Trend: borse estate 2015

Se volessimo riassumere in poche parole quello che i guru della moda ci propongono in tema borse per la stagione primavera estate 2015, potremmo semplicemente dire che saranno piccole, a volte piccolissime, con un tocco pop e uno sguardo alle it-bag del passato.

Quasi tutte le case di moda più importanti hanno lanciato quest’anno la versione mini delle loro borse più iconiche. Fendi ha addirittura proposto di abbinare delle deliziose, ma obiettivamente scomode, microborse, a delle borse dalle linee più grandi, usandole come ornamenti.

Così sulle passerelle abbiamo visto sfilare il modello Trois Jour giallo senape in accoppiamento con la versione mini in verde menta di quella che potrebbe diventare la it bag del 2015, ossia la Peekaboo.

Ma le micro borse le propongono anche Valentino, Dior, Gucci, Chanel, Hermes e tanti altri; nella quasi totalità dei casi possono essere portate sia a tracolla che a mano.

Altro trend, che si integra spesso col precedente, è quello delle borse di ispirazione pop. In realtà è già qualche anno che le vediamo negli shop online e al braccio delle insider della moda; si tratta di borse dai colori molto accesi, vistosissime, dalle forme strane, che imitano oggetti di uso quotidiano, come le confezioni di cereali o i lego, piene di loghi rubati alla pubblicità.

Esempi arcinoti di questa tendenza sono stati in questi anni le borse di Charlotte Olympia e le collezioni Moschino di Jeremy Scott.

Trovare borse di questo genere, anche senza spendere una fortuna, è piuttosto semplice. Una valida alternativa potrebbe però anche essere quella di personalizzare una vecchia borsa che già possedete con elementi da attaccare con la colla a caldo o da cucire.

C’è l’imbarazzo della scelta: potrete spaziare dalle piume alle borchie, dalle toppe ai disegni con colori per tessuti.

Nella stessa direzione del rinnovo con materiali e applicazioni diverse, va il ritorno di una delle borse più note di tutti i tempi: la baguette, borsetta dalla forma allungata così chiamata perché originariamente portata sotto il braccio come il pane dalle donne francesi.

La baguette si ripresenta con colori e materiali nuovi e si porta a mano, come una clutch, invece che sotto il braccio; se ne possedete una è arrivato il momento di tirarla fuori dallo scatolone in cui l’avevate sepolta!

Parla alla tua mente

*