Abbinamenti diversi con lo stesso abito

Avete presente quando vi dico che se amate un abito dovete metterlo allo sfinimento? Che non è peccato, anzi è il miglior modo per essere sempre ben vestite, risparmiando e rafforzando il proprio stile personale?

Ecco un esempio, direttamente dal mio guardaroba.

Quest’anno ho comprato poco, ho dato fondo al mio guardaroba, cercando nuove soluzioni e rimettendo spesso gli stessi abiti che mi donano e che amo, ma qualche peccato l’ho commesso e tra questi c’è senza dubbio questo tubino a fiori, insperatamente un passe-partout della bella stagione, messo, rimesso, senza noia e senza esitazioni.

Nonostante la stampa appariscente si è dimostrato molto versatile e comodo quanto una seconda pelle.

All’inizio ero un po’ titubante rispetto al taglio molto accollato davanti (ovviato sempre da vistose collane, che comunque mi caratterizzano), rispetto alle maniche che io preferisco corte o a bretelline (spesso questo tipo di taglio rientra verso il collo stringendo le spalle e facendo uscire le bracciotte da scaricatore, invece mi son resa conto son tagliate benissimo perché si allargano leggermente, questione di millimetri credo, ampliando la linea delle spalle e camuffando misteriosamente il bicipite moscio) e anche riguardo la stampa che trovavo decisamente protagonista (e che invece si è rivelata il suo punto di forza). Poi, avendolo scovato sul solito banchetto di Via Sannio, ho pensato che il misero investimento potesse valergli una chance nel mio guardaroba, così l’ho fatto mio e da quel giorno credo di averlo indossato almeno tre giorni a settimana. Lo adoro letteralmente.

L’ho messo con ballerine piotante, tracollina di cuoio e collier sbrilluccicoso.

abito-fiori-nuovo-abbinamento

Con collanina di semi africani, espadrillas maculate e shopper marinière.

come indossare un abito a fiori

Con collana plasticosa, Wonders e borsetta da signora.

abito-a-fiori-con-zoccoli

E questi sono soltanto alcuni scatti, perché l’ho abbinato alle Superga, alla field racket con cintura, alla borsa di paglia, alle mie varie collane vistosissime, ad altre ballerine e ai sandali nude. Sempre con effetti piacevoli.

E voi ce l’avete avuto un vestito feticcio dell’estate?
Che dite, potremmo pensare di abbinarlo in altri modi anche fuori stagione?

Commenti

  1. La storia del tuo abito somiglia moltissimo a quella di un pantalone che ho acquistato quest’estate in un outlet. Mi avevano conquistato la stoffa (veramente stupenda) e il fatto che mi stesse molto bene; la stampa, però, (una stampa giapponese) mi sembrava troppo vistosa per me che amo il monocolore neutro. E invece, a sorpresa, è stato il capo che più ho indossato da giugno a oggi; l’ho abbinato in tantissimi modi diversi e l’ho sempre trovato azzeccato, anche io credo di averlo indossato almeno tre volte a settimana.
    Per il tuo tubino non avrei suggerimenti; ma un tubino, nelle mezze stagioni, è sempre azzeccato. Basta metterci sopra una bella giacca o un bel cardigan…

Parla alla tua mente

*