Alimenti con meno di 100 calorie all’etto

alimenti-con-meno-di-100-calorie-per-etto

La maggior parte delle persone sovrappeso che conosco, dice di mangiare pochissimo: ho il metabolismo lento, assimilo tutto quello che mangio.
In realtà, questo non è vero: sono davvero rari i casi in cui si verificano problemi metabolici tali da creare un’obesità essenziale. In tutti gli altri casi, è il nostro modo di mangiare, a fare la differenza: cosa mangiamo, come lo condiamo, quanto mangiamo, a che ora mangiamo, quale lavoro facciamo, se ci muoviamo abbastanza.

Lo dico come premessa, perché chi come me ha i suoi chili in più, ha sempre la giustificazione pronta: è un problema genetico, mangio solo insalata, NON MANGIO NIENTE.

Eppure sappiamo benissimo che chi non mangia niente è magro. Non può ingrassare assimilando aria e acqua.
Ma va bene, eh, mica è un delitto: solo ad un certo punto, se vogliamo smetterla di accampare scuse, possiamo ammettere a noi stessi che stiamo sbagliando qualcosa.

Possiamo ammetterlo perché possiamo cambiare comportamento.

Per cambiare comportamento, a mio parere, la prima mossa è prendere coscienza di ciò che davvero mangiamo durante la giornata. Con il metodo più classico e più noioso della storia: il diario alimentare. Annotiamoci per una settimana tutto ciò che mangiamo o beviamo, anche i piccoli spuntini. Potremmo scoprire che, è vero, a pranzo mangiamo solo un’insalata scondita, ma poi a metà mattinata due pacchetti di crackers, un frutto, un pezzo di parmigiano e un biscotto sono davvero troppo, rispetto al nostro fabbisogno calorico.

diario-alimentare-settimanale-da-stampare

Ne ho preparata una versione da stampare.

PDF da stampare: Diario alimentare.

Ci sono anche alcuni alimenti cosiddetti a calorie negative, ovvero: si consumano più calorie di quante se ne assumano mangiandoli.

Possono essere definite verdure a calorie negative: i cetrioli, i finocchi, le carote, i peperoni, melanzane, il sedano e i pomodori.
Possono essere definiti frutti a calorie negative: mele, meloni, arance, mandarini, anguria, limoni e pompelmi, ovvero la frutta poco zuccherina.
Purché vengano mangiate crude, ben lavate, molto fresche e croccanti, e senza condimento (quindi nemmeno sale).

Un’idea soprattutto per spuntini poco calorici, che ci vietino le classiche abbuffate di metà mattina, quando sgranocchiamo crackers o biscotti sulla scrivania, o mangiamo troppa pasta o troppo pane a pranzo – per poi sentirci anche mezze addormentate e poco reattive sul lavoro o negli impegni pomeridiani.

Tanto tempo fa su Mammafelice ho preparato una lista da scaricare, con tutti gli alimenti sotto le 100 calorie.

PDF da scaricare: Alimenti con meno di 100 calorie.

Per esempio, tra questi, ci sono:

  • Albicocche: 28cal / ogni cento grammi;
  • Arance: 34cal;
  • Asparagi: 24cal;
  • Biete: 17cal;
  • Broccoli: 27cal;
  • Carciofi: 22cal;
  • Cetrioli: 14cal;
  • Fragole: 27cal;
  • Lattuga: 19cal;
  • Melanzane: 18cal;
  • Pomodori: 17cal;
  • Radicchio: 15cal;
  • Zucca: 18cal;
  • Zucchini: 11cal.

Se impariamo a condire poco le nostre pietanze, possiamo mangiare verdura in quantità ad ogni pasto, senza prendere peso. Possiamo anche scegliere metodi di cottura migliori: al forno senza grassi, al vapore, alla griglia.

Per toglierci qualche voglia di alimenti salati, possiamo buttarci sui cetriolini sottaceto: hanno appena 14 calorie ogni 100 grami di peso. Una cosa che a me serve molto, perché quando sono a dieta, di solito, soffro la mancanza di stuzzichini salati: se di dolce posso togliermi la voglia con la frutta, anche cuocendola al microonde con la cannella, con il salato è sempre complicato. I sottaceti ci vengono in aiuto su questo.

Attenzione soprattutto al pane: non è vero che dobbiamo togliere pane e pasta dalla nostra dieta. Dobbiamo solo sceglierli bene, e pesarli. Una porzione di pasta integrale da 40 a 60 grammi a pranzo è consentita. Stessa cosa per il pane: ma attenzione alle calorie.

  • pane di segale = 219 calorie ogni 100 grammi
  • pane integrale = 224 calorie ogni 100 grammi
  • pane tipo rosetta = 269 calorie ogni 100 grammi
  • pane di grano duro = 289 calorie ogni 100 grammi
  • pane al latte = 295 calorie ogni 100 grammi
  • pane all’olio = 299 calorie ogni 100 grammi

Ecco cosa intendo per CAMBIAMENTO: privarsi del cibo è sbagliato – sempre. Bisogna soltanto scegliere il cibo giusto, che sia buono e sano, poco calorico, ma ci dia al tempo stesso anche tanta soddisfazione.

E allora, vi chiedo: qual è il vostro cibo-coccola quando siete a dieta? C’è uno di questi alimenti, o un altro, che amate tantissimo e mangiate con gusto, anche se leggero?

Parla alla tua mente

*