Come nei film: vestirsi per una vacanza in campagna

Pensando a una vacanza in campagna mi vengono in mente romanticherie di sapore cinematografico, antiche fattorie e pascoli circondati da steccati, filari di vigneti, colline a perdita d’occhio, su cui si abbarbicano borghi medievali.

La cosa è ben strana, se rifletto sul fatto che in campagna ci abito e che, più dei paesaggi lirici, sono la puzza di letame nell’aia e il fango a caratterizzare i miei scenari campestri. Eppure l’idea di concedersi una vacanza in “altre campagne” rimane affascinante.

Per questo, cavalcando le suggestioni cinematografiche, ho pensato a quali potrebbero essere gli outfit giusti da sfoggiare per i miei déjeuner sur l’herbe.

Mi ha aiutato a far chiarezza leggere il libro della nostra Claudia Mencaroni 101 look giusti per 101 occasioni, che dedica un intero capitolo all’abbigliamento giusto da indossare in campagna, individuando alcuni capi irrinunciabili, che vedrete anche in queste foto. Gli outfit sono divisi per… film.

Un’ottima annata. Commedia di Ridley Scott ambientata in Provenza, dove la bella Marion Cotillard interpreta una ristoratrice esperta di vini. Per una passeggiata fra i vigneti e una degustazione vi propongo un look femminile ma comodo, in tinte pastello: maglioncino in cotone a righe e gonna di seta o voile color malva, sandali senza tacco e borsa a tracolla.

Land girls, ovvero l’educazione sentimentale di tre ragazze di campagna nell’Inghilterra del 1941. Se il vostro obiettivo è quello di stare a stretto contatto con la terra, vi propongo di armarvi di stivali di gomma, scarpe da ginnastica e salopette. Magari con un tocco glam che mischi righe e tartan.

Ps I love you. La storia è romanticissima e strappalacrime, ambientata nell’ovest dell’Irlanda. Qui una campagna piovosa, a ridosso di scogliere mozzafiato, fa da sfondo alla storia di un amore senza fine. Per un vacanza di relax, in cui vi potrà succedere di andare in bicicletta o di arrampicarvi su un albero (beh, a qualcuna capiterà di voler mangiare le ciliegie dal ramo, no?), la culotte, ossia la gonna pantalone, potrebbe essere una scelta saggia, magari abbinata a un maxi cardigan crochet fatto a mano.

Io ballo da sola. La campagna toscana vista dalle colline senesi, attraverso gli occhi della diciannovenne inglese Lucy, interpretata da Liv Tyler. Per ritrovare lo spirito adolescenziale consiglio un maxi abito di cotone bianco, che ricorda le tovaglie di lino ricamate dalle nonne. Niente accessori, bastano un paio di sandali alla schiava.

Pretty woman, il celeberrimo. E il vestitino a pois che è diventato l’emblema della donna chic a una corsa dei cavalli. A quante di voi è capitato di essere invitate a una corsa dei cavalli o a una partita di polo? Non a tante, suppongo. Però in campagna, d’estate, abbondano le feste patronali. In queste occasioni perché non copiare il look a pois di Julia Roberts? Certo, i guanti sono eccessivi, ma il resto lo trovo adattissimo anche alle nostre latitudini mediterranee!

Leggete il libro di Claudia: 101 look giusti per 101 occasioni!

Parla alla tua mente

*