Vestirsi da uomo, piccola guida allo stile Tomboy

Ho sempre amato lo stile Tomboy, che ruba idee e capi dal guardaroba maschile mischiandoli con finta noncuranza. Già, finta. Perché uno stile impeccabile non è mai casuale anche quando lo sembra.

Ho anche per lungo tempo pensato che poco si adattasse ad una persona come me, dalle forme generose e quindi decisamente poco mascoline.

In realtà un fisico filiforme, un aspetto androgino alla Patty Smith, sono particolarmente indicati a questo tipo di look, ma lo hanno sperimentato con risultati straordinari delle icone immortali del cinema che di mascolino non avevano poi molto:  Katharine Hepburn, Diane Keaton, Marlene Dietrich. Nelle collezioni autunno inverno 2015 ho visto dei bellissimi completi di taglio maschile anche da Hermes e ho pensato di proporvi qualche idea per replicare lo stile tomboy utilizzando capi poco impegnativi, che abbiamo già nell’armadio.

Per un look mascolino da ufficio vi consiglio di puntare su un classico: il tailleur, scegliendo la versione dandy, ossia a quadri, da abbinare a mocassini col tacco e una camicia bianca, giusto per non appesantire il tutto.

Per un look sportivo, osate mischiare capi da palestra, come la felpa, streetwear come i jeans strappati e le Converse, insieme a must del guardaroba maschile, come il cappotto rigoroso e il cappello a bombetta. Il gioco di sovrapposizioni è difficile da portare, quindi osatelo solo se siete molto giovani o molto sicure di voi stesse.

Sempre casual, ma meno impegnativo, potete provare con qualcosa di semplice ma sbarazzino. Anfibi, jeans e camicia e/o felpa. Mettete una borsetta a tracolla e calzettoni a righe dalla fantasia allegra. Un look comodo, ma non banale.

Se amate il vintage il binomio che fa per voi è blazer maschile a quadri, magari rubato dall’armadio del nonno, e gonna-pantalone. Ovviamente le alte saranno favorite, ma provate il trucco della coda annodata sulla sommità della testa, donerà verticalità facendovi sembrare più alte.

E infine la mia personale proposta, quella che qualsiasi donna comune può replicare, perché di estrema semplicità e portabilità.

Se ci pensate basta togliere il cappello e si è pronte per andare dal fruttivendolo. Ho abbinato pantaloni a sigaretta ripiegati in basso con sandali dal tacco alto e una camicia di seta dal taglio maschile.

Niente accessori, che per gli uomini non usa!
Che ve ne pare?

Parla alla tua mente

*