Calze autoreggenti: segreti per indossarle

calze-autoreggenti-outfit

Spesso avete alzato gli occhi al cielo vedendomi senza calze anche in pieno inverno. Qualcuna di voi ha certamente pensato che io fossi una di quelle fashion victim senza cervello che pur di fare la strana si fa venire una sincope.

Obiettivamente non sempre ci sto con la capoccia, certe volte piuttosto che seguire le stagioni, seguo le ispirazioni, invece di pensare alla funzionalità mi consacro all’estetica. Però non rischio (quasi) mai la vita. Anzi, da quando sono mamma ho ridotto molto l’uso dei tacchi, per esempio, perché ho paura di cadere con in braccio un bambino. Faccio di tutto per evitare l’influenza o anche un semplice raffreddore, perché basta che io non sia al 100% perché crolli il precario equilibrio su cui si basa la mia famiglia e anche il benessere dei miei figli. Quindi, un po’ sciroccata lo sono — e cominciano a dirmelo ogni tanto anche i miei bambini — ma pazza autolesionista no.

Detto questo non porto i collant principalmente per due ragioni:

  1. Rovinano gli outfit, la gamba nuda lega con quasi tutto — almeno la mia, le calze con quasi niente;
  2. la mia conformazione fisica non mi ha ancora permesso di trovare un modello che sia uno in grado di starmi addosso confortevolmente per un’intera giornata (mi ritrovo puntualmente con il cavallo delle calze a metà coscia. Anche con modelli costosissimi e di qualità, sì).

Ovviamente posso permettermi di seguire queste due necessità, in parti uguali estetiche e di confort, perché vivo su un parallelo dove il clima è clemente, dove i quindici giorni di freddo a febbraio si possono affrontare con i pantaloni senza scomodare le calzamaglie.

Però ci sono anche quei giorni in cui le contingenze chiamano a gran voce le calze (i peli non sono abbastanza lunghi per la ceretta e neanche abbastanza corti da non notarsi — son problemi — e siamo in quei giorni imprecisati in cui i pantaloni proprio no perché stringono, perché forse ho preso un paio di chili, perché mi vedo la gamba gonfia, perché voglio mettere quelle scarpe e non trovo l’abbinamento adatto).

E quindi le donne ingegnose cercano nuove soluzioni e alla fine approdano alle calze autoreggenti.

Voi le usate? Io le ho usate un periodo tanto tempo fa, per ragioni squisitamente… ehm… estetiche. Poi le ho abbandonate perché nel frattempo le mie cosce hanno cominciato a maturare un certo sbuffo al di sopra della banda elastica che mi faceva venire un tale nervoso che ho abbandonato l’impresa.

Poi qualche giorno fa — uno di quei giorni imprecisati — mentre tornavo dalla biblioteca con dei pantaloni troppo stretti per quella congiunzione astrale, imprecando contro le scarpe che avevo messo e che si erano rivelate tagliole e sudaticce a causa di queste temperature ballerine, mi sono infilata nella Coin per dare un’occhiata e ho incontrato una ragazza dolcissima, un’addetta alle vendite delle calze nel reparto biancheria.

Io pensavo di aver bisogno di calzini sfiziosi da abbinare alle mie nuove scarpe che aspettavano di essere indossate, lei era certamente una persona particolarmente empatica e quindi ci siamo messe a chiacchierare e mi ha consigliato di prendere delle calze autoreggenti in una misura più grande della mia abituale, così da far arrivare la banda elastica sul cuscinetto infido dell’esterno coscia e non poco sotto come mi ricordavo facessero le mie calze.

Ho risolto i miei problemi di calze.

Quando non ho voglia o non posso sfoggiare la gamba nuda, metto le autoreggenti.

E volete sapere un’altra cosa?

Era da tempo che non mi piacevo anche in déshabillé.
E sappiamo bene che certe sensazioni fanno bene anche con tutto il resto dei vestiti addosso!

Per questo outfit

  • Pullover, Max&co.
  • Gonna, MartinoMidali
  • Scarpe, ChieMihara
  • Borsa, MaxMara
  • Piumino corto, DiffusioneTessile
  • Carrè, Hermès

Commenti

  1. io le calze le uso e, ho già fatto outing molte volte, uso pure quelle color carne velate
    :thinking:
    come ho già scritto nel post di Siro sulle calze, mi piacciono, ma poi finisce che compro sempre le solite: velate color carne e nere 50den con l’offerta del noto negozio che “signora, se ne prende 5 paia, uno è in omaggio” (salvo poi mettere le 5 paia di calze in posti che non ricordo e trovarmi sempre senza, ma questa è un’altra storia)
    non compro calze costose perchè si rompono come le altre, perchè il termoscud del motorino ha un pezzo di velcro dove ogni tanto si tirano i fili e voglio poterle buttare senza piangerle.
    la ragione per la quale uso le calze velate color carne è proprio quella che dici tu: il color “gamba” va su tutto..

    sulle autoreggenti….beh, o si mettono per benino o l’effetto “fungo” sulla gamba è assicurato e non è bello…il suggerimento della taglia in più è ottimo…
    la mia unica perplessità è la loro tenuta, perchè a volte mi è capitato che UNA decidesse di scendere e avete idea di che cosa significhi la calza sexy per eccellenza che scende come a una comare di paese?
    aiuto!!!!!

    consiglio: non mettetevi la crema sulle gambe e immediatamente dopo le calze autoreggenti o farete la mia ingloriosa fine
    😀

  2. Con le autoreggenti non ho un grande feeling, ma perché non riprovarci seguendo il tuo consiglio?

    Invece il consiglio della misura in più lo applico ai collant: è utile per evitare l’odioso effetto cavallo a mezza coscia.

    • invece con i collant per me è una tragedia. ci ho provato, ma è peggio perché c’è ancora più roba in eccesso.
      Piuttosto l’unico sistema che ho trovato quando non ho scelta è mettere i collant con un body e chiudere il body SOPRA le calze. non è la soluzione più chic del mondo, ma almeno non vado in giro con le calze calate e il cavallo a metà coscia.

  3. e ancora peggio della crema tutti gli oliiiii! uccidono x sempre la banda in silicone :sweating:

  4. Di solito non porto le autoreggenti. Solo nel giorno del mio matrimonio le ho indossate. La mia carinissima truccatrice mi aveva insegnato il trucco per non far calare la calza: bisogna inumidire leggermente la gamba (con una spugnetta o ovatta bagnata e strizzata) nel punto corrispondente alla banda di silicone. Così la banda di silicone si attacca alla gamba effetto colla, e rimane bella ferma al suo posto.
    Su di me ha funzionato per 12 ore!

    • in effetti io le porto senza problemi tutti il giorno. Certo forse tutti i giorni non sono le calze migliori, credo che a livello di circolazione non è il massimo avere quell’elastico emostatico alla coscia. però dando una botta al timpano e una alla campana si fa primavera… o l’estetista mi riesce a dare l’appuntamento 😀

  5. eh sì, le calze autoreggenti sì.
    Le adoro. Mi piacciono proprio, anche per ragioni puramente… estetiche.
    Perché tu lo sai che le hai. eh sì. vuoi mettere?

  6. Mi piacciono molto le autoreggenti e possono essere davvero comode ( ma la circolazione direbbe non piú di una volta a settimana e possibilmente non corredate di stiletto killer). I trucchetti provati sono: trovare una casa prodruttrice che non faccia le misure a due a due (quindi no a chi fa 1-2 o 3-4), prendere una misura in piú e cercare la banda elastica piú adatta alla mia gamba. Personalmente trovo scomode quelle con la banda piú alta del normale.

    Per i collant invece posso consigliare a Caia di rivedere la misura presa e di non metterli con uno slip in microfibra ma piuttosto con qualcosa in cotone o un perizoma. Per quello che posso vedere dalle foto sei alta e con un bel punto vita e fianchi femminili: potresti valutare una 3 a vita alta della famosa casa che non stressa.

    Baci 😉

    • sono quelle che uso, terza, vita alta. ma niente. e anche con gli accorgimenti mutanda.
      l’unica è usare il body chiudendolo sopra le calze solo che fra slip, calze e body si crea un po’ troppo infagottamento in zona cavallo O.o

      • Io prendo la quarta, contro il parere di tutte le commesse: ma la misura inferiore mi scende e non lo sopporto (confesso che a volte, secondo il modello di calza, anche la quarta tende a calare. La scoperta di oggi è che in fondo sono più confortevoli i leggings con un gambaletto sotto, ma si può fare solo con gli stivali.
        Proverò le autoreggenti :blush:

  7. Provate una volta e accantonate subito: il rischio crollo era troppo elevato! Per fortuna non ho preclusioni né ideologiche né fisiche nei confronti dei collant, che anzi mi piacciono molto, e mi salvo con quelli 😉

  8. il collant push up di calzedonia non scende neanche se ci provi!!! (giurin giuretto che non mi hanno pagato x fare pubblicità…è che sono stata vittima dei saldi …)

Parla alla tua mente

*