Stile boho-chic come Nicole Ritchie

boho-chic_come_nicole_ritchie

Arriva la primavera e a me viene voglia di vestiti a fiorelloni. Adoro lo stile boho. Voi no? Ho scelto un’icona boho-chic come pretesto per creare un set primaverile. Vi piace Nicole Ritchie?

Confesso di non sapere esattamente cosa faccia nella vita, ricordo che aveva a che fare con Paris Hilton (a proposito? Che ne è di lei?), ma mi fermo sempre a guardare il suo look quando la incrocio nelle riviste dalla parrucchiera.

Di come si compone lo stile bolo-chic ci ha parlato non molto tempo fa Caia in questo bel post: Vestire in stile boho o bohemian.

Come stile è molto tattico, permette di stare comode senza essere trasandate: dà un tocco easy a un look ricercato, o un tocco ricercato a un look easy, dipende da dove la si guarda.
Le vip che si vestono con questo stile sono tante, da Sienna Miller a Kate Moss (avevo fatto anche per lei un set boho-chic). Tra le vip italiche, noto che Alessia Marcuzzi adotta spesso questo stile nel tempo libero. Su Pinterest ci sono molte bacheche dedicate, ad esempio questa si chiama Boho Celebrities, e raccoglie molti spunti, anche per chi si vuole vestire boho in gravidanza.

I must have di Nicole Ritchie

Dall’osservazione dei look di Nicole (questo è il suo profilo Instagram) noto molte costanti che aiutano a personalizzare il look, andando oltre al solito vestito fiorato + cardigan di lana:

  • Occhiali grandissimi, enormi, arrotondati. Danno subito un mood ’70 e coprono mezza faccia, che se esci di fretta la mattina è una mossa molto tattica.
  • Gioielli grandi, pochi, ma enormi.
  • Cappelli altrettanto grandi, dalla tesa ampia e morbida.
  • Capelli effetto asciugatura naturale al mare (puoi farti pure lo spray da sola, per avere questo effetto wavy). Oppure legati stretti stretti dietro la testa, con anche una passata di cera lucidante.
  • Gioielli da fronte. Collane indossate come fasce, o gioielli fatti apposta per essere indossati fra i capelli wavy o liscissimi. E fa subito Ninfa.
  • Gonne gitane, o bluse indiane + pantaloncini o gonnellina jeans. Ma anche stampe paisley, e mix&match di fiori e fantasie (seguite sempre la regola di 3 colori al massimo, per evitare che l’effetto gipsy sia troppo accentuato).
  • Il gilet di (finta) pelliccia, o di lana arruffata.
  • Gli stivali morbidi di camoscio con la gamba nuda o al massimo un pezzetto di calzino di lana che si intravede (magari in autunno).
  • I sempreverdi sandali flat di cuoio, magari intrecciato. Io aggiungerei anche un bel paio di clogs, li adoro.

stile-boho-chic-come-le-vip-coachella

Come sempre, attenzione ai dettagli! Che passare dal finto trasandato allo sciattone è un attimo, questione di piccoli equilibri. Quindi no a sfrangiature o troppi strappi nei jeans; le scarpe devono essere pulitissime, la borsa perfetta, i gioielli grandi ma non troppo “paccottiglia”.

Che dite? Vi piace?

Parla alla tua mente

*