Come vestire i bambini a Ottobre

Ottobre è un mese di transizione, che dal caldo ci traghetta verso l’inverno. È il mese in cui possiamo cominciare a fare shopping per i nostri figli, pensando alla stagione che verrà e vestendo i bambini con le novità acquistate per loro.

L’entusiasmo di indossare un capo nuovo, di vederselo addosso per la prima volta, di vestire tessuti con pesi diversi e di sentirsi, di nuovo, avvolti nel caldo della lana: questo è ottobre. Non esageriamo con i capi pesanti, visto che le scuole tra poco saranno riscaldate e adottiamo la tecnica “a cipolla”: vestiamo i bambini a strati – con sovrapposizioni – e giochiamo con colori e pesi diversi. Non dimentichiamo lo stile: si può essere comodi e caldi senza rinunciare all’estetica.

Vediamo le tendenze per l’abbigliamento per i bambini nell’autunno 2014.

Il mix ‘n’ match

Che si tratti di texture o di consistenza, di stile o di destinazione d’uso, la moda ci suggerisce di mescolare, sottolineando i contrasti. Ed ecco che Dimensione Danza propone per le bambine un look a metà tra una dolce ballerina classica – con l’irrinunciabile tutu in tulle – e un arrabbiatissimo rapper – con felpe oversize. Un look che per la scuola coniuga praticità e gusto:

dimensione-danza

 

Le righe

Declinate in versione navy o mixate ai pois, sono una fantasia che richiama alla mente l’infanzia, che strizza l’occhio al vintage ma che oggi rivive in chiave moderna su t-shirt e abiti per i bambini e per le bambine.

righe-ottobre

Gli stivali da pioggia, con righe multicolor, sono di Bòboli. L’abito a righe, semplice e al tempo stesso scanzonato, è una proposta del divertente brand Rykiel Enfant. La felpa in stile marinaro, con cappuccio, di Petit Bateau, è un musthave per la scuola. Le calze a righe, tipiche di Gallo, possono dare un tocco di colore a un look monocromatico, sia in versione maschile che abbinate ad una gonna per un outfit ispirato al college.

Il capospalla

Visti gli sbalzi termici tipici di questo mese, è fondamentale avere un capospalla che possa essere indossato dai bambini mattino e sera, le ore più fredde della giornata, per poi finire nello zainetto durante il giorno.

Durante l’inverno potrà stare sotto il piumino ed essere riutilizzato anche in primavera. Deve essere un passepartout che si adatta a tutti gli stili, in modo da poter essere declinato in tutte le situazioni:

capospalla-ottobre

In alto a sinistra, la proposta Silvian Heach, composta da un capospalla in morbida lana con cappuccio, arricchito da un dettaglio a paillettes. A fianco, un sobrio cardigan con collo a scialle misto lana e cotone, per il bambino da Petit Bateau. In basso a sinistra, stampa camouflage per la giacca in neoprene con polsini decorati con borchie: la piccola fashionista di Monnalisa. A fianco, l’inconfondibile stile di Agatha Ruiz de la Prada con i suoi colori accesi e le fantasie a cuori nel capospalla turchese di confortevole pile: la sognatrice.

Gli accessori

Terreno minato per chi ha figlie femmine, gli accessori di ottobre hanno due fili conduttori:

  • il back to school
  • Halloween.

accessori-ottobre

Dall’alto a sinistra, in senso orario: elastico per capelli a forma di matita, in grosgrain, di Cuini. Stivaletti con coccarda con un abbinamento di colori insolito e nuovo, PèPè Shoes. Borsa a tracolla in tweed, effetto cartella, Accessorize. Per le più piccole,  i leggings per Halloween, con il tenero zuccotto sul sedere, di Blade & Rose.

Avete già scelto il look autunnale per i vostri figli?

Parla alla tua mente

*