Hunger games: il canto della rivolta – parte 1

poster_hunger_games_il_canto_della_rivolta_parte_1

La buona notizia: finalmente è arrivato il terzo capitolo della trilogia di Hunger Games. La cattiva notizia: è solo la prima parte, e per la seconda bisogna aspettare novembre 2015. Un anno.

Ricapitoliamo

Primo film: mondo distopico, 12 distretti assoggettati a un dittatore che sa molto di Grande Fratello, Katniss viene mandata tra i ragazzi dati in sacrificio ogni anno, tributi per il mantenimento della pace, a combattere negli Hunger Games. La sua strategia per sopravvivere causerà una scintilla di speranza negli spettatori. Ne ho parlato in questo post.

Secondo film: Katniss è tornata a casa, ma il suo esempio ha causato rivolte in tutto il paese, represse nel sangue. Il Presidente Snow, su consiglio del Primo Stratega Plutarch, rimanda la ragazza nell’arena: la aspetta un gioco ancora più crudele. Ora non è solo simbolo di speranza, ma esempio di coraggio e lealtà. Nasce la leggenda, veicolata da un simbolo: la ghiandaia imitatrice. Ne ho parlato in questo post.

Hunger_games_il_canto_della_rivolta_parte1_foto_di_scena

La trama del terzo film.

Katniss si risveglia dopo il trauma della fine degli Hunger Games. È molto confusa, ma piano piano riprende coscienza di sé. Si trova nel distretto 13: in realtà non è andato distrutto come si credeva, i suoi abitanti vivono sottoterra, guidati dalla Presidentessa Alma Coin (Julianne Moore), la quale ordisce la rivolta insieme all’ex Primo Stratega Plutarch, spingendo Katniss ad assurgere a capo e simbolo dei ribelli. Ma Katniss è combattuta fra ideali e contingenza, e fra i due uomini che ama. Suo malgrado si trova sempre strumentalizzata da ambo le parti, i ribelli e la Presidentessa Coin da una parte, il regime e il Presidente Snow dall’altra.

Ve lo dico subito: il film rimane molto, molto, molto sospeso. In un punto cruciale, subito dopo un colpo di scena. Se non avete intenzione di andarlo a vedere al cinema (come no?? come no??? andateci subito!), allora aspettate ottobre dell’anno prossimo, in modo che il capitolo dopo sia in uscita a breve, o vi struggerete nell’attesa, come me.
Io devo resistere. Ho deciso che prima voglio vedere i film e poi leggere i libri, ma ce li ho lì, che mi occhieggiano dal kindle, e la tentazione di sapere, di curiosare, si scoprire cosa accade – lo ammetto – è fortissima.

Questo film si dimostra all’altezza degli altri due, per fortuna non c’è un’altra arena, non credo che sarei riuscita a tollerarla psicologicamente.

È un film claustrofobico, ambientato quasi tutto sottoterra, c’è prevalenza di colori grigi e spenti. Pochissime – luminosissime – scene in esterno. Momenti da pelle d’oca, soprattutto per l’interpretazione eccellente di Jennifer Lawrence, talento straordinario.

Come nella scena in cui canta la canzone che fa da colonna sonora a questa clip:

È vero. Straordinaria.

Tutti vorranno baciarti, ucciderti, o essere te.

Un’eroina completa, il compimento di tutte le eroine del cinema e della letteratura. Il punto più alto raggiunto, finora: tutta la forza e la fragilità di una donna, non è uno scimmiottamento degli eroi d’azione maschi.

Hunger Games: il canto della rivolta – parte 1 (The Hunger Games: Mockingjay- part 1) | USA 2014 | Azione | Regia: Francis Lawrence | Con: Jennifer Lawrence, Philip Seymour Hoffman, Donald Sutherland, Julianne Moore, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Sam Claflin, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Stanley Tucci, Natalie Dormer | durata: 125′.

Siete già andati a vederlo? Impressioni?

Photo credits: sito ufficiale.

Commenti

  1. te l’avevo detto, è MERAVIGLIOSO!!!!
    e mio figlio x Natale si fa regalare i tre libri, così lui SAPRA’……………
    mi è piaciuto tantissimo questo terzo film, e a parte gli interpreti principali ogni volta c’è almeno un personaggio “secondario” che adoro, e in questo trovo adorabile la regista che segue Katniss,
    sarà dura aspettare novembre, ma nel frattempo c’è lo Hobbit, che stavo aspettando da dicembre…e quindi c’è sempre qualcosa da aspettare per fortuna!
    belle tutte le emoticons che si possono inserire adesso! ne abuserò :tongueout:

Parla alla tua mente

*