Come vestirsi ogni giorno con stile

come-vestirsi-comode-colorate-bene-trendy-tutti-i-giorni-con-stile-in-ufficio

Come capire quale è lo stile più adatto a noi? E in seconda battuta alla nostra professione? 

Ho raccontato nello scorso post come trovare il perfetto look per presentarsi bene e, al tempo stesso, essere a nostro agio nelle occasioni speciali. Momenti cui vogliamo apparire al meglio e per cui siamo più disposte ad investire del tempo al fine di trovare l’abbinamento perfetto, la gonna giusta, l’accessorio che ci faccia luccicare.

Eventi per i quali prepariamo outfit molto più curati rispetto a quelli che sfoggiamo tutti i giorni, invece spesso frutto di improvvisazione e panico. Il risultato è che nelle occasioni speciali ci sentiamo molto più belle e pure più coerenti con noi stesse e la nostra personalità.

“Cosa ci consigli?” Mi direte “dovremmo passare ore e ore la mattina a studiare il nostro abbigliamento e magari abbinare il minimo dettaglio?”
Anche volendo farlo, tra il bambino che chiama, la colazione da preparare, il lavoro da iniziare e, in generale, la voglia di non perdere nemmeno un minuto del prezioso sonno, come fare?

La capacità di abbinare i capi è come la capacità di parlare una lingua straniera. Si impara, si mette in pratica, più si mette in pratica più si perfeziona e alla fine viene naturale.

Preparare gli outfit in anticipo

In prima battuta è utile, la domenica, pensare agli abbinamenti della settimana successiva, creando outfit già rodati. Possiamo disporre i capi già vicini dentro l’armadio, uno dopo l’altro, ricordando anche gli accessori (la collana appesa sulla maglia, le scarpe sotto etc.): in questo modo non dovremo pensarci al mattino, quando dobbiamo già pensare alla routine della famiglia e dell’eventuale trucco e parrucco.

Questo è un metodo che funziona, attenzione però che prevede un certo rigore. Io che mi annoio a fare la stessa cosa due volte di seguito, per esempio, non so quanto durerei. Però è un buon modo di cominciare e, appunto, fare pratica.

Alla fine non avrete nemmeno più bisogno di posizionare i capi nell’armadio: avrete in testa degli outfit già creati e vi basterà partire da quella gonna, quella giacca o quel pantalone per “ricostruire” tutto il look.

Uscire dalla comfort zone

Il secondo step è provare ad allontanarsi dalla zona di sicurezza del look già sperimentato e imparare ad accostare i vestiti e gli accessori tra loro (costruendo poi outfit sempre da posizionare inizialmente insieme nell’armadio).

E riguardo all’abbinamento partiamo con i colori.

Saper usare i colori

I colori comunicano chi siamo e il nostro stato d’animo, trasmettono emozioni e ci aiutano a venire ricordati. I colori ci valorizzano: indossare i colori giusti per il nostro incarnato ha un vero e proprio effetto photoshop. Al contrario i colori sbagliati ci rendono spente e anche più vecchie.

Inoltre un abbinamento cromatico armonioso suggerisce subito un senso di accuratezza, anche se indossiamo i jeans e una maglietta. Non è delizioso, nella sua semplicità? Delizioso e memorabile, e allo stesso tempo anche molto comodo.

Un secondo modo giusto di abbinare i colori è giocare su due tonalità. Non dimenticando i dettagli e il make up.

Oppure abbinare tre colori mantenendo questa regole: una base, un colore dal tono più accesso e forte e un comprimario tenue.

Poi quando sarete più esperte riuscirete anche a partire da un elemento per farvi ispirare un intero outfit.

Come curare il proprio Personal Branding

Cosa ha a che fare imparare ad abbinare i colori con la professione e il personal brand?

Come dicevo, un accostamento di colori curato e originale ci fa subito percepire come accurate e originali a nostra volta, anche in caso prediligiamo capi molto sportivi o ci sentiamo a nostro agio / per lavoro è meglio che ci presentiamo con un abbigliamento più elegante

Quella collana blu elettrico sulla camicia bianca, perfettamente in tono con il colore del nostro blazer e a contrasto rispetto alle nostre scarpe gialle è il punto di partenza per definire il nostro look.

Per distinguerci dagli altri, pur rimanendo adatti alla situazione e all’occasione, per mostrare con l’abbigliamento chi siamo e raccontare con l’immagine il meglio di noi.

E voi? Come scegliete il vostro look ogni mattina?

Commenti

  1. Ecco, in giornate come questa un’articolo del genere risolleva l’umore!

    Devo imparare a spezzare con le scarpe, quel giallo è un’amore.

  2. Anna, grazie! mi ci voleva proprio! i tuoi post sono sempre illuminanti, spero di riuscire a mettere in pratica i tuoi consigli quanto prima.

  3. ah, come mi piacerebbe poter decidere la sera prima che cosa mettermi…
    purtroppo, spostandomi in moto, devo necessariamente alzarmi e guardare il tempo….
    🙁
    quindi riesco solo a dirmi che stile vorrò avere iln giorno dopo…
    ma quelle che la sera si possono preparare gli outfit le invidio da morire
    🙂

  4. Proverò a fare uno spin off moto e dintorni 🙂

  5. in questi ultimi mesi (anno, anni) lavoro da casa e ho poche occasioni di outfit seri (per fare la spesa non vi dico come mi combino che sennò mi cacciate a furor di popolo) ma ogni santa volta apro l’armadio ci penso e poi esco total blu. senza se e senza ma. quindi evviva il tuo post stampa subito

  6. E per una mamma che lavora a casa e porta a scuola i bimbi? Quale look è più indicato, visto che la tuta non mi va?

  7. Aspetto con ansia…….a me piace lo stile casual, ma non scontato.

  8. Ciao Anna! io sono una di quelle che si preparano vestiti e accessori la sera prima… per me funziona. Inoltre così mi costringo a inventare nuovi abbinamenti e a osare di più. Poi se per qualche motivo non riesco ad organizzarmi, vado sugli abbinamenti già colllaudati!
    Aspettando curiosa il post sullle mamme, ti pongo un quesito complicato: qual è il look più adatto ad una donna divisa a metà, tra un ufficio piuttosto formale (ma senza obbligo di tailleur) e una bambina scatenata da portare al parco e alle varie attività pomeridiane senza passare per il via (cioè da casa)?

  9. Ragazze mi state dando un sacco di spunti per i prossimi post 🙂

  10. Come Elinor, anch’io preparo vestiti e accessori la sera prima, se non altro per guadagnare tempo e regalarmi qualche minuto in più sotto le coperte
    Non arrivo però al programma settimanale: troppe cosr influenzano il mio modo di vestire, in primis il tempo e l’umore. comunque se devo fare un dritto dall’ufficio agli impegni dei figli ho un’unica strategia: pantalone, scarpa bassa e sopra a cipolla. In qualche modo me la cavo…

Parla alla tua mente

*