Abbinamenti: Bianco, Nero e Rosso

abbinamenti-bianco-nero-rosso

Ci sono abbinamenti di colore che sono facili. Il più facile è, nemmeno a dirlo, il bianco con il nero. Ma se lo volessimo rendere un po’ più allegro e meno banale?

Magari proprio perchè una brutta giornata e la vogliamo rischiarare?

Per prima cosa rendiamolo un po’ più femminile, con una camicetta svolazzante o una gonna a pieghe. O entrambe le cose.

Non è ancora abbstanza?

Ecco allora una bella pennellata di rosso.

Rosso acceso, rosso corallo, rosso glossy, scegliete di voi quello che preferite.

abbinamenti-bianco-nero-rosso

E scegliete anche l’accessorio che preferite. Possono essere le scarpe, la borsa, entrambi, può essere un foulard annodato al collo o portato come fascia sui capelli, può essere una maxi collana o un anello o magari un rossetto acceso o lo smalto rosso che non avete mai osato perché pensavate non facesse per voi.

Basta che sia rosso, basta che sia il punto sul quale si concentrerà l’attenzione.

La vostra quando vi guarderete allo specchio, quella degli altri quando affronterete il mondo.

abbinamenti-bianco-nero-rosso

E ricordate una delle mie citazioni preferite:

Véstiti in maniera non impeccabile e noteranno il vestito. Véstiti impeccabilmente e noteranno la donna.” [Coco Chanel]

Fate un po’ voi… 😉

Outfit:

  • Gonna: senza marca
  • Camicetta: Benetton (databile al 2005…)
  • Scarpe: Moschino
  • Borsa: Louis Vuitton Neverfull Epi MM

Commenti

  1. wow!
    beh….qui oggi per rischiarare ne serve di rosso….sta diluviando ma diluviando pesantemente :crying:!
    comunque quella borsa lì ha un colore meraviglioso, mi tengo l’immagine davanti, così evito di vedere il grigiore esterno! io oggi sono in bianco/nero/verde petrolio, che amo molto!

  2. Si! È un outfit “serio con brio” che mi piace tanto.Solitamente scelgo il rosso lacca, ma il corallo è da provare!
    Anche io tra l’altro uso le calze leggerissime color carne, la gamba nude solo con jeans e ballerine.

    • c’è un movimento contro le calze color carne che io non capisco…cioè ok, quelle che ti fanno la gamba di plastica, quelle un po’ lucidine NO (ma credo che nemmeno esistano più), però se sono veramente color carne secondo me stanno benissimo
      certo, va fatta la cera anche l’inverno, ma pure questa cosa che d’inverno si vive allo stato brado la capisco poco 😉
      e i giornali hanno un bel parlare di gambe nude l’inverno, ma vi ci voglio vedere a stare in moto senza calze e poi in ufficio ferme….mica è la parata delle fashion week qui! 😀
      anzi a me le calze nere hanno un po’ stufato, sapete?
      soprattutto quelle velate…
      (qui avevo quelle a retina perchè dovete sapere che io compro calze, poi le metto non so dove e quando mi servono non le trovo mai…così mi sono dovuta arrangiare…)

      • ciauuu! Sono una nuova ammiratrice, sono andata indietro nel tempo per rileggere e rivedere tutto quanto pubblicato..tutto molto, molto carino….
        Mi sono appena regalata una borsa splendida ROSSO FUOCO una Gabs le conoscete? Sono stupende, italianissime, si trasformano e quindi adattabili a più occasioni… ecco oggi anche nella mia città diluvia e questa borsa è il tocco giusto per tirarsi su…. speriamo anche per cacciare via le nuvole!!:itwasntme:

        • Ommamma che belle, non le conoscevo… Io ho bisogno di una borsa gialla.

        • le gabs sono bellissime, allegre colorate e originali
          brava!!! ottima scelta.
          ne ho un paio anche io,una delle quali ha un lato in tessuto che si è consumato, ma la uso lo stesso…

          • adoratrice gabs presente: una azzurrina, una rossa e una tartan grigia…..e non basterebbero mai, ne fanno sempre di bellissime! poi sono comode, si trasformano, si puliscono bene, reggono bene la pioggia (grr….), insomma la Gabs potrebbe anche mandarci un po’ di materiale, visto che ci spertichiamo in lodi, no? :angel:
            le gialle sono uno spettacolo!

