5 modi di indossare il nero

Sul nero girano molte leggende metropolitane: il nero sfina, il nero è elegante, il nero “risolve”. Si fa presto a dire total black, eppure non basta ricoprirsi da capo a piedi del ‘non colore’ per eccellenza, per avere uno stile interessante. Anzi, al contrario, quando si indossa il nero in maniera casuale si rischia di apparire sciatte invece che misteriose e sexy.

Andiamo dunque alla ricerca dell’ispirazione giusta studiando i look di 5 icone fashion che hanno fatto del nero la cifra del loro stile, tutte in maniera diversa.

Nero chic: Carine Roitfeld

La ex modella e giornalista, già editor di Vogue France è una che di moda se ne intende. Sfoggia spesso look scuri, sempre molto sobri ed eleganti, anche quando osa gonne a tubino di pelle, cappotti oversize con bande di raso e giacche sartoriali di taglio impeccabile.

Lo stile di Carine è minimale, tipico di una donna d’affari, a cui può capitare di passare fuori l’intera giornata e che deve quindi essere impeccabile da colazione a notte fonda.

Per ispirarsi al suo stile servono pochi capi base: un paio di décolleté con tacco medio, una gonna a tubino e un solo gioiello importante, che sarà valorizzato al massimo  dalla sobrietà dell’insieme.

Nero Rock: Kate Lanphear

Direttore stile di Elle Usa, Kate ha un look molto riconoscibile e dal taglio decisamente rock, essenziale e mascolino a partire dal taglio di capelli: biondo platino, corto e con un ciuffo piuttosto lungo che copre la fronte.

Kate non indossa quasi mai la gonna e quando lo fa nasconde le gambe con calze coprenti.

I suoi pezzi preferiti sono: il chiodo di pelle, gli stivaletti e i jeans skinny a vita bassa, che valorizza con cinture maschili.

Se siete dinamiche e amate la comodità, lo sport e i concerti questo è lo stile che fa per voi; gli accessori che vi servono sono solo due: un paio di occhiali da sole classici, da indossare sempre e comunque, e un anello voluminoso da portare sul pollice, come una vera rock star.

Nero sexy: Christine Centenera

Ancora una editor, questa volta di Harper’s Bazaar Australia, ancora uno stile prepotentemente dominato dal nero. Ma questa volta l’effetto è completamente diverso. I look di Christine sono ad alto tasso di sensualità, iper femminili anche se non mostrano troppo il corpo.

La giornalista di moda ama giocare con i volumi e le texture dei tessuti: la si può vedere indossare ecopellicce molto voluminose su tubini stretti e corti, mischiare pelle e velluto, lungo e corto, casual ed elegante.

Cosa serve per copiare il suo stile? Beh, serve sensualità e, se avete la fortuna, delle belle gambe lunghe da mettere in mostra all’occorrenza.

Nero retro: Ulyana Sergeenko

Un po’ principessa delle favole, un po’ zarina. I look della stilista russa Ulyana Sergeenko non passano inosservati. A valorizzarli è un viso bellissimo e un’attenta scelta degli accessori, quasi sempre cappelli e borsette piccolissime.

Si tratta di uno stile fuori dal tempo, caratterizzato da gonne ampie, lunghissime o al polpaccio, bustini sensuali e punto vita sempre messo in evidenza. I tessuti sono opulenti: pesanti velluti, pizzi, voile. Se siete romantiche e avete un fisico mediterraneo questo stile sarà perfetto per voi; dotatevi di una bella gonna anni ’50, di un rossetto scarlatto e di qualche vezzoso cappellino o di una treccia posticcia.

Niente capi troppo contemporanei, rovinerebbero l’effetto!

Nero curvy: Adele

Adele è la nuova icona curvy, sempre molto curata, sempre vestita di nero, con capelli cotonati e una precisissima linea di eyeliner. Diciamolo: rispetta perfettamente il cliché della donna in carne che si veste di nero per camuffare i chili di troppo.

Non sono mai stata convinta che vestirsi di scuro faccia sembrare più magre (non sono convinta che si debba per forza vestirsi per sembrare più magre, in realtà), penso che siano i volumi a fare la differenza fra un fisico valorizzato e uno mortificato.

Eppure, sebbene non mi piaccia il concetto che ci sta dietro, a me lo stile di Adele piace. Mi piacciono i sui soprabiti di seta, il suo trucco perfetto, il colore dei suoi capelli e quegli splendidi abiti con le maniche a tre quarti che Stella McCartney, Valentino e Burberry disegnano appositamente per lei.

Mi piace un po’ meno quando sceglie cappe coprenti e leggings scuri anche nei look casual che indossa nella vita privata; vista la bellezza e la giovane età mi piacerebbe vederla indossare i colori, tanti colori e capi meno coprenti. Secondo me, e non è il buonismo di una curvy che difende la categoria, se lo potrebbe permettere!

Parla alla tua mente

*