Tagli di capelli corti come le star

Autunno, i capelli sono sfibrati e provati da caldo (o freddo?), vento, salsedine, incuria, bagordi, … Al di là della necessità di tagliare le punte ad ogni stagione e di assecondare la voglia di cambiamento che l’autunno (ma anche la primavera!) portano con sé: il taglio corto, se giusto per il nostro tipo di viso, dà immediatamente personalità. Ve lo dimostro.

Alcune dive devono il loro successo proprio al taglio di capelli. Drastico e netto.

Audrey-Hepburn-giovane-capelli-lunghi-capelli-corti

Audrey Hepburn quando era solo una ragazzina aggraziata, poi in Verdi Dimore (1959) e in un servizio di Vogue del 1964 (le foto vengono da qui): meno capelli e più sopracciglia (qui vedo Barbara che fa la hola). In realtà nei film più famosi, come Colazione da Tiffany (1961), la Hepburn aveva i capelli lunghi, anche se raccolti, ma l’immagine iconica che abbiamo di lei è sicuramente con i capelli corti e la frangetta.

dive-con-i-capelli-corti-prima-e-dopo

Gabrielle Chanel è stata il simbolo della liberazione della donna dai cliché di inizio ‘900: capelli lunghi, gonne lunghe, busti. E così via, ha dato un taglio a capelli e vestiti, ha destrutturato e ricostruito, ed è diventata Coco. Norma Jean Baker era una ragazza castana, formosa e carina. Ma solo quando ha trovato il suo look nel taglio corto e platinato è diventata Marilyn.
Michelle Williams era solo una delle migliaia di biondine (qui è ritratta ai tempi di Dawson’s Creek), e lo stesso si può dire di Jennifer Lawrence: spesso portano il lungo per copione, ma fuori dal set sfoggiano corti dalla grande personalità che hanno dato una sicura accelerata alla loro carriera, come era già successo in passato a Twiggy e Mia Farrow. Stessa considerazione, ma da bruna, per Anne Hathaway.

Ho avuto i capelli lunghi fino a circa 18 o 19 anni, quando ho iniziato a recitare. Andavo alle audizioni e vedevo che anche le altre avevano i capelli lunghi. Ricordo di aver pensato che volevo essere in qualche modo diversa dalle altre ragazze, quindi mi sono tagliata i capelli. Una settimana dopo ho trovato lavoro perché ero diversa da tutte le altre. Hale Berry.

Ma se tutto questo non vi basta, vi calo l’asso. Prego la regia di mandare la testimonial d’eccezione.

Claudia-Mencaroni-Caia-Coconi

A sinistra una bella ragazza, di nome Claudia Mencaroni, a New York. A destra Caia Coconi, ritratta da Alessandra Cisternino, a Roma, in tutta la sua luminosa allure da diva.

Leggi la sua testimonianza: quando una donna ci dà un taglio.

Naturalmente valgono sempre le stesse raccomandazioni: scegli attentamente il taglio con il tuo parrucchiere in base alla forma del tuo viso e ricordati di porre molta attenzione al trucco, soprattutto alla stesura perfetta del fondotinta. Ma abbiamo già abbandonato la pigrizia per quel che riguarda il trucco – e da tempo – vero?

E tu che fai quest’autunno? Vuoi diventare una star anche tu?

Commenti

  1. concordo su tutte tranne su anne hataway che mi piaceva più con i capelli lunghi. con i capelli corti è una ragazza graziosa.
    e poi c’è un’altra eccezione…
    IO
    dieci anni fa, quindi all’età di poco più di 30 anni, mi tagliai i capelli corti alla anne appunto…
    UNA VECCHIA!
    tutte ringiovaniscono con i capelli corti…io sembravo la zia adelina in uno dei suoi meno riusciti travestimenti.
    e ovviamente non mi stava più bene nulla di quello che avevo…insomma, grande insuccesso di critica e di pubblico (credo di non avere nemmeno foto dell’epoca)

    e comunque audrey e claudia 😉 sono le più belle!!!!
    🙂

  2. il modello meg ryan prima dell’incidente 😉 (cioè quando era veramente carina) l’ho portato anche io e non era male…
    ma alla fine ho capito che la mia anima ha i capelli lunghi

    🙂

  3. Io ho portato i capelli cortissimi tipo pixie cut per due anni.
    Mi ci sentivo benissimo ma mio marito proprio non li sopportava…ah gli uomini e la loro fissazione per le lunghe chiome! Alla fine per la pace familiare mi sono arresa. Ora ho un taglio medio, un carré sfumato più corto dietro.
    Non è male ma se fosse solo per me andrei a farmi tagliare tutto oggi stesso..

  4. Capelli cortissimi da bambina per (pessima) abitudine familiare: li odiavo a morte, e infatti appena ho potuto decidere autonomamente li ho fatti crescere lunghissimi. Li ho portati così fino ai quarant’anni, poi, di botto, mi son stufata e ho tagliato, senza pentimenti di sorta: il marito per fortuna non solo non si è lamentato, ma anzi dice che sto meglio. Se mente, mente bene 😉

    • Io una infanzia intera fra maschietta e caschetto orrendo.
      Con l’età dell’indipendenza tricologica li ho portati lunghi per un sacco. Poi corti, poi cortissimi, poi di nuovo lunghi poi cortissimi poi lunghi, poi medi… ora lunghi.

  5. Ciao a tutte!
    Alcune delle dive citate stanno meravigliosamente con i capelli corti. Personalmente però ho sempre voluto i capelli lunghi, almeno a metà schiena. Ironia del destino… più di un tot non crescono, iniziano a spezzarsi. Li taglio corti, crescono abbastanza agilmente fino a un certo punto. Poi il nulla. Si bloccano…. bah! I misteri della vita 😉

Parla alla tua mente

*