            • si, giusto un paio di cosine…

              😉

            • Ehm, quanto costano? Così, per sapere…

              • credo che la media sia sul centinaio di euro per le grandi a scendere, ma l’ultima la comprai tipo sette-otto anni fa.
                non sono carissime comunque

              • Come si chiama quella malattia che vuoi spendere massimo 30 euro per una borsa? 😀

              • socia comunque si può guarire te lo garantisco.
                ci vorrebbe un po’ di terapia d’urto.

              • Ci vorrebbe una carta di credito piena! 🙂

              • Ahimé Giulia, credo nel frattempo siano molto aumentate.
                quella che ho adocchiato giorni fa da coni e che NON comprerò ma mi piace tantissimo viene 297 euro. è di quelle a shopper grandi, mi pare si chiami viola.

              • argh!!! una malattia gravissima!!!
                :sweating:
                speriamo che non sia contagiosa!!! se la prendo io sono rovinata!!!
                😀

              • La malattia di spendere poco in borse si chiama carpisa! Ce l’ho anch’io :bigsmile:

              • ahhaaa oddio, ho riso molto, perché in effetti la mia ultima borsa nera, euro 35, viene proprio da carpisa.
                però sono borse proprio base: in un anno si rompono e va bene che costano poco, ma non sono ben rifinite…
                poi io vabbè le tratto anche male, le appoggio per terra, le riempio con le agende pesantissime.

              • beh, diciamo che ognuno ha le sue passioni…o manie…
                io ho un’amica che possiede (giuro) DUE borse…
                nera per inverno
                beige per estate
                sono anche belle, di buon livello e buona fattura, ma per lei sono “una cosa per portare altre cose”
                quando ho compiuto 40 anni ricevetti dall’ex marito una bellissima borsa e il suo commento fu “bah…poteva regalarti “una cosa che rimaneva”…”
                cioè per lei una borsa non è un fatto emozionale come lo è per me…
                detto questo non serve che una borsa costi uno ziliardo per essere un oggetto “emotivo”…io ne amo una della quale nemmeno konmari mi ha fatto disfare che pagai meno di 10.000 lire (avete letto bene “LIRE”) da carpisa, quando carpisa aveva tipo due negozi in tutta italia.
                manco quella ho consumato
                🙂

                e il mio set di valige dall’aria vintage è…di carpisa
                🙂

          • ahhhh sono una droga…io ne ho una turchese, ora rossa un quadratone : bella, bella, bella….ma ci ho già lasciato il cuore su una nera più piccina (ilmaritomiuccideeee!!!!) e poi una bianca e poi….vabe’ lasciamo perdere ci penserò al prox compleanno :itwasntme::giggle:

            Giulia invece per quanto concerne il discorso calze concordo con TE …caspiterina sarà pure primavera ma se fuori ci sono 15 gradi scarsi e in ufficio a malapena 20 o calze o bronchite…e la microrete secondo me è pure elegante!

    • e comunque il corallo è un terreno da esplorare….

  3. Oggi ho avuto una giornata complicata e ti ho letta tardi, ma la vuoi smettere di postare foto di questa borsa e di tutti i suoi possibili abbinamenti, eh, la vuoi smettere?!?!? :crying::crying::crying::crying:
    comunque l’insieme è super chic, lo adoro, la gonna plissé ha sempre un perché, le calze a rete sottile un grande si, l’inverno senza calse e l’estate con gli stivali (anche se spuntati, anzi peggio sono orrendi) un grande no. come direbbe una mia amica tua omonima lo stivale d’estate è come il bikini di flanella.
    Gabs si, no, mmm non so, ho provato ma non mi fanno impazzire, c’è qualcosa in loro che non mi convince del tutto, si invece alla pliage Longchamps che è quella via di mezzo fra il pratico e lo sportivo totale (ehm si Kipling) quando alle calze color nude qui siamo nel mio terreno nel senso che da quando le mette Kate direi che sono state sdoganate ma concordo che il colore deve essere quello giusto perché sempre in tema di royal c’è una giovane principessa ereditaria (Lussemburgo) che pora ciccia si veste come mia nonna e si mette delle calze color carne/visone che manco le suore portano più.
    Detto ciò vi saluto e auguro a tutte una buona settimana

