Little white dress: Come abbinarlo

LWD, ricordate questo acronimo. Sta per Little White Dress, la versione bianca del classicissimo tubino, che poi, per una sorta di sineddoche della moda, ha finito per indicare la quasi totalità dei vestiti bianchi (esclusi quelli da cerimonia).

Si tratta di un capo chiave, uno di quegli irrinunciabili che si possono declinare in molti modi e nelle più svariate situazioni. In questo post vi suggerisco qualche idea, che potrà farvi da spunto, certa che le vostre esigenze e il vostro stile ve ne suggeriranno mille altre nell’uso quotidiano.

La prima versione la chiamerò “estate in città”. Nelle giornate calde si potrà valorizzare un comodo tubino di cotone o lino dal taglio essenziale abbinandolo a una capiente sporta, a espadrillas a righe o animalier (evitate la tinta unita e il bianco) e occhiali da sole da diva, avvolgenti. Sarete impeccabili, specialmente al lavoro.

Se invece state visitando una nuova città, andando a un concerto all’aperto o semplicemente avete deciso di passare un pomeriggio al parco, un romantico abito lungo potrebbe fare per voi. Che sia di garza, lino o sangallo, l’importante è che abbia le balze e che sia bianco.

Per ricordare un mood anni ’70 abbinatelo a occhiali tondi e una bella treccia che cade morbida; scegliete il color tortora per le scarpe, sandali stringati dal tacco grosso, comodi per camminare, e uno zainetto al posto della borsa.

Cosa c’è di più glam per le serate eleganti di un vestito bianco col collo smoking? Lo chiamano tuxedo dress e non ha bisogno di molti accessori per essere valorizzato. La editor australiana Christine Centenera lo sfoggia con sandali neri, pochette tono su tono e un orologio che richiama l’ispirazione maschile dell’abito.

Ve la ricordate la scena Marilyn con Tom Ewell alla fermata dell’autobus in quel capolavoro di Bill Wilder che è “Quando la moglie è in vacanza”? Bene, procuratevi un abito bianco che lasci la schiena scoperta, delle decollete con tacco a spillo o dei sandali minimali, raccogliete i capelli in una crocchia e siate radiose. Non servirà altro!

Arriviamo alle note (per alcune) dolenti: il bianco e le cicciotte. Sgombriamo il campo da fraintendimenti, anche noi possiamo. Concordo con Tanesha di Girl with Curves, che sceglie uno skater dress a manica corta, ossia un vestito col taglio in vita e la parte bassa morbida, arricchito da accessori dorati. Ottimo per le serate estive, da indossare con sandali bassi, capelli dalla piega naturale e orecchini vistosi.

Dopo la carrellata un consiglio pratico: investite in tessuti naturali e resistenti per i vostri LWD, in tagli essenziali e impeccabili, perché è vero che il bianco si sporca facilmente, ma è anche molto semplice da smacchiare e soprattutto non è soggetto alle mode del momento!

Parla alla tua mente

*