Cosa indossare sopra il costume da bagno

Outfit da spiaggia? Il costume da bagno, che domande! Ma siamo proprio sicure che non serva altro? Anche se l’ombrellone è vicinissimo alla casa o all’albergo è buona norma non andarsene in giro seminudi lontano dalla battigia. Lo stesso vale per il momento del pranzo, anche quando questo viene consumato nel chioschetto dello stabilimento balneare.

Eccovi una piccola guida ai capi più adatti ad essere indossati come copricostume.

Il caftano. Un capo intramontabile, utile per camuffare, ma anche per valorizzare. Kim Kardashian lo rende particolarmente sexy scegliendo un tessuto stampato di voile e lasciandolo cadere in modo da scoprire una spalla e lasciare intravedere il bikini sotto.

Il pareo. La soluzione più rapida, versatile ed economica. Sofia Vergara lo annoda basso su un fianco, abbinandolo a un costume intero molto castigato. Bella l’idea di giocare sulle gradazioni del blu per gli accessori.

Shorts da pin up. Lo stile pin up in spiaggia è tornato in voga negli ultimi anni. Mischa Burton lo declina in chiave marinara, indossando pantaloncini a vita alta con file di bottoni che ricordano un po’ Braccio di Ferro, un po’ le cartoline illustrare degli anni ’50.

La maxigonna. Non è un indumento strettamente da spiaggia, ma può essere usato come valida e stilosa alternativa al pareo, seguendo l’ispirazione offertaci dalla cantante Gwen Stefani, che l’abbina a un bikini dal top a fascia. Secondo me sta molto bene di sera anche col costume intero.

Lo chemisier.Lungo, da portare aperto, quasi come un maxi gilet, ha il vantaggio di slanciare la figura senza coprire. Kim Kardashian combina un semplice olimpionico bianco con uno chemisier di cotone, impreziosendo il tutto con una cintura dorata che sottolinea le sinuosità della figura.

Lasciate perdere gli accessori di giorno, quelli sono più adatti per un aperitivo al tramonto.

Commenti

  1. Suggerimenti bellissimi e non scontati. Complimenti

Parla alla tua mente

*