Trend: come vestire in stile Anni 70

Sulle passerelle della primavera estate 2015 ne avevamo avuto sentore, ma le Precollezioni autunno inverno 2015 ce lo hanno confermato. C’è una nuova tendenza in corso fra i modaioli incalliti: il ritorno degli anni ’70.
A quei tempi i pantaloni erano a zampa d’elefante, le stampe macro e psichedeliche. La musa di questo ritorno ai 70 secondo me è Florence Welch, la rossa cantante dei Florence and the machine, che nonostante abbia solo 28 anni, ha uno stile che ricorda molto Farrah Fawcett ai tempi di Charlie’s Angels.

Il cinema ci offre diversi spunti: il film American Hustle ad esempio ci delizia con look d’annata firmati Gucci, Diane von Fürstenberg, Halston, completi di gioielli e accessori, che indosso a due bellissime come Jennifer Lawrence ed Amy Adams fanno davvero venir voglia di tuffarsi, o rituffarsi, nei ’70.

stampe-pantaloni-anni-70

Ispirazione anni ’70 per i pantaloni nelle collezioni di Giulietta e di Emilio Pucci

La moda, dal canto suo, lancia un segnale inequivocabile: scorrendo le nuove collezioni Pre-Winter troviamo pantaloni scampanati con stampe macro, abbinati a stivaletti col tacco grosso da Giulietta e accostati a borse con le frange e cinturoni da Emilio Pucci.

minigonna-anni-70-ritorno

Minigonna anni ’70 da Saint Laurent e Fendi

E per omaggiare le icone più sexy come la nostra Raffaella Carrà non possiamo dimenticare la minigonna, che troviamo in versione pelosa da Saint Laurent e floreale da Fendi

tendenze-anni-70-cappotti

I cappotti anni ’70 di Proenza Schouler e Gucci

Fra i cappotti i miei preferiti sono quello a quadri di Proenza Scouler e il doppiopetto svasato di Gucci, da abbinare a pantaloni ampi e a colori decisi.

Ma ora veniamo a noi comuni mortali.
Come si può creare un look ispirato agli anni ’70 senza spendere una fortuna?

La risposta è: mercatini e negozi dell’usato, ma anche armadi di mamme e zie. I capi degli anni ’70 sono ormai pezzi vintage, ma non tutti hanno prezzi esorbitanti, anche nell’usato c’è una grande eterogeneità di prezzo, condizioni di conservazione, fattura (artigianale o no), materiali e firme.

Per un outfit comodo e casual vi consiglio di scegliere un paio di jeans a zampa d’elefante, che si trovano nuovi e in molte collezioni più o meno costose. I boot cut hanno il vantaggio di nascondere le scarpe e quindi di poter essere indossati anche con zeppe “sostanziose” senza correre il rischio di sembrare tozze o issate su un’impalcatura. Fra le cose della mamma scegliete una camicia di seta stampata, andrà bene qualsiasi stampa, più vistosa è meglio verrà il look, e una borsa a tracolla di quelle molto in voga in quegli anni, con le frange.

Collanine e braccialetti in stile Coachella (e festival americani vari pseudo indie) non potranno mancare; non dimenticate gli occhiali da sole e che siano grandi.

Il tocco speciale sarà un cappottino modello tappezzeria. Se ne trovano di bellissimi su Etsy (date un’occhiata) a prezzi molto abbordabili. Io ne ho trovato uno a 4 euro in un negozio dell’usato, l’ho dovuto risistemare, ma poi l’ho sfoggiato con grande soddisfazione e profusione di complimenti.

Che aspettate allora? Tuffatevi nell’armadio e uscitene fuori come una Charlie’s Angel!

Commenti

  1. lo stile anni ’70 è MIO!
    forse perchè io sono nata negli anni ’70…
    ma è il mio stile per il tempo libero. adoro i cappottini tappezzeria, i jeans a zampa, le frange, tutto
    🙂

  2. evviva! Amore sconfinato per lo stile anni ’70.

  3. anch’io amo tantissimo lo stile ’70, i jeans zampati, le frange, qualche piumetta, gli orecchini lunghi…..
    meraviglioso il cappotto di Gucci, se solo non fossi così “diversamente alta e magra”…..:worried:

    • Secondo me con qualche accorgimento anche noi “diversamente alte e magre” possiamo provare qualcosa. I jeans bootcut o a zampa ad esempio, assieme ad un paio di scarpe con il tacco alto e grosso, una camicina con uno scollo piacevole e che in caso mimetizzi il pancino e una cintura di cuoio spessa.

      Anche un vestito corto, con stivale come prima e maxicollana gipsy. Magari se le gambe sono un cruccio si possono scegliere collant e stivali scuri e dello stesso colore, cosí da allungare la figura.

      Anche una fantasia vistosa può trovare il suo spazio: basta metterla nel punto meno tondetto e ingentilire il resto.

      Dai su, gli anni ’70 non sono solo short in jeans da ragazzina…lanciati in una boutique vintage e divertiti!

  4. anni 70…………………..fantastici.per certe cose non mi sento più a mio agio ma per certe non smetterei mai d’indossarle.zoccole,vestitini a fiori….mon amour

Trackbacks

  1. […] ritorno degli anni ’70, che vi avevo anticipato all’inizio dell’anno (vedi Trend: come vestire in stile anni ’70), è ormai realtà in tutti i negozi e anche io, da buona amante del vintage, ne sono stata […]

Parla alla tua mente

*