Idee e ispirazioni di Settembre

I francesi hanno una parola per indicare questo periodo dell’anno: “la rentrèe“, il rientro. Per noi non è così, forse perché, soprattutto nel centro sud, l’estate sfuma più lentamente nell’autunno di quanto non faccia a Parigi.

look-ispirazioni-come-vestire-a-settembre-autunno-moda-outfit-trend

Insomma, se siamo fortunati possiamo ancora goderci delle belle giornate di mare e di sole anche a settembre inoltrato e magari approfittare per una vacanza fuori stagione.

Però settembre ha già quel sapore di autunno, di bilancio, di (buoni) propositi che ne fa un mese un po’ particolare. Una specie di secondo capodanno.

E anche dal punto di vista dell’abbigliamento siamo un po’ in una terra di mezzo.

Da un lato sono le irriducibili dell’estate (come me) che si ostinano a non mettere le calze almeno fino alla fine di settembre e a osare ancora i sandali finché è possibile. Dall’altro quelle che già guardano con desiderio maglioni, cappotti e stivali.

Il capo settembrino per eccellenza per me è il wrap dress, (ri)scoperto grazie alla solita amica Tiziana de La Bottega Gentile.
Il wrap dress ha quell’allure anni ’70, da signora per bene, con un piede ancora nel bon ton degli anni ’60, ma lo sguardo rivolto curioso sul futuro e le novità che stanno arrivando.

Il wrap dress non ha bisogno di troppi accessori, magari un bracciale con un ciondolo grande, l’ideale sarebbe qualche cosa di vintage rubato – pardon! – preso in prestito alle nostre mamme. E una borsa strutturata e non troppo grande. Nel set ne ho messa una di Coccinelle che da qualche giorno mi frulla per la testa, un recente colpo di fulmine sul quale sto facendo certi pensieri….

Ecco, l’ispirazione di settembre potrebbero essere proprio gli anni ’70, complici anche le frange che gli stilisti hanno cercato di farci portare nel 2015 (e che a me piacciono, senza però esagerare, ma che non sembrano aver riscosso molto successo a giudicare dallo street style).

Perché gli anni ’70 sono proprio come settembre: un ponte fra spensieratezza e impegno, fra dovere e divertimento, fra luce e ombra.

E allora l’ispirazione casual settembrina per questa rentrèe potrebbe essere un look semplicissimo, jeans, camicia o tshirt bianca, in alternativa una tunica colorata e zeppe (o converse); un poncho se il clima lo richiede, magari con qualche frangia.

La borsa? coloratissima e gipsy, con qualche frangia anche qui se vogliamo osare, o una semplice tracolla di cuoio in perfetto stile boho-chic

Il tocco in più: sui capelli un carré elegantissimo, di quelli proprio da signora, e gli occhialoni oversize.
O un cappello 😉

E voi? Siete estive a tutti i costi o già avete tirato fuori i maglioni i di lana?
E qual è il vostro capo settembrino? Raccontate…

Commenti

  1. ehi ma che bello rileggerti!!!!
    che bella la tracolla di cuoio….settembre è un mese proibitivo (finanze = non pervenute ) ma sognare non è proibito!
    per me jeans e maglie di cotone a manica lunga, sciarpine colorate, e ahimè ormai scarpe chiuse….

    • che bello ritrovarvi
      🙂
      la cosa positiva di settembre è che ancora non viene voglia di buttarsi nello shopping, quindi anche se le finanza languono, si soffre un po’ di meno…
      😉
      a me almeno, mentre in primavera viene voglia di vestiti leggeri e costumi, a settembre non viene voglia di comprare i maglioni pesanti…
      così ci si può ancora divertire con quello che abbiamo nell’armadio
      🙂

  2. Ciao Giulia, bentornata, mi mancavano i tuoi post!
    Non amo lo stile anni 70 quando è esagerato (frange e zeppe non mi avrete!) ma da fan del wrap dress dico che il tuo set è proprio bello.
    Sai che anche io ho messo gli occhi su quella tracollina di coccinelle? Mi piace davvero tanto ma fino ad ora ha prevalso la parte razionale di me, la quale dice che non mi serve un’altra borsa a tracolla e che farei meglio a risparmiare i miei soldi… sob!

  3. il wrap dress mi ispira..vorrei provarlo anche se ho paura che mi faccia effetto manico di scopa. Qualche idea low cost??

    • beh, proprio per la sua forma il wrap dress sta bene anche a chi è molto magra, perchè alla fine te lo disegni addosso…
      i miei preferiti sono quelli della Bottega Gentile perchè i tessuti sono fantastici, morbidi al punto giusto e con colori che mi piacciono molto.
      è importante infatti che il tessuto non sia nè rigido nè troppo floscio…

      comunque penso che anche H&M ne abbia qualcuno nelle diverse collezioni…

  4. il wrap dress mi ispira…anche se ho paura che mi faccia l’effetto “manico di scopa”. Avete qualche dritta low cost da suggerirmi? grazie

    • ho fatto un po’ di ricerca on line e penso si trovino…non proprio facilmente, perchè è un modello secondo me ingiustamente poco valorizzato, ma si trovano…ho visto anche sul sito di H&M USA (su quello italiano non ho trovato lo stesso modello)
      certo, lo sfizio di provarne uno di Diane Von Fürstenberg, giusto per gioco una dovrebbe levarselo
      😉

      • grazie…avrei voluto provarne uno. Mi sa che tirerò fuori dall’armadio uno di parecchi anni fa e lo farò un po’ accorciare (ora è a metà polpaccio) x renderlo portabile con gli stivali bassi

  5. ciao giulia, ben tornata!
    ma caia non scrive più?

Parla alla tua mente

*