  4. Allora, nell’ordine. Le tue scarpe sono bellissimissime, il bianco e nero con tocco di colore piace sempre, e anche il tocco di rosso, che però prediligo soprattutto per accendere i colori un po’ mosci come il grigio e il beige. Mi sono persa completamente nel discorso borse perché soffro anch’io della stessa malattia di Mammafelice (ma crepi l’avarizia, posso arrivare anche a 50 euro) e manco so di cosa state parlando. L’unica frase che ho capito è “borsa gialla”: ottima idea, però aspetto i saldi :angel:

  5. il fatto è che sta bene su tutto
    😉

    ecco, carne/visone/effetto plastica no, ma le altre si…
    io mi trovo benissimo come colore, peso e prezzo (e anche qualità) con quelle di calzedonia. non ricordo il nome del colore, ma sono le loro classiche….

  6. no, scusate ma Carpisa è un NO. NO deciso. brutte, dozzinali, commesse oscene – “signora venga venga a vedere quante belle cosine abbiamo qua” – e durano zero. ho regalato una tracollina a mio marito ed è durata due mesi. comunque ad Ancona ha chiuso e non ci sono cenni di riapertura.
    No, se devo andare sul pratico/sportivo/duraturo mi butto su Kipling e non se ne parli più. sempre al consorte ho regalato una tracolla Alvar un anno e mezzo fa ed è nuova.

    • la qualità carpisa con il tempo è decisamente peggiorata
      la mia borsa da 10.000 lire è ancora viva, e la dovreste vedere com’era ben cucina (somiglia a una chapellier) ma un’altra di tela che mi fu regalata fece una fine ingloriosa dopo pochissimo…
      sul catalogo sono ben presentate, ma alla fine molte puzzano di plastica quindi finisce entro in negozio ma le lascio dove sono. peccato perchè l’idea era buona e i primi anni non erano nemmeno male.
      kipling invece è roba veramente eterna 🙂
      a prezzi bassi si possono trovare cose comunque molto carine e di qualità a ben girare….insomma, non è che si deve spendere un patrimonio per una cosa ben fatta…

      sul low cost poi io (dopo aver svuotato i miei armadi con il metodo konmari) sto avendo dei ripensamenti.
      ok la fesseria, ma con la scusa del “costa poco” non finiamo per riempirci di cose per le quali non abbiamo nè amore nè rispetto e che alla fine non so quanto ci rendano felici? cose che usiamo “finchè durano” senza far caso a loro?
      io penso sempre che la bellezza salverà il mondo e certo bellezza non è sinonimo di prezzi altissimi, ma attirati dai luccichini del “costa poco” ci facciamo trascinare in una spirale di consumismo…con buona pace del caro vecchio made in italy…
      ho un’amica stilista che fatica moltissimo perchè è fissata con il made in italy, con le piccole artigiane tessili e le magliaie che trova ormai solo in paesini del nord est, che si fa fare le scarpe da artigiani che però chiudono uno dietro l’altro perchè non ce la fanno a reggere la concorrenza del low cost.
      così, con un occhio al portafogli certo, forse dovremmo iniziare a fare più caso a quello che scegliamo…

      • Vi farei notare che La Giulia conosce TUTTE le marche di borse che nominiamo. 😀

        • beh, ma è laureata, no? :bigsmile::bigsmile::bigsmile:

          comunque è vero, il made in italy artigiano andrebbe assolutamente rivalutato ed aiutato! se volete “soffrire” con borse belle di pelle e neanche troppo costose, fatevi un giretto a Firenze…..:devil:
          per fortuna da Bologna è troppo costoso andarci in treno, altrimenti sarei moooooolto a rischio!

          • Taci tu con Firenze che ogni volta che ci vado è una tentazione continua
            ??
            Io e la mia amica ZiaLiz abbiamo lasciato il cuore su una borsa della quale ancora parliamo…

            Laureata? Temo di avere master e specializzazioni in materia!
            ???????

  7. beh..ehm…er….cioè…io lo faccio per….cioè voglio dire…mi documento per lavoro…..eh? come? cosa? non vi sento….sto entrando in galleria…

    gzzz…gzzz….gglll….

    tu…..tu…..tu….

    :angel:

  8. Questa?

  9. esatto!!!
    gialla ma non canarino, grande abbastanza per portare tutto e molto “mammafelicesca” secondo me…
    ti vedi vestita di grigio con lei?
    e con un top a fiori e lei?
    o qualunque altra cosa e lei?

    🙂

Parla alla tua mente

*