3 cose per stare bene subito

come-stare-bene-benessere-felicita

No, non è mai troppo tardi per cambiare. Mai troppo tardi per cambiare vita, idea, prospettive, lavoro… Io attualmente sto cambiando anche organizzazione: nel senso che sto passando da una vita lavorativa poco organizzata, a una vita lavorativa molto organizzata. Faccio procedure. Forse sto malissimo, non so lo, è probabile, ma mi piace. Mi fa sentire meglio.

Il fatto è che ho bisogno di stare bene subito. Non tra un mese, non tra tre giorni. Ne ho bisogno oggi, ne avrò bisogno domani mattina. Sento che posso procrastinare tutte le cose della vita, ma non più il mio benessere. Inteso in molti modi: fisico, mentale, emotivo.

Quali sono le cose che vi fanno stare bene subito? Vi va di condividerle?

1. Bere tisane profumate

In questo periodo nulla mi dà più soddisfazione delle mie tisane colorate, calde, profumate. Le compro sfuse (l’ultima è la tisana della gioia) e le assaporo tutto il giorno: in ufficio, al mattino, alla sera, a casa, in giardino…

Non solo perché sono buone, ma soprattutto perché mi obbligano a rallentare: la tisana non è una bibita che puoi tracannare senza pensarci. E’ un momento caldo e avvolgente che ti obbliga a fermarti un momento, usare i sensi, gustare l’attimo.

2. Cambiare atteggiamento

Sto cercando di arrabbiarmi meno. Non è che ci riesco tutti i giorni, sia chiaro. Ma ci provo. Sto persino riuscendo, qualche volta, a mordermi la lingua e non rispondere. Sto cancellando gli ‘sconosciuti’ dal mio profilo personale di FB, cerco di litigare meno sulle questioni impossibili (politica e religione), non leggo più i giornali. Perché se li leggo mi arrabbio molto.

Ho speranze: tra un paio di anni sento potrò diventare un monaco zen. Per ora sono un’apprendista.

3. Fare volontariato

Mi sono presa degli impegni extra: 2 associazioni locali, tanto lavoro in più da fare, ma soprattutto impegni ‘fisici’. Uscire, fare cene, andare alle riunioni, confrontarmi con esseri umani non più composto solo da Bit, ma anche da ossa e carne. Mi fa bene, mi fa stare bene. Mi piacciono i problemi locali, mi piace quello stato di tensione che provo nel dover risolvere problemi che non riguardino strettamente il lavoro, amo molto poter dedicare il mio tempo a costruire qualcosa che diventa reale, non solo virtuale.

E voi?

Commenti

  1. circa il punto 3 io sono capitata in una associazione di giovani giovani. Mi fa benissimo stare con loro, fa più bene a me di quanto io possa fare per l’associazione.

Trackbacks

  1. […] ultimi tempi ho iniziato a bere tè più di frequente: mi piace, sento che mi fa bene, mi lascia il tempo di pensare. Concediamoci una pausa, adesso. Il profumo che attraversa le narici e raggiunge il cervello, il […]

Parla alla tua mente

*