Look da ufficio in stile Francese

in-ufficio-alla-francese

A volte viene voglia di giocare e fare finta di essere un’altra persona in un’altra vita. E a me oggi non va di prendere il motorino e andare a lavorare nel traffico di Roma fin laggiù dove lavoro!

Oggi voglio far finta di essere sulla costa azzurra e prepararmi per uscire per una passeggiata sulla croisette, toh! Voilà, alors!

Con i colori della bandiera francese e la marinière che fa subito Francia! E la marinère, quelle righe che mettono subito di buon umore. E oggi ci metto anche la faccia, anche se non è un gran che…

in-ufficio-alla-francese

(ovviamente poi ho preso il motorino, ho affrontato il traffico e sono andata là dove lavoro… 😉 mi sono infilata nel traffico impazzito di questo periodo dell’anno con il freddo e la pioggia e tutto il resto, ma almeno ero di buon umore. E poi la mia azienda è a maggioranza francese e una sede a Cannes ce l’ha…non era così lontano il sogno dalla realtà, dai)
in-ufficio-alla-francese

Che cosa ne pensate?

Per questo outfit

  • Giacca: Zara
  • Marinière: H&M
  • Pantaloni: Carla G
  • Scarpe: Cafènoir
  • Borsa: Neverfull epi MM

Commenti

  1. Ma che bella questa mise!
    Sei proprio bella con il foulard annodato in testa (a proposito, di quale foulard si tratta?)
    Sai che questo è proprio il mio stile? Ultimamente la musa ispiratrice dei miei look è la mitica Ines de la Fressange… anche se non ho il suo fisico da modella!
    Stupenda la neverfull epi, le ho fatto il filo per un anno ma alla fine ho ripiegato su qualcos’altro. Era decisamente fuori budget per me…

    • grazie
      🙂

      il foulard è un “canova” preso in un mercatino vintage in scozia con mia cugina….mi piacevano moltissimo i colori e il rosso ha sempre un suo perchè, soprattutto nelle giornate …nere 😉
      e a proposito di budget e giornate “nere”, beh, la neverfull epi è proprio nata da una giornata nera come il carbone in un periodo ancora più nero e….beh, devo dire che ha dato un bel contributo rischiaratore
      😀

      ines de la fressange? è anche la mia musa moderna, con la sua eleganza semplicissima quindi l’averla nominata mi fa moltissimo piacere
      e non serve avere il suo fisico (che oddio, aiuterebbe molto 😀 ), basta sempre ispirarsi al suo stile semplice…
      io a volte me lo chiedo di fronte ad acquisti compulsivi e fuori dal mio stile…. “ines lo porterebbe questo?” e se la risposta è “no”, non lo compro…
      🙂

  2. bellissimo! mi piace un sacco: brava (anche io VOGLIO la marinère)

  3. ma wow! saranno le righe, sarà il prato verde :bigsmile:, mi è venuta in mente la Provenza, ottima evocazione! stai molto bene così, complimenti!

    • 🙂
      sai che tutta la stanza dove c’è il “prato verde” (che è il mio “studiolo”) ha un’ispirazione provenzale?
      i colori sono bianco, verde e lilla e i mobili sono shabby chic di ispirazione provenzale

      grazie

      🙂

  4. Bellissimo, beata te che lo puoi mettere in ufficio! Se mi presentassi coi jeans a zampa mi indicherebbero direttamente la porta 🙁

    • davvero?? :worried:
      io così sono andata anche dal Cliente (che sono alti ufficiali militari)
      sarà perchè molti sono di marina e le righe “marinare” erano nello standard?
      😉

    • (comunque non sono jeans, anche se dalla foto sembrano…sono pantaloni di cotone elasticizzato e più che a zampa hanno la gamba che si allarga un po’ verso il fondo…detto questo, no, non sono pantaloni propriamente “eleganti”, però i jeans – non a zampa e non stracciati, of course – a volte in ufficio li metto…)
      è molto foirmale (tipo avvocati o consulenza) l’ufficio nel quale avori, Donna Bianca?

      • Diciamo che il jeans è bandito per noi povere derelitte che lavoriamo a due porte dall’alta direzione. Poi al piano di sotto c’è gente che gira in ciabatte, ma vabbè 🙁
        ps lo sgorbio del commento sottostante è un maldestro tentativo di inserire una delle vostre bellissime faccine animate. Giuro, non lo faccio più…

  5. lavori, non “avori”
    😉

  6. Mi piacciono il righe + righe e i pantaloni che sembrano jeans ma non lo sono. Poi adoro le decolletè di quel colore: ne ho un paio anch’io e secondo me sono le scarpe più versatili che ho.


  7. mi piace moltissimo il tuo stile e il modo in cui fai gli abbinamenti. la marinère la adoro, la sogno, ne ho una di Gap che metto ogni tanto ma su di me l’effetto è orrido, ci vuole un fisico come il tuo 😉
    quanto alla Neverfull, traviata da Caia che con le sue argomentazioni solidissime mi ha convinto dell’assoluta necessità di averne una, ho ceduto sulla damier azur, ma questa in épi è stupendissima.

    • si, la neverfull è davvero unica…

      quanto alla marinère, se pensi che non ti stia come vorresti, hai pensato a quelle al negativo rispetto al classico bianco con righe blu?
      ci sono quelle prevalentemente blu con la riga bianca che sono più scure (un po’ meno “marine” magari) ma che hanno lo stesso effetto leggermente attenuato…e magari la base scura aiuta a vedercisi meglio

      😉

      magari con un completo chiaro…

      oppure prova la classica bianca a righe blu, giocando sulal dimensione delle righe fino a che non trovi la “tua”, sotto una giacca e pantaloni neri (o blu scuro) lineari, quasi austeri e una scarpa un po’ alta che slancia…
      tutto molto serio, con un dettaglio rosso (un carrè, una collana, la borsa….) che attira l’attenzione su di se’ e lascia il resto come un armonico sfondo…
      🙂

  8. Hai fatto una combinazione di righe strepitosa!

    • GRAZIE
      🙂

      la prossima volta devo mettere nella foto anche il mio bicchierone a righe (quello di starbucks per il caffè, nel quale porto te e tisane) che è anche lui a righe….rosse
      🙂

Parla alla tua mente

*