!
    foulard in seta: fatto, in realtà è una sciarpa ma fa niente
    Mi mancherebbero giusto delle Mary Jane in vernice bordeaux con tacco largo (altro non è compatibile col mio stile di vita = passo da alpino 24/24h), ma tra il modello e il numero la faccenda rasenta l’impossibile. Terrò comunque gli occhi aperti, non si sa mai 😉

Parla alla tua mente

*