Stile moderno ispirato a Marlene Dietrich

lo_stile_di_marlene_dietrich_maschile_femminile_tuxedo_nero

Lo stile di Marlene Dietrich di siro6

Marlene Dietrich fu un’attrice di grande successo, prima nei teatri tedeschi, e dai primissimi anni ’30 a Hollywood. Il suo successo, oltre allo straordinario talento recitativo e alle indubbie doti canore, è merito anche dall’inconfondibile stile androgino, che la rese un’icona di stile e un modello di ambiguità.


Questo stile fu studiato a tavolino, come si può notare confrontandolo con lo stile del periodo tedesco dell’Angelo Azzurro. Dietro al cambiamento e alla coerenza del suo look, un team creativo formato dalla stessa Marlene, dal regista Josef von Sternberg, il costumista Travis Banton, il fotografo Rudolph Maté.

Per accentuare l‘aspetto drammatico l’attrice si sottopose a una dieta ferrea. Si vocifera anche che si fece togliere alcuni molari, per sottolineare maggiormente gli zigomi e l’incavo delle guance.

Il look di Marlene Dietrich

Il suo look, e il segreto del suo stile, è nel sapiente equilibrio fra maschile e femminile.
La scelta degli abiti ad esempio: rigorosi e maschili nei tagli, femminili nei tessuti, con sete e pellicce.
Stesso equilibrio negli accessori: sì al papillon e alla cravatta, ma con sandali e pochette. Il cappello maschile, ma la camicia di seta. L’orologio maschile e le perle. Pochi gioielli, ma evidenti.

Ho creato due set , uno con tuxedo nero e fedora (in apertura), uno giocato intorno a questa bella tuta bianca.

lo_stile_di_marlene_dietrich_in_bianco_nero

Lo stile di Marlene Dietrich – in bianco by siro6

Trucco e parrucco

Anche il trucco era molto accurato e volto a sottolineare la femminilità e la drammaticità del viso di Marlene: occhi ben sottolineati, soprattutto nell’incavo oculare, ciglia ben separate, lunghe e arcuate, la bocca sensuale col rossetto scuro ma luminoso al centro, per aumentarne la carnosità, gli zigomi evidenti.

E poi quei capelli: spesso li portava pettinati all’indietro – a richiamare la moda maschile della brillantina – ma liberi dietro, nelle meravigliose onde anni ’30. Si dice anche che fosse solita spolverarsi i capelli di vera polvere d’oro, perché i suoi capelli catturassero la luce e ricreassero intorno a sé l’alone di luce di cui sembra sempre circondata nelle pellicole cinematografiche.

Ringrazio Elisa Motterle, raffinata e moderna interprete dello stile di Marlene, per avermi ispirato questo post.

Ti piace questo stile?

Commenti

  1. Fantastica. Il suo stile è davvero perfetto, avessi il fisico adatto replicherei volentieri. Fortunata chi può farlo.
    Che bello quel completo bianco del tuo set! Lo vedrei perfetto anche per un matrimonio in comune.

    • In effetti lo stile Dietrich secondo me è difficile. Non è tanto nemmeno una questione di essere slanciate, credo sia proprio un difficile equilibrio di forme. Senza contare che bisogna avere tanta personalità!

Parla alla tua mente

*