Menu e ricette per un bento vegan

come comporre un bento

Ecco un altro menu provato per il mio bento!
Comporre un bento non è poi così banale, perché bisogna fare attenzione a utilizzare cibi che possano essere gustati anche freddi (nel mio caso, visto che non ho modo di utilizzare un forno a microonde), imparare a calibrare i nutrienti per raggiungere la sazietà, senza appesantirsi e vanificare lo sforzo, trovare una valida presentazione che raggiunga uno degli obiettivi di questa modalità d’asporto: l’estetica.

Questa volta ho utilizzato dell’avena lessata, come base. Come vi dicevo in altri post ogni due, tre giorni preparo qualche etto di cereali, facendoli ruotare, talvolta mentre facciamo colazione o durante la cena, così ho sempre qualcosa da condire per i miei pranzi.

cosa-mettere-nel-bento

Ho aggiunto delle verdure preparate appositamente in abbondanza per la cena della sera precedente: zucca gratinata e melanzane al forno. La zucca l’ho disposta su carta forno con un filino d’olio e gomasio (quindi non è una vera e propria gratinatura, eppure vi assicuro che è una ricettina tanto semplice, quanto deliziosa) e poi l’ho cotta con il ventilato assieme a una teglia di melanzane tagliate spesse e condite con olio (poco), aglio, menta, pomodorini sminuzzati e sale.

fave-fritte

Nell’altro contenitore ho messo fagioli cotti in padella con un abbondante condimento a base di cipolla, carote, sedano ed erbe, e dei crackers di farro con semi di sesamo fatti da me. Infine due mandarini e una manciata di fave fritte per riempire i buchi 🙂

crackers-di-caia

Se volete acquisire una nuova dipendenza vi lascio la ricetta dei miei crackers:

  • Mezzo chilo di farina (io mischio sempre farine alternative e non uso mai la 00)
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 10 cucchiai di olio circa
  • Acqua fredda dal freezer quanto basta
  • Condimento a piacere (sesamo anche nero, pomodori secchi sminuzzati, olive nere sminuzzate, rosmarino, origano)

come-fare-i-crackers-in-casa

Impastate tutto e lasciate riposare una mezz’oretta, poi stendete una sfoglia abbastanza sottile e ricavate dei quadrotti. Potete guarnire facendo dei fori con una forchetta o lasciarli lisci. Infornare a 200° per 10′ circa.

come-fare-i-crackers-in-casa-2

Se ci riuscite lasciateli raffreddare e conservateli in un barattolo di vetro. Questi ultimi due passaggi, però, sono i più difficili!

Vi faccio notare che si tratta di un bento totalmente vegano… un ottimo modo per variare i nostri pasti senza perdere gusto!

Vi siete cimentate con i pranzi d’asporto in formato schiscetta?

Commenti

  1. anch’io vorrei i folletti blu in aiuto!!!!! sono dolcissimi!!!!
    io per ora non sono ancora riuscita ad organizzarmi bene, mi cambiano programmi spesso (corsi di qua, appuntamenti di la….una trottola), ma quando so che sarò in ufficio ho il contenitore “a misura” (non è un vero e proprio bento, è un contenitore bi-posto) così almeno riesco a limitarmi, ed in genere è riempito o con qualche avanzo del giorno prima (oggi era agnello al curry con patate e zucca, non proprio …vegan…) o con un piccolo secondo e il cavolo cappuccio tagliato microscopico, che mi piace tantissimo

Parla alla tua mente